SATIRA (PRESUNTA): TRA CONTRADDIZIONI, IGNORANZA E “PROBLEMI” VARI

La satira è un genere di composizione poetica e più in generale di comunicazione che si caratterizza per la sua forte impronta di critica politica al potere con espressioni che vanno dall'ironia pacata e discorsiva fino allo scherno ed all'invettiva sferzante.
Sin dall’antichità ed in particolare dall’antica Grecia, è stato lo strumento principe per mettere in risalto e ridicolizzare, grazie all’ironia ed al sarcasmo, i difetti e le storture del potere.

Tra le forme nelle quali la satira si è estrinsecata nel corso dei secoli, soprattutto negli ultimi due secoli, si evidenzia la “Vignetta” che ha l’innegabile pregio dell’immediatezzaa del messaggio e resa celebre da riviste come “Il Male”, “Cuore” ed il “Vernacoliere” e da vignettisti come Francesco Tullio Altan, Angese, Massimo Bucchi, Renato Calligaro, Daniele Calurii ed Emiliano Pagani, Disegni e Caviglia, Giorgio Forattini, Giannelli, Federico Maria Sardelli, Vauro Senesi, Sergio Staino, Vincino, etc.

Per essere realmente efficace, la satira necessita di alcuni requisiti essenziali in chi si vuole cimentare con essa: una buona dose di intelligenza e di cultura e quindi di ironia e sarcasmo.

Per questo motivo, la visione della vignetta di Mario Natangelo pubblicata in data 22.03.2017 ne “Il Fatto Quotidiano”, relativa alla manifestazione tenutasi a Roma il giorno prima per la Libertà di scelta vaccinale, non poteva non colpire un assiduo lettore del giornale come il sottoscritto per la sua superficialità, approssimazione e banalità.
Analizziamo quindi le strisce in tutte le loro parti.


17390442_1622158864480788_4351074007868428552_o.jpg


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Da alcuni anni in rete ed attraverso i media è stata generata una gran confusione in merito alla tematica molto seria e delicata delle vaccinazioni. Il nuovo piano vaccinale recentemente approvato prevede l’incremento della spesa pubblica e del numero dei vaccini da inoculare ai“nostri figli”

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=48021


Locandina 21marzo (1).jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (4 votes cast)
Share |

Vaccini ritirati dal commercio

| | Commenti (0)

In questo documento una lista di alcuni vaccini ritirati dal commercio.

  • Ritiro lotti Medicinale Meningitec Nuron Biotec BV sita in Olanda Sospensione Iniettabile In Siringa Preriempita
In riferimento alla segnalazione della ditta Nuron Biotec BV sita in Olanda e al Rapld Alert della Germania del 24/09/2014, concernente presenza di corpo estraneo color arancio rossastro identificato come ossido di ferro e acciaio Inossidabile, In alcuni lotti del medicinale MENINGITEC SOSPENSIONE INIETTABILE IN SIRINGA PRERIEMPITA AIC 035438062; si comunica ai sensi dell'art. 70 del D. Lvo 219/2006 e per la motivazione sopra evidenziata, il ritiro volontario della ditta Nuron Biotec BV, dei lotti sotto riportati. Resta inteso che, nelle more del ritiro, i lotti non potranno essere utilizzati. La ditta Nuron Blotec BV dovrà assicurare l'attivazione delle procedure di ritiro entro 48 ore dalla ricezione della presente comunicazione. Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è invitato a verificare presso la Società Regulatory Pharma Net s.r.l. sita in Pisa Corso Italia 108, la sopracitata attivazione delle procedure di ritiro e inoltre, vorrà anche verificare che tali comunicazioni siano state spedite a tutti i destinatari del medicinale sulla base dei dati di commercializzazione. In caso di mancato adempimento, da parte della ditta interessata, procederà al sequestro dei lotti.
LOTTI INTERESSATI AL RITIRO
G76673 scad.09/2014; H20500 scad. 11/2014; H45452 scad.02/2015; H45457 scad. 02/2015; 155457 scad. 09/2016; J70483 scad. 09/2016; H994S9 scad. 06/2015; HS2269 scad. 06/2015; J01106; J01114
Circolare italiana del 26.09.2014
http://www.ordfarmpd.it/attachments/1799_8997.pdf
http://www.farvima.it/Ritiro-lotti-Medicinale-Meningitec_FARVIMANEWS0510.htmlAIFA comunicava il 28 settembre 2014 la notizia
http://jedasupport.altervista.org/blog/wp-content/aifa-ritiro_lotti_meningitec.pdf
http://www.retenews24.it/rtn24/sanita/allarme-aifa-per-medicinale-per-bambini-contiene-ossido-ferro-quale/
Comunicato del 13.10.2014 http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/ritiro-vaccino-meningitec-13102014
Comunicato del 16.10.14
http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/ritiro-cautelativo-di-lotti-dei-vaccini-meningitecComunicato del 23.10.14 http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/esito-riunione-della-cts-del-21-23-ottobre-2014-sul-ritiro-cautelativo-di-lotti-del-vaccino-
http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/Esito_Riunione_CTS_del_21-23_ottobre_Meningitec.pdf

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Pubblichiamo la lettera aperta del dottor Dario Miedico che tratteggia con la consueta lucidità e chiarezza quanto avviene nel nostro Paese

Milano, 20 gennaio 2017

Egregio dr. Roberto Carlo Rossi, Presidente dell’Ordine dei Medici di Milano e, per suo tramite, egregi Colleghi aderenti

ho riscontrato con stupore la lettera di convocazione presso la sede dell’Ordine per il giorno 27 gennaio p.v. e devo dire che, occupandomi specificatamente in qualità di medico legale di vaccinazioni da quasi quarant’anni, di centinaia di casi di reazioni avverse a vaccinazione, anche gravi e persino mortali, di innumerevoli domande di risarcimento in base alla Legge 210 del 1992 anche in decine e decine di procedimenti legali, dopo aver tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e non solo (ho tenuto un discorso su questo tema anche al Parlamento Europeo nel 2003) aver rilasciato interviste scritte, radiofoniche e televisive, aver sostenuto dibattiti televisivi e partecipato ad approfondimenti davanti alle Istituzioni sia a livello regionale che in Commissione al Senato della Repubblica, in fase iniziale avevo maturato la convinzione che prima o poi sarebbe arrivata, ma dopo un certo punto avevo mutato opinione arrivando a pensare che, in un paese che ha nella sua legislazione il principio del Consenso Informato, della Libertà Terapeutica e del rispetto della Libertà Individuale, le mie tesi a favore della Libertà di Vaccinazione, di Informazione e di democratico confronto tra posizioni scientifiche diverse avessero avuto ragione del mio precedente scetticismo.


miedico.jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (9 votes cast)
Share |

BACK IN THE GROUP: A VOLTE RITORNIAMO…
Avv. Roberto Mastalia (AURET)

Come molti di voi hanno notato, negli ultimi mesi sono stato talmente preso dal lavoro – sia professionalmente che umanamente – da aver colpevolmente trascurato un po’ il gruppo; peraltro solo pubblicamente perché in questo periodo ho continuato – pur con qualche ritardo – a dare consigli ed a fornire pareri alle decine, anzi centinaia di persone che mi hanno scritto o mi hanno telefonato.

masta.jpg


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (4 votes cast)
Share |

CODACONS? NOT IN OUR NAME!

Negli ultimi mesi, nonostante fossi immerso nel lavoro, più volte ho dovuto frenare il mio istinto per evitare di rivolgere commenti caustici nei confronti di parole e scritti provenienti dai soggetti più disparati; molti di questi, peraltro, già ripetutamente criticati in maniera altrettanto caustica nei mesi ed anni scorsi.

Presidente della Repubblica, Ministra della Salute e politicanti di varia provenienza ed estrazione hanno fatto a gara nello spacciare per verità luoghi comuni assolutamente falsi; in ciò, seguiti da dirigenti di agenzie nazionali, professori universitari e medici “diversamente”colti, “diversamente” preparati, “diversamente” intelligenti e “diversamente” onesti – quanto meno dal punto di vista meramente intellettuale.

Naturalmente, l’innalzamento del livello dello scontro in ordine a vaccini e vaccinazioni, l’aumento del numero degli interessati oltre che degli interessi in gioco, ha comportato un aumento di interesse per l’argomento anche da parte di coloro i quali - per decenni – ne sono rimasti completamente estranei in quanto “in altre faccende affaccendati”.

masta.jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Efsa e Glifosato.

| | Commenti (0)

Glifosato: l’Efsa metterà a disposizione i dati grezzi di fonte industriale sinora segreti utilizzati per la valutazione sulla sicurezza

L’autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) metterà a disposizione i dati grezzi, sinora segreti, utilizzati nella sua valutazione della sicurezza del glifosato pubblicata nel 2015, secondo cui è “improbabile” che l’erbicida sia cancerogeno. La valutazione dell’Efsa si era contrapposta a quella dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità, secondo la quale il glifosato è “probabilmente cancerogeno”. Le differenti valutazioni delle due Agenzie avevano sollevato una polemica scientifica e lo Iarc aveva sottolineato di aver considerato solo studi di dominio pubblico, anche di fonte industriale, sottoposti a revisione di terze parti, mentre aveva escluso, a differenza dell’Efsa, quelli non pubblici, riguardanti sperimentazioni su animali, che non avevano fornito informazioni sufficienti per una revisione scientifica indipendente.

  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3/5 (2 votes cast)
Share |
Daniel Aaron e il suo collega Michael Siegel dell'Università di Boston ne hanno parlato in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica "American Journal of Preventive Medicine".

Due delle più grandi società statunitensi impegnate nella produzione di bevande gassate, hanno trasferito denaro a 96 organizzazioni sanitarie degli Stati Uniti negli ultimi 5 anni, rallentando il processo di riduzione del consumo di bevande gassate dolci negli Stati Uniti ed accelerando l'epidemia di obesità tra la popolazione, affermano i ricercatori dell'Università di Boston.



  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Vaccino, lo fa solo il 15% dei sanitari

MICHELE BOCCI

DOVREBBERO essere i più sensibili verso la vaccinazione anti influenzale, perché lavorano a contatto con i malati. E invece gli operatori sanitari sono tra le categorie che si vaccinano di meno, tra quelle per le quali la prevenzione della malattia stagionale è gratuita. Il dato di copertura, in controtendenza rispetto a quello della popolazione generale, è pure in calo. Non proprio un bello spot per le campagne che vengono promosse dall'assessorato alla salute e nemmeno un supporto agli sforzi che gli epidemiologi fanno ogni anno per convincere chi è a rischio a vaccinarsi.

Nella stagione scorsa, 2015-2016, solo il 15% del personale che lavora nelle aziende sanitarie e ospedaliere toscane si è vaccinato. L'anno prima il dato era al 17,5%. Nessuna ex Asl va bene, dunque, ma a Livorno sono andati malissimo, con un 6,6% di adesione (l'anno prima il dato era intorno all'8%). Va ricordato come spesso si tratti di operatori a contatto con malati anche gravi ai quali è meglio non attaccare una malattia che può portare a complicanze, come appunto l'influenza. Ad andare meglio di tutti è la ex Asl fiorentina, che arriva al 25,4% di copertura. Il dato però è "sporcato" dal calo che c'è stato rispetto al 2014-2015, quando si era vaccinato il 41,1% dei medici, degli infermieri e degli operatori socio sanitari.Vaccini.jpg


  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.5/5 (2 votes cast)
Share |

È allarme negli Stati Uniti: sarebbero state rilevate tracce di glifosato, una sostanza chimica presente negli erbicidi, nei vaccini destinati ai bambini.

A scoprirlo è’ stata l’associazione “Moms across America”, dopo aver inviato alcuni campioni in laboratorio d’analisi, per uno screening di controllo. I vaccini finiti sotto il mirino sono quelli usati più frequentemente: contro il morbillo, la parotite e la rosolia. Presentano infatti livelli di glifosato superiori di 25 volte rispetto agli altri.hazmat.jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.