Usa: Fda, antidepressivi aumentano suicidi negli under 25

NEW YORK - Da oggi le controindicazioni segnalate nelle indicazioni e modalita' d'uso degli antidepressivi dovranno essere ampliate e specificare con chiarezza che il farmaco potrebbe aumentare il rischio di comportamenti suicidi nelle persone fino a 25 anni. Lo ha reso noto la Food and Drug Administration, l'ente che sorveglia il mercato farmaceutico e alimentare degli Stati Uniti. L'Fda, dopo avere analizzato 372 studi clinici su 11 diversi antidepressivi, ha inoltre chiesto che sia rivista la dicitura secondo cui "depressione e altri disordini psichiatrici sono importante causa di sucidio". La frase dovra' chiarire che non sono stati rilevati rischi nelle persone di eta' superiore a 24 anni. (Agr)

Fonte: Corriere della Sera


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Quali sono le droghe vere?

| | Commenti (3)

Fonte: Protonutrizione

Recentemente la rivista Lancet ha riportato uno studio[1] di farmacologi dell'Università di Bristol, i quali hanno svolto un accurato esame tossicologico per riformulare i livelli di pericolosità di varie sostanze in base a parametri più completi ed accurati, che includono ad esempio anche i costi sociali e sanitari.

Ne è risultato un elenco (dal più dannoso al meno dannoso) che mostra come alcuni farmaci regolarmente prescritti o sostanze di uso comune e socialmente ammesse abbiano un punteggio di tossicità più elevato di alcuni composti psicoattivi sia naturali (es. cannabis) che chimici (es. LSD o ecstasy) proibiti dalla legge.


  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3/5 (2 votes cast)
Share |

Tre libri da non perdere

| | Commenti (0)

Volevamo anche segnalarVi alcuni libri molto interessanti scritti dal giornalista Francesco Walter Pansini, libri che contengono le informazioni che ci nascondono che hanno lo scopo di per diffondere assieme la verità sulla salute e sulla vita...

1 3

Per Restare Sani, Volume 1 e 2, manuali che prendono per mano il lettore e lo accompagnano in un viaggio di salute e guarigione, partendo dalle ecografie in gravidanza, passando per le vaccinazioni, le sostanze tossiche, OGM e gli psicofarmaci e poi ancora dalle piombature dentali all'alluminio nei vaccini fino ad arrivare alle nuove cure per il cancro.
Insomma due libri da non lasciarsi scappare, per il contenuto eccezionale, per il prezzo accessibile (soli € 9,20) e perché per ogni libro che comprate, specificando nelle causali che siete parte del gruppo de La Leva di Archimede, l'autore si è impegnato a donare 1 euro alla nostra associazione.


2

Dagli organi donati... di Walter Pasini
Un argomento "pesante"? Forse, ma è meglio avere "a mano" un testo del genere. Se accade qualcosa a conoscenti, non c'e' il tempo di informarsi. In 6 ore, la persona in coma profondo viene uccisa comunque. In 6 ore bisogna sapere cosa fare, decidere come e perché difendere quella vita, da una legge barbara ed imporre ai sanitari di attendere. Dalle norme alle questioni tecniche, alle storie dei ritornati.

Kailash Edizioni
EURO 9,90

Per maggiori informazioni potete visitare http://www.kailashedizioni.it/


Per acquisti inviare l'importo a:


Kailash Edizioni
Via della Tesa 8, 34138 TRIESTE
Conto corrente postale n. 62508916.


oppure:


Pansini Francesco Walter
Via della Tesa 8, 34138 - TRIESTE

IntesaBCI ABI 3069-2 / CAB 2223-6
c/c 584621101/63 (IBAN IT81 K030)


Per accelerare l'invio si consiglia di inviare copia del versamento via e-mail od il fax al 040 398380. Il nostro controllo via internet dei vostri versamenti non è sempre funzionante.


  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 2/5 (1 votes cast)
Share |

No psicofarmaci ai bambini, da Firenze l'iperattività non è una malattia
di Ezio Alessio Gensini
Fonte: ComincialItalia

Firenze 23 Aprile 2007 ore 15:08


Il Consiglio provinciale ha approvato, con 22 sì (gruppi del centrosinistra, Verdi e PRC) e 6 astensioni (gruppi della Casa delle Libertà) la mozione della Sesta Commissione contro gli psicofarmaci ai bambini. “Con questo testo – ha illustrato il Presidente della Commissione Andrea Calò – si invita la Giunta ad attivarsi presso la Regione Toscana su tre passaggi: il primo riguarda l’azione di monitoraggio sull’uso dei farmaci all’interno delle strutture sanitarie individuate dalla Giunta regionale; chiede alla Regione Toscana di attivarsi nell’attuazione del piano sanitario regionale, soprattutto nelle linee guida, per la cura dei disturbi
psichici dei bambini e degli adolescenti con strumenti che devono privilegiare le potenzialità terapeutiche degli interventi interpersonali e psicoeducativi; infine, si chiede di tener conto della mobilitazione abbastanza ampia e vasta promossa da istituzioni, associazioni e cittadini che hanno sottoscritto l’appello affinché non accada anche in Italia quello che è successo nel resto del mondo”. Marconcini (PdCI), primo estensore di una mozione sull’argomento, ha sottolineato di essere: “Contro l’uso indiscriminato, sempre e comunque, degli antidepressivi ai bambini.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Un nuovo lavoro scientifico pubblicato nella rivista specializzata "Food Science and Nutrition" - Scienza dell'alimentazione e nutrizione - analizza la direttiva europea sugli integratori alimentari. La conclusione è che nel caso della nutrizione il principio della precauzione, applicato in modo asimmetrico, risulta più dannoso che l'assenza di legislazione che ha caratterizzato il periodo passato.

In tema di micronutrienti dicono Aalt Bast dell’Università di Maastricht e Jaap Hanekamp della Fondazione HAN, la carenza è molto più dannosa che ipotetici eccessi di consumo. La legislazione sugli integratori, concentrandosi solamente sull'eccesso e lasciando per strada la questione di danni alla salute da una alimentazione insufficiente, rischia di avere un effetto proprio opposto a quello che sta alla base della legislazione: la protezione della salute e della vita dei cittadini europei.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

GLI PSICOFARMACI CRONICIZZANO I SINTOMI PER CUI VENGONO PRESCRITTI!!!

Sintesi. Sebbene la terapia standard per i pazienti schizofrenici nei paesi industrializzati consista nella somministrazione di farmaci neurolettici, questa prassi non è corroborata dalla ricerca condotta sull’uso di tali farmaci in un periodo di 50 anni. Un’analisi critica rivela che questo paradigma di cura aggrava gli esiti a lungo termine, almeno nei dati aggregati, e che il 40% o più dei pazienti schizofrenici se la caverebbe meglio senza l’uso di tali farmaci. Una terapia basata sulle evidenze dovrebbe prevedere l’impiego selettivo di farmaci antipsicotici, sulla base di due principi: (a) nessuna somministrazione immediata di neurolettici ai pazienti al primo episodio di crisi; (b) possibilità per ogni paziente stabilizzato con neurolettici di sospendere gradualmente l’assunzione dei farmaci. Questo modello aumenterebbe drasticamente i tassi di recupero e ridurrebbe la percentuale di casi in cui la malattia diventa cronica.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

CANAPA MEDICA: LE PROSPETTIVE PER I MALATI
GIORNATA SULLA CANNABIS TERAPEUTICA

Pisa, 3 e 4 maggio
Fonte: http://www.nojerksite.it/

3 MAGGIO 2007: Giornata di studio e confronto sul tema:
CANAPA MEDICA: le prospettive per i malati
Aula Magna Scienze Politiche ore 10.00 – 16.30


Proponenti e attuatori:
Associazione di promozione culturale NOJERKSITE
Associazione di promozione sociale FORUM DROGHE

Partners
· Comune di Pisa – Assessorato alla Salute
· Provincia di Pisa - Politiche sociali, giovanili e dell'immigrazione, Associazionismo, Volontariato e Terzo Settore
· Università di Pisa – Facoltà di Lettere e Filosofia
· Società della Salute
· P.I.C. – Pazienti Impazienti Cannabis
· Associazione Cannabis Terapeutica

Obiettivi: la giornata ha lo scopo di confrontarsi e sollecitare un impegno del mondo medico, di dare voce alle esigenze dei malati, di sensibilizzare sul tema le istituzioni e il pubblico più largo


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

http://www.retejonicambientale.it/discariche_e_tumori.htm

DISCARICHE E TUMORI:

UNO STUDIO RILEVA NESSO, ALLARME IN CAMPANIA

I dati definitivi saranno noti a maggio, ma gia' oggi ''e' lecito affermare che decenni di gestione illegale e incontrollata dei rifiuti in Campania hanno prodotto effetti sanitari negativi misurabili'': esiste cioe' un legame tra alcuni tipi di tumori e malformazioni e la vicinanza a discariche abusive. E' quanto sostiene uno studio sull'impatto sanitario del ciclo rifiuti in Campania, promosso nel 2004 dal Dipartimento della Protezione civile tra le attivita' di supporto all' ufficio del commissario per l'emergenza rifiuti.


  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 2/5 (1 votes cast)
Share |

Cho Seung-Hui POTREBBE ESSERE IL 9° GIUSTIZIERE SCOLASTICO AD AVER AGITO SOTTO L’INFLUENZA DI PSICOFARMACI
E' stato dimostrato che queste sostanze possono causare idee omicide, suicidi, psicosi, manie ed ostilità

All’indomani della sparatoria al Politecnico della Virgina da parte del giustiziere Cho Seung-Hui, molti legislatori e attivisti dei diritti umani e civili si chiedono come mai il Congresso americano abbia trascurato d’investigare sui legami tra l’uso di psicofarmaci e il crescente fenomeno di violenza nelle scuole, considerando il rapporto che esiste tra l'utilizzo di queste sostanze ed i vari episodi criminosi. Stando alle ultime notizie provenienti dagli investigatori che lavorano su questo caso, Cho potrebbe avere assunto antidepressivi (http://www.skylife.it/html/skylife/tg24/articolo/Aprile%202007/070418-virginia-chi-e-killer-cho.html) che, come documentato dall’agenzia statunitense del farmaco (FDA), possono causare comportamenti suicidi, manie, psicosi, allucinazioni, ostilità ed “idee omicide”. Se l’uso di questi psicofarmaci da parte di Cho Seung-Hui venisse confermato, il totale delle vittime di sparatorie scolastiche indotte da psicofarmaci salirebbe a 61 morti e 77 feriti.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

17/4/2007

Il giallo delle api sparite
Primi indiziati i cellulari

Una ricerca tedesca
Fonte: La Stampa
CARLO GRANDE


BeesChe fossero laboriose e organizzatissime lo si sapeva, e anche che rappresentassero un indicatore ambientale straordinariamente sensibile. Le api non apprezzano ad esempio i campi Ogm, li evitano accuratamente e a quanto pare trasmettono messaggi di allarme anche alle loro compagne che non hanno ancora sorvolato coltivazioni transgeniche. Ma che fossero gravemente minacciate anche dalle onde elettromagnetiche dei nostri cellulari è una spiacevole novità, annunciata da alcuni studiosi tedeschi dell'Università di Landau: gli insetti, secondo le loro ricerche, rifiutano di rientrare negli alveari se nei paraggi vengono piazzati ripetitori o congegni elettromagnetici. Il loro sistema di «navigazione» ne verrebbe sconvolto, al punto che non riuscirebbero più a ritrovare la strada per le arnie.
Sarebbe questa - benché ancora controversa - la spiegazione della recente moria di sciami in molte parti del mondo, imputata finora alla presenza di parassiti o alla carenza di polline. I telefonini provocherebbero quello che in termini scientifici viene definito «Colony collapse disorder», ovvero la morte degli insetti lontano da casa. Il fenomeno, registrato dallo scorso autunno negli Usa, è stato segnalato anche in Europa, dapprima in Spagna, ora anche in Germania e Inghilterra. La misteriosa malattia sta decimando le api americane, mettendo a repentaglio l’impollinazione di molte colture e provocando danni per centinaia di migliaia di dollari. Negli ultimi tempi gli apicoltori di una ventina di Stati americani hanno registrato perdite fino all’80 per cento della popolazione di api. Un fenomeno inconsueto per diffusione e gravità.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.