Il nostro Paese è stato messo in mora, il primo stadio della procedura di infrazione, perché la legge italiana, in particolare il decreto legislativo 26/2014, pone delle limitazioni eccessive all’utilizzo degli animali per scopi scientifici, rispetto a quanto viene consentito dalla direttiva 2010/63/Eu


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

FONTE: http://www.orticaweb.it/metodo-di-bella-ecco-perche-funziona/#sthash.tMNs0Bvd.dpbs

Pubblichiamo per gentile concessione del dottor Raffaele Morelli direttore della rivista Riza Psicosomatica

Il metodo Di Bella impedisce al tumore di crescere. L’obiettivo è quello di accerchiare le cellule tumorali a 360°. Punta a curare il terreno biologico in cui la cellula da normale si trasforma in cancerosa; a cambiare quegli elementi (genetici, immunitari,) che favoriscono l’insorgenza del cancro. In questo modo lo “accerchia a 360° sino a farlo morire di vecchiaia”. Il metodo Di Bella non distrugge “tout court” le cellule neoplastiche ma le “addomestica”, inibendo la loro capacità di crescita selvaggia. “Quando un tessuto non può crescere – afferma il professar Di Bella – muore”. La cellula tumorale utilizza il GH (ormone della crescita) fino a 500 volte più del normale.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Di Jo-Shing Yang

Si sta accelerando una tendenza preoccupante: le banche di Wall Street e i multimiliardari dell’elite stanno acquistando l’acqua in tutto il mondo ad un ritmo senza precedenti.

Note mega-banche e colossi d’investimento come Goldman Sachs, JP Morgan Chase, Citigroup, UBS, Deutsche Bank, Credit Suisse, Macquarie Bank, Barclays Bank, the Blackstone Group, Allianz, e HSBC Bank, tra le altre, stanno consolidando il loro controllo sull’acqua. Anche magnati come T. Boone Pickens, l’ex presidente George H.W. Bush e la sua famiglia, Li Ka-shing di Hong Kong, Manuel V. Pangilinan delle Filippine e altri stanno comprando migliaia di ettari di terreno con falde acquifere, laghi, diritti di sfruttamento, aziende di erogazione, azioni in compagnie di ingegneria e tecnologia dell’acqua.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Se il nemico pubblico numero 1 sta diventando lo zucchero, spesso dei suoi sostituti, specie quando nelle bevande e nei cibi per bambini, si sottovalutano i pericoli. È quanto emerso nell’inchiesta di copertina del Test-Salvagente di questo mese, dedicata alle aranciate gassate, che ha svelato come in molti casi proprio ai bambini vengano proposte bevande con edulcoranti. Con quali rischi?

“Fino a dieci anni fa non se ne sapeva molto, ma oggi grazie ai nostri studi non ci sono più scuse e nessuno può dire ‘non sapevamo’”. Morando Soffritti è direttore scientifico della Fondazione europea di Oncologia e Scienze ambientali “B. Ramazzini”. È lo scienziato che assieme al suo istituto ha prodotto gli unici studi indipendenti sugli edulcoranti, mettendo sotto accusa prima l’aspartame poi il sucralosio. Facile pensare che non sia proprio amato dai big dei soft drink, ma lui non se ne preoccupa e va avanti per la sua strada. E accetta di parlare con ilTest-Salvagente delle sue ricerche. Partendo dall’inizio, ossia da quando “gli unici dati sugli effetti a lungo termine degli edulcoranti erano quelli delle industrie produttrici”.Morando-Soffritti.jpg


  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.5/5 (2 votes cast)
Share |

CONDIZIONAMENTI VACCINALI.

TERRORIZZATI DAI GERMI MA FIDUCIOSI VERSO TOSSINE E NEUROTOSSINE


traduzione a cura di Ivan Ingrillì
fonte:
http://www.organiclifestylemagazine.com/vaccination-mindset-terrified-of-germs-trusting-of-toxins


Un popolo senza la conoscenza della propria storia, origine e cultura, è come un albero senza radici. (Marcus Garvey)


I genitori di tutto il mondo stanno reagendo a causa della paura.

Sono terrorizzati dai germi, ma si fidano delle iniezioni tossiche. Ma perché il mondo occidentale ha adottato la cultura delle vaccinazioni? Perché abbiamo paura dei microbi. Siamo stati addestrati a credere che le malattie infettive sono un pericolo per la vita e che senza le vaccinazioni saremmo impotenti nel combatterle. Dopo tutto, viene argomentato, le persone morivano a causa di malattie come il morbillo, giusto?



vaccines-1400x500.jpg



  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Di Girolamo Giannotta [*]
medico e pediatra specializzato presso l'Istituto Gaslini di Genova, autore di varie pubblicazioni scientifiche.

Libro che analizza le tematiche connesse con i papillomavirus umani ed i vaccini anti papillomavirus (HPV).
L'ampia consultazione della letteratura scientifica disponibile ha consentito all'autore di affrontare i temi più controversi e di ipotizzare il meccanismo patogenetico che sta alla base delle diverse sindromi cliniche post-vaccinali.
All’interno del libro è anche inclusa la relazione sul tema
“Post-Vaccination Inflammatory Syndrome: a new Syndrome?” "Sindrome infiammatoria post-vaccinazione: una nuova sindrome?" affrontato dal dr. Giannotta durante il decimo Congresso Internazionale sull’Autoimmunità tenutosi dal 6 al 10 aprile 2016 a Lipsia in Germania.
http://autoimmunity.kenes.com/


12973524_1280647611949456_8361732033643699302_o.jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

PubMed e i conflitti di interesse

| | Commenti (0)

I conflitti di interesse condizionano pesantemente la ricerca: sono sotto gli occhi di tutti ma restano invisibili. Un gruppo di ricercatori ha avuto una bella idea: rendere immediatamente espliciti su Pubmed i conflitti di interesse degli autori di ogni articolo. Del resto, quello della National Library of Medicine (NLM) è un servizio pubblico finanziato con le tasse dei cittadini e le istituzioni statunitensi sarebbero per certi aspetti “obbligate” a tenere in considerazione le esigenze di trasparenza espresse dagli utenti.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

NOTA: Ancora una volta si scopre che il settore sanitario è, almeno in parte, un’alcova di delinquenti. Ancora una volta sì.
Il problema è sempre lo stesso, cambieranno tutto per non cambiare nulla.
L’urlo allo scandalo e la corruzione verrà usata non per bloccare il meccanismo corruttivo e le lobby che lo portano avanti, ma per tagliare ancora di più la sanità.
La privatizzazione del SSN non deve arrestarsi, al costo di autodenunciare la corruzione che lo contraddistingue.

Così, ancora una volta, non si faranno leggi contro il conflitto d’interesse, contro i brevetti o i monopoli, non si faranno rispettare le leggi già in essere ma si abbatteranno servizi, posti di lavoro e chiuderanno ospedali. Ci penserà la cara ministra lorenzin.

La Leva di Archimede

Corruzione per sei mld l'anno. Sprechi per un mld l'anno. Complessivamente, considerando anche le inefficienze, il danno per il Ssn è di 23,6 mld l'anno. La ministra della Salute, Lorenzin: "Reato di corsia odioso. Ecco il mio piano anticorruzione"


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Fra ricerca e sperimentazione, le big pharma investono miliardi. E vogliono rientrare dei soldi spesi, guadagnandoci. Così i prezzi delle medicine finiscono fuori controllo. Le eccezioni nei Paesi poveri (tollerate dalle industrie) e il ruolo che le agenzie nazionali per i farmaci devono giocare nella definizione dei prezzi

Farmaci troppo cari, ovunque: nei Paesi ricchi che, con qualche limitazione, se li possono ancora permettere, e in quelli poveri, che spesso non hanno i soldi per comprarli. Farmaci, ma anche vaccini. Costosi perché ci sono i brevetti e le industrie farmaceutiche dettano legge. La discussione è cominciata qualche anno fa, ai tempi dell’Aids, quando l’Africa non aveva accesso alle terapie. Ma oggi il problema si è esteso anche da noi e non riguarda solo l’Aids, ma il cancro, soprattutto, e molte altre malattie. Oggi esistono farmaci sempre più efficaci, ma sempre più costosi per molte patologie. E hanno un brevetto: fino a quando quest’ultimo non scade (solo allora si possono produrre i «generici» cioè le copie del farmaco a prezzi molto più bassi) è l’azienda farmaceutica che decide il prezzo (e lo contratta con chi dovrà poi fornire le cure).


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Falsi scientifici, ricerche taroccate per scalare carriere o drenare più fondi pubblici. In alcuni casi succede a Napoli; in altri, quelli più “grossi”, a quanto pare la regia è milanese. E sembra esistano un peso e tre misure: fa gran rumore, ad esempio, il caso che “non esiste”, con vere liste di proscrizione per una dozzina di ricercatori partenopei; fa poco rumore la storia di successi inventati, mentre il paziente è morto e il figlio scienziato lo scopre all’estero; messo praticamente a tacere il giallo che coinvolge pezzi da novanta del celebre e intoccabile Istituto Oncologico Europeo, fiore all’occhiello della Veronesi dinasty. Ma vediamo il tris, partendo dal primo.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.