La sottile linea rossa tra la fusione Bayer / Monsanto e la IG-Farben
La banalità del male della Globalizzazione


"La lezione di storia che credo dovremmo imparare è che la seconda guerra mondiale, non è stata la sconfitta del nazismo inteso come il male assoluto che si presenta perché un giorno c’è un pazzo a cui la mamma non ha voluto bene e che decide di dare fuoco agli ebrei.
Non è così, è un poco più complicato.
La seconda guerra mondiale è stata la sconfitta, la prima sconfitta pesante, di un disegno liberista di gestione dell’economia, che ha ripreso il sopravvento dagli inizi degli anni ottanta."

Alberto Bagnai - tratto dal video "Deficit - Il punto sull’Europa tra sogno e realtà"


E’ notizia recente l’acquisizione della Monsanto da parte della Bayer, una fusione costata alla multinazionale tedesca circa 66 miliardi di dollari.

Sono stati scritti molti articoli su questa vicenda e finalmente sembra esserci qualcuno che comincia a chiedersi se chi fa profitto con farmaci e pesticidi possa veramente avere a cuore la salute delle persone. Domanda, come vedremo, più che pertinente.

Fusioni come questa sono abbastanza ricorrenti sia nella storia recente che in quella meno recente: DuPont-Dow Chemical (2015, 115 miliardi), Syngenta-ChemChina (feb 2016, 43 miliardi). Da queste grandi fusioni l’unica multinazionale rimasta fuori sembra essere la “povera” BASF.

Ma la fusione di cui vorrei qui raccontare qualche piccolo dettaglio in più è quella che avvenne a cavallo delle due guerre mondiali, la fusione che creò il mostro chiamato IG-Farben, un gigantesco blocco industriale dedicato alla chimica e alla farmaceutica. La IG-Farben, fu in quel tempo la più grande azienda Europea e la più grande industria chimico-farmaceutica del mondo.

La IG-Farben (Interessen-Gemeinschaft Farbenindustrie AG) nacque nel 1925 da un accordo tra l’Agfa, la BASF, la Bayer, la Hoechst e una manciata di altre società che gravitavano nel mondo della chimica.

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

"La FDA manipola i media": la protesta dei giornalisti scientifici americani. Charles Seife fa causa all’ente

La Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, avrebbe un brutto vizio, secondo alcuni dei più grandi giornalisti scientifici americani: quello di manipolare le notizie a proprio piacimento. Proprio per questa cattiva abitudine, che porterebbe ad una distorsione dei fatti riportati dalla stampa, Charles Seife, autore e professore di giornalismo alla New York University, ha deciso di farle causa e ha spiegato il suo punto di vista in un articolo per "Scientific American", dal titolo "How FDA manipulates the media", ossia "Come l'FDA manipola i media”.



  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Il 29 ottobre si terrà a Roma una convention contro l'obbligatorietà vaccinale promossa da Colors Radio (David Gramiccioli) e dal neocomitato “29 OTTOBRE” (info all'interno).






  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |
Riporto il commento dell'avvocato Roberto Mastalia alla notizia della ASL di Sant’Angelo:

"Come spiegato dai responsabili, il frigorifero non era dotato di un generatore di emergenza ma vi era un sistema d'allarme che avrebbe dovuto inviare dei messaggi al personale di servizio in caso di guasto; il problema è che anche questo è stato distrutto dal fulmine per cui ai tecnici del laboratorio non è rimasto altro da fare che gettare via i preziosi vaccini.

La notizia non può non far emergere una serie di interrogativi già posti nei mesi ed anni scorsi:

- chi controlla veramente che i frigo delle USL e degli ospedali rispettino i requisiti richiesti per esempio per quelli delle farmacie?
- chi controlla veramente che per i vaccini venga mantenuta la cd “catena del freddo”? Ricordate il servizio di Striscia la Notizia di qualche anno fa?
- perché nel 2016 si raddoppia la spesa per il Piano Vaccinale e nessuno pensa invece di investire in sicurezza?
- sono note la precisione ed il rispetto delle regole delle popolazioni del nord-est ma cosa sarebbe successo se il fatto avesse coinvolto una USL nel resto d’Italia? Possiamo scommettere che si sarebbero comportati allo stesso modo?"

Situazioni di questo genere sono tutt’altro che rare. Alla fine dell’articolo una raccolta di altri articoli a riguardo. Grazie ad AURET.

Il frigo dell’Asl di Sant’Agnello va ko, distrutti i vaccini per i bambini
vaccini_afp_.jpg

SANT’AGNELLO. Il frigo in cui sono conservati i vaccini per i bambini si guasta all’improvviso e ben 60mila euro di medicinali sono da buttare. Una vicenda che ha dell’incredibile e che spinge i vertici sanitari a sospendere le vaccinazioni. Il problema si è verificato alcuni giorni fa nella sede del distretto sanitario di Sant’Agnello ed ora rischia di provocare disagi alle coppie di genitori della penisola sorrentina con figli piccoli.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

La vicenda giudiziaria di San Lucido ammalati di poliomielite. Disposti un indennizzo di 1,2 milioni e un vitalizio di 6mila euro al mese.

vaxxcalabria.tiff


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Stanley Milgram, lo psicologo che sperimentò la banalità del male

Per dimostrare la teoria sull’obbedienza distruttiva, negli anni ’60 Milgram indusse alcuni volontari a punire con l’elettroshock persone chiuse in una stanza separata. La sua storia è diventata un film.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |
di Maria Cristina Benedetti

ANCONA - Prescrivevano farmaci in cambio di regali d’ogni genere: viaggi, notebook, gioielli e contributi alle associazioni. Medici senza scrupoli e informatori scientifici che non si fermavano neppure di fronte ai più piccoli: nel tariffario per piazzare ormoni in eccesso, secondo le accuse, ogni nuovo bambino valeva mille euro. L’ennesimo scandalo, che coinvolge e travolge anche il sistema regionale, è arrivato all’epilogo giudiziario poco più di un mese fa, il 12 aprile, quando sono giunti a destinazione i 37 rinvii a giudizio, cinque dei quali proprio nelle Marche: un informatore farmaceutico e quattro medici, tra i quali anche l’ex direttore dell’Agenzia regionale della sanità (Ars), il maceratese Enrico Bordoni uscito di scena appena una settimana fa.
  


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

ALLA CITTADINANZA DI VERONA, DELL'ITALIA E DEL MONDO INTERO, QUESTA NOSTRA RIMOSTRANZA UFFICIALE.

Verona li, 30 maggio 2016
Ho telefonato, sia al Segretario comunale, con cui ho parlato per organizzare a Verona, una qualche cerimonia in occasione della "Giornata mondiale delle Vittime dei Vaccini", ho poi lasciato, sulla segreteria telefonica del sindaco di Verona Flavio Tosi, lo stesso avviso per organizzare un qualche cosa per tale giornata che si svolgerà a livello mondiale il giorno 3 giugno c.a..13268597_10208681566508945_263339186803596226_o.jpg

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Vaccini, obbligo e verità

| | Commenti (0)

Vaccini, obbligo e verità
dal blog Gioia Locati

Perché un personaggio famoso non può esprimersi pubblicamente sui vaccini? E perchè si temono le opinioni diverse?

Perché si vuole introdurre l’obbligo delle vaccinazioni per ammettere i bambini al nido? (Se ne discute in Emilia Romagna e in Lombardia).

Quali sono le malattie da debellare, per le quali è necessaria la copertura del 95%? I bambini sotto i sei anni “dovrebbero” fare 48 iniezioni contro 14 malattie, ma non si trovano nè lo spazio (hanno solo due cosce) nè il tempo per farle tutte.

Perché, quando si parla di vaccini, si ricorda che “l’antipoliomielite ha salvato il mondo” e ci si dimentica che dal 1991 a oggi – come conseguenza di una tangente fra l’ex ministro De Lorenzo e la ditta produttrice – si continua a inoculare ai neonati l‘antiepatite B che si contrae solo con il sangue infetto e i rapporti sessuali promiscui? Siamo l’unico Paese al mondo, assieme a quelli dell’Est e alla Grecia, a vaccinare i neonati per l’antiepatite B.

Perché in alcune regioni (Toscana, Liguria, Veneto e Sicilia) è già stato adottato il vaccino contro una forma di meningite (antimeningococco B) su neonati e adolescenti quando l’Istituto superiore di Sanità ne ha sconsigliato l’impiego?


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Gentile Direttore,

Domenica 18 Ottobre u.s. sulla rete mediaset “ Italia 1” è andato in onda un nuovo programma “OpenSpace”, dove, con serietà e professionalità giornalistica si sarebbero dovuti mettere in luce varie problematiche sul problema dei vaccini, portando a confronto i vari specialisti del settore.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.