News della categoria AIDS

Traduzione dal tedesco a cura di Mauro Grimolizzi


Dal 1° dicembre 1988 viene proclamata in questa data la Giornata mondiale contro l'AIDS. Come le ultime otto importanti ricorrenze da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) serve a richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale alla rispettiva campagna di salute. L'obiettivodell'iniziativa di quest'anno è stato quello di "sottolineare che l'espansione della terapia antiretrovirale (ARV) a tutte le persone che vivono con l'HIV è la chiave per porre fine alla epidemia di AIDS all'interno di una generazione". Sembra quindi che i funzionari responsabili di questa campagna non posseggano alcuna conoscenza circa la grande quantità di studi scientifici che documentano ad oggi l'efficacia delle vitamine e di altri micronutrienti nel controllo di HIV e AIDS. O è cosi, oppure questi "esperti di salute" portano deliberatamente fuori strada 35 milioni di persone che vivono nel mondo con l'HIV / AIDS, dati ufficiale dell'OMS, ed inoltre ingannano anche 1,5 milioni di persone affette da AIDS e con malattie collegate che ogni anno muoiono.

Mentre si può notare positivamente che l'OMS ha deviato leggermente negli ultimi dieci anni alcuni atteggiamenti rigidi, in particolare a favore di un controllo di HIV / AIDS utilizzando mezzi naturali: ma già dal 2005 l'Organizzazione è stata presente in prima linea in collaborazione con la BBC ed altri gruppi di media, quando è stato pesantemente denigrato il Dr. Rath e le sue campagne di educazione sanitaria sui benefici dei trattamenti vitaminici per i pazienti affetti da HIV / AIDS infangate .

Oggi, tali attacchi appartengono al passato, e l'OMS ormai richiede un approfondimento della ricerca verso micronutrienti, riconoscendo almeno che le prove sui benefici degli integratori alimentari sono ora di nuovo sul tavolo, e hanno anche preso coscienza che questo approccio per le donne incinte affette da HIV è assente da rischi.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

“Hiv” e la farsa del 1 dicembre: giornata mondiale del virus inesistente


LE BUGIE DORATE DEI VERI NEGAZIONISTI
Sfatata l’intervista di Agnoletto.

“Hiv/aids”

Conferenze annunciate senza alcuna prova scientifica; documenti contraffatti; uomini di “scienza” denunciati per frode scientifica e nessuna foto di questo fantomatico virus; test fasulli e terapie e farmaci che non salvano da nulla.

Diagnosi che cambiano da paese a paese,insomma,più di qualcosa non collima e vediamo chiaramente il tentativo di omettere la veridicità dei fatti.



  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Il seguente articolo riporta una verità certa e conclamata, dichiaratamente ammessa dai fautori di tutto ciò.

Due punti caratterizzano lo studio che andremo a sviscerare:

  • La totale aspecificità dei “test HIV” e la natura NON VIRALE delle proteine, che sono tutte cellulari come dimostrato dalla letteratura scientifica;
  • L’ammissione (del Premio Nobel Montagnier e da altri eminenti scienziati come Bess e Glederblom) di NON aver mai purificato il virus; ammettendo ciò si dichiara che tale virus NON ESISTE ; il tutto viene confermato dai più grandi retrovirologi al mondo.

Questo non è Negazionismo ma verità supportata da evidenze reali.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

LOSANNA: SOMMINISTRATO A 79 PERSONE VACCINO ANTI AIDS CONTAMINATO

Sul vaccino NYVAC contaminato, i partecipanti allo studio sono stati informati e invitati a fare al più presto un esame del sangue.

di Cinzia Marchegiani

Losanna - Brutta notizia per le persone reclutate nel lontano 2012 per uno studio sull’Aids nell’Ospedale universitario di Losanna (CHUV), uno dei 5 ospedali universitari svizzeri che attraverso la propria collaborazione con la Facoltà di Biologia e Medicina dell'Università di Losanna, ha un ruolo di livello europeo avanzate nei settori della cura medica, la ricerca medica e la formazione.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Sangue infetto, un libro-inchiesta ricostruisce le storie delle vittime

Contagiati dall'epatite C o dall'Hiv per una trasfusione. E' accaduto a migliaia di persone tra gli anni '70 e '90. Uno dei più inquietanti e dimenticati scandali della sanità italiana che ora il libro-inchiesta 'Sangue sporco. Trasfusioni, errori e malasanità' (Giubilei Regnani editore), del giornalista Giovanni Del Giaccio, ricostruisce con un viaggio dal Nord a Sud dell’Italia raccontando le storie di queste persone oggi malate.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (5 votes cast)
Share |

Il Castello costruito dall'AIDS (2)


Il presente articolo (questa è la seconda parte) tratta di abusi farmaceutici che avvengono in un orfanotrofio di New York. Il lavoro di investigazione e di scrittura di questo pezzo è stato svolto durante il periodo che va dall'estate all'inverno del 2003 e pubblicato nel Gennaio del 2004 e con successivi aggiornamenti occasionali. E' servito per gettare le basi per le investigazioni riportate nella pellicola della BBC "Guinea Pig Kids" che hanno portato alla successiva investigazione dell'Associated Press e altri articoli di punta del New York Times. Le indagini sono in corso.


Liam Scheff. E-mail: liamscheff@yahoo.com

Versione Inglese - http://www.altheal.org/toxicity/house.htm

Versione Francese - http://www.sidasante.com/journal/maison.htm

traduzione italiana a cura di Ivan Ingrillì (ivan.ingrilli @ gmail.com)


[continua da: Il castello construito dall'AIDS 1/2 ]

La dottoressa dell'ICC

Per confermare la storia di Mona, ho parlato con la dottoressa Katherine Painter, il direttore medico dell'ICC. Gli ho chiesto dei farmaci usati per il trattamento dell'AIDS, degli studi clinici e circa le operazioni allo stomaco dei bambini che non possono o non vogliono assumere i farmaci. La dott.ssa Painter mi ha detto che la sfida più grande che i bambini affrontano all'ICC non è la malattia, ma l'asservimento al loro regime farmaceutico. Mi ha anche confermato che ci sono "carichi e carichi di studi che vengono condotti sui bambini".

Per accedere ai file audio dell'intervista, cliccare qui.

LS: Di che cosa si occupa l'ICC

Dr. KP: L'ICC ha a che fare con bambini che hanno un quadro medico complesso ma che non hanno malattie acute, la cui assistenza medica offre maggiori sfide rispetto ad altri casi. Abbiamo in incremento rispetto agli anni passati che ha a che fare con l'aderenza ai trattamenti. Ci sono molti casi di bambini la cui affezione da HIV può essere ben controllata ma queste famiglie stanno avendo dei problemi con l'aderenza al regime medico dei bambini. 

Quello che chiediamo ai famigliari e ai nostri pazienti in termini di aderenza è qualcosa che va oltre il 100% - Prendere tutte le loro medicine per tutto il tempo necessario, sia che le abbiano a portata di mano o meno, se il farmaco li far stare male o se stanno male per un altra malattia concomitante.

L'ICC e' affiliato con il Columbia Presbyterian. Facciamo da calamita per circa 6 ospedali di New York - Columbia Presbyterian, Harlem Hospital, New York Hospital, St. Luke 's / Roosevelt, King County e SUNY di Brooklyn. Riceviamo casi dalle cliniche in città che si occupano di HIV, nei cinque borghi e nella Westchester lungo l'isolta. La maggior parte delle cliniche si trovano in centri medici.

LS: L'ICC partecipa alle sperimentazione cliniche dei farmaci?

KP:  Molte delle cliniche che fanno riferimento a noi stanno partecipando ai test clinici sui farmaci. I bambini che partecipano ai test clinici vengono sottoposti a monitoraggio, test e alla fornitura di un farmaco sperimentale attraverso i laboratori clinici e conduciamo i trattamente qui.

LS: Quando ho cercato nei database governativi gli studi clinici ho trovano tantissimi studi condotti sui bambini.

KP: Ci sono molti e molti studi che vengono condotti sui bambini.

LS: So' che le medicine sono molto difficile da prendere e hanno molti effetti indesiderati. Come fate a far prendere i farmaci ai bambini

KP: Uno dei problemi dei bambini è che non possono ingoiare grandi pillole. Molte medicine sono hanno dimensioni enormi e arrivano in pillole multiple. L'alternativa liquida o in polvere non sono appetibili.  Hanno un notevole e persistente sapore amaro. Le mischiamo con uno sciroppo al gusto di cioccolato. Alcuni riescono ad prederlo, altri meno. In alcuni casi vengono meglio somministrati con un "tubo gastrico".

LS: Sarebbe il tubo nel naso o nello stomaco?

kp: E' il tubo nello stomaco. Il tubo nel naso è chiamato tubo naso-gastrico. E' utile per interventi di breve durata. Deve essere cambiato ogni settimana da una narica all'altra per evitare infezioni sinusali. Bisogna fare attenzione ogni volta che si somministra un medicamento o un'integrazione attraverso il tubo per essere certi che l'aria che stai spingendo sia nello stomaco e non nei polmoni, perchè può capitare che il tubo si sposti.

LS: Cos'e' un tubo gastrico?

KP: Un tubo gastrico passa da un piccolo foro dentro lo stomaco.

LS: Come mettete un tubo gastrico?

KP: Lo fa un chirurgo. Viene messo in sala operatoria, sotto anestesia. Il chirurgo passa un tubo endoscopico [ una videocamera a fibra ottica che passa per la gola] che gli permette di vedere all'interno dello stomaco. A questo punto il chirurgo inserisce chirurgicamente il tubo dall'esterno.

LS: Tagliando attraverso l'addome?

KP: Bene, certo, si sta effettivamente tagliando attraverso la pelle, la parete muscolare addominale e quindi nello stomaco. Questo crea un buco molto piccolo, circa un quarto di pollice. CI vogliono diverse settimane per guarire bene, è una questione un po' delicata. Un piccolo tubo viene inserito attraverso l'apertura o stoma. Dall'esterno si può connettere una siringa un tubo per l'alimentazione. L'apertura, che si estende per un pollice e mezzo dallo stomaco, può essere chiusa quando non è in uso [da un tappo di plastica]. Alcuni tipi vengono chiamati "bottoni".

Nell'interno dello stomaco c'e' un meccanismo che trattiene il tubo al suo posto chiamato "pallone", che viene riempito con dell'acqua nella misura in cui non può uscrire dal "stoma" [il buco nello stomaco].


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (4 votes cast)
Share |

Il Castello costruito dall'AIDS


Il presente articolo tratta di abusi farmaceutici che avvengono in un orfanotrofio di New York. Il lavoro di investigazione e di scrittura di questo pezzo è stato svolto durante il periodo che va dall'estate all'inverno del 2003 e pubblicato nel Gennaio del 2004 e con successivi aggiornamenti occasionali. E' servito per gettare le basi per le investigazioni riportate nella pellicola della BBC "Guinea Pig Kids" che hanno portato alla successiva investigazione dell'Associated Press e altri articoli di punta del New York Times. Le indagini sono in corso.


Liam Scheff. E-mail: liamscheff@yahoo.com

Versione Inglese - http://www.altheal.org/toxicity/house.htm

Versione Francese - http://www.sidasante.com/journal/maison.htm

traduzione italiana a cura di Ivan Ingrillì (ivan.ingrilli @ gmail.com)

Introduzione:

Nel Washington Heights, a New York c'e' un edificio in mattoni di quattro piani chiamato Incarnation Children Center (ICC). Questo ex convento ospita stabilmente quei bambini che sono stati rimossi dalle loro abitazioni dall'ACS (Agency for Child Services, i servizi sociali). I bambini sono di colore, ispanici e poveri. Molte delle loro madri hanno avuto storie di abusi di droga e sono morte. Una volta portati all'ICC, i bambini diventano soggetti alle sperimentazioni dei farmaci sponsorizzate dalla NIAID (Istituto Nazionale delle Allergie e delle Malattie Infettive, una divisione del NIH, l'Istituto Sanitario Nazionale), dalla NICHD (Istituto Nazionale della Salute del Bambino e dello Sviluppo Umano) in congiunzione con alcune delle più grandi compagnie farmaceutiche - GlaxoSmithKline, Pfizer, Genentech, Chiron/Biocine e altri.

I farmaci che vengono somministrati ai bambini sono tossici e portano a conseguenze conosciute quali mutazioni genetiche, collasso degli organi, bone morrow death, malformazioni fisiche, danni celebrali e disfunzioni dermiche che possono essere fatali. Se i bambini rifiutano i farmaci, vengono bloccati e forzati nella loro assunzione. Se la resistenza continua vengono portati al Columbia PresyterianHospital dove un chirurgo gli piazza un tubo che attraverso l'addome arriva nello stomaco. Da qui in poi i farmaci verranno iniettati direttamente dentro il loro intestino. 

Nel 2003, due bambini dell'età di 6 e 12 anni, ebbero dei collassi debilitanti a causa della tossicità dei farmaci. Il più piccolo divenne cieco. Morirono entrambe dopo poco tempo. Un altro ragazzo di 14 anni è morto recentemente. Un bambino di 8 anni ha dovuto subire due interventi chirurgici per rimuovere degli enormi grumi di grasso dal suo collo che gli erano stati provocati dai farmaci.

Questa non è fantascienza. E' ricerca. Ricerca sull'AIDS. I bambini dell'ICC sono nati da madri che erano risultate positive al HIV e che si erano auto-diagnosticate positive.  In qualsiasi caso ne ai genitori ne ai piccoli pazienti è stata svelata una questione cruciale: il test dell'AIDS è di fatto estremamente inaccurato (1,2). Il test dell'HIV reagisce a circa una settantina di disturbi comuni che generano dei falsi positivi. Condizioni comuni come i raffreddori, herpes, tubercolosi, abuso di droghe, vaccinazioni e, attenzione, le gravidanze in corso e quelle recenti (3,4,5). Qui si tratta di un doppio errore perché i fattori che causano il falso positivo nelle gestanti possono essere trasmessi al loro bambino a cui viene attribuito la stessa diagnosi errata. 

Molti di noi non conoscevano queste cose prima d'ora. E' senza ombra di dubbio il più grande segreto della medicina. Tuttavia anche se è un fatto ben noto tra i ricercatori dell'HIV che il test dell'Aids sia estremamente inaccurato, non viene detto ai medici e certamente non viene detto ai bambini dell'ICC che vengono usati come le cavie da laboratorio per testare i farmaci di nuova generazione per l'AIDS. L'ICC viene gestito dal "Presbyterian Hospital Columbia University" in affiliazione alla "Catholic Home Charities" dell'arcidiocesi di New York.



  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.3/5 (6 votes cast)
Share |

  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.2/5 (13 votes cast)
Share |

La medicina ufficiale ha il Giorno mondiale dell'AIDS - mi pare il primo dicembre.

Noi abbiamo il giorno per ripensare l'AIDS (Rethinking AIDS Day) il 23 Aprile, quel giorno fatidico che vide - nel 1984 - l'annuncio in conferenza stampa di un nuovo virus quale "probabile causa dell'AIDS". Non ci furono studi che comprovarono l'isolamento del virus né nel 1984 né dopo.

Il test HIV, sviluppato e brevettato da Robert Gallo, non è in grado di indicare la presenza di un virus. Il test può reagire ad una sessantina di malattie non connesse con l'AIDS, a vaccini, a un banale raffreddore e perfino alla gravidanza.

I medicinali prescritti a chi risulta "positivo" sono altamente tossici e causano i sintomi caratteristici dell'AIDS.

Altre informazioni (per adesso tutto in inglese):

After Earth Day - Rethinking AIDS on 23 April

HEAL

Rethinking AIDS

April 23rd is "Rethinking AIDS DAY"


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Merck: il vaccino anti-HIV V520 ha aumentato la predisposizione all’infezione da virus HIV

Lo studio STEP, che stava valutando il vaccino anti-HIV di Merck & Co, potrebbe aver causato gravissimi danni ai volontari che hanno preso parte allo studio.

Merck ha interrotto lo studio clinico nel mese di settembre ed ai primi di novembre ha emesso un comunicato in cui si dichiara che i soggetti che hanno ricevuto il vaccino V520 presentano una maggiore probabilità di contrarre l’infezione da HIV ( virus dell’immunodeficienza acquisita ).

Allo studio STEP hanno preso parte circa 3.000 individui sani ma ad alto rischio di infezione da virus HIV.

Nel corso dello studio, 82 individui sono diventati sieropositivi: 49 riceventi il vaccino V520 e 33 il placebo.


  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.2/5 (4 votes cast)
Share |

Psichiatria: Le morti per disturbi psichiatrici di gran lunga superiore alle morti per AIDS.

Le morti per disturbi psichiatrici di gran lunga superiore alle morti per AIDS. Secondo l'Istituto Superiore di Sanità, negli ultimi venticinque anni, le morti per disturbi psichiatrici e farmacodipendenza in Italia sono state più di 75 mila, una cifra vertiginosa che fa subito riflettere; un numero di gran lunga superiore alle morti per AIDS. (www.iss.it/site/mortalita/)
Questo dato diventa persino più drammatico, se si pensa ad alcuni fatti agghiaccianti, l'ultimo dei quali risale proprio a lunedì 14 novembre, nel corso di un blitz nel dipartimento di salute mentale dell'ospedale in viale Duca degli Abruzzi 103 a Brescia, in cui sei persone sono state arrestate con l'accusa di peculato, maltrattamenti e abusi sessuali sui pazienti.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Polemiche per la terapia suggerita dal responsabile della Sanità nella seconda conferenza nazionale in corso sulla malattia
Sudafrica, il ministro propone aglio e limone contro l'Aids
Protestano i sostenitori dei farmaci antiretrovirali
di ANNA MARIA SELINI

DURBAN - E' polemica in Sudafrica, dopo la proposta del ministro della Sanità locale, Manto Tshabalala, di una dieta a base di aglio e limone come rimedio contro l'Aids.

Secondo quanto riportato dalla pagina web della BBC, il ministro avrebbe proposto la singolare terapia durante la seconda conferenza nazionale sudafricana dedicata all'Aids, in corso a Durban, sulla costa orientale del Sudafrica. Immediate le reazioni dei sostenitori dei farmaci antiretrovirali, che avrebbero già chiesto le dimissioni del ministro.

La signora Tshabalala, sosterrebbe infatti, che i medicinali considerati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) l'unico rimedio efficace per frenare la malattia, provocherebbero numerosi e indesiderati effetti collaterali.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Ancora un altro caso di "Falso Positivo".

Usa: crede di avere Aids per 8 anni
Source: Yahoo News

(ANSA) -WASHINGTON, 30 AGO- Per 8 anni ha vissuto credendo di essere sieropositivo. Ora ha scoperto che la diagnosi era errata, e che lui non e' mai stato infettato.
La verita' e' emersa dopo che il medico dell'uomo - Jim Malone, di S.Francisco - ha ammesso l'errore alla clinica presso cui era in cura.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Vitamine per rallentare l'HIV

|

Quali vitamine per combattere l'HIV? Durante l'esperimento sono state fornite vitamine B, C ed E con dosaggi sei volte superiori a quelli consigliati.

Fonte: Focus Salute

Per combattere l'Aids nei Paesi in via di sviluppo c'è una nuova arma. Non definitiva, ma almeno efficace a ritardare l'insorgere dei sintomi. Secondo uno studio compiuto in Tanzania, infatti, un semplice cocktail di vitamine si è dimostrato in grado di rallentare l'avanzata del virus dell'HIV.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

AIDS: il virus dei soldi
Premi Nobel e medici internazionali: per loro l'Aids non esiste!
Fonte: PrNetwork.it

Cosa succederebbe se, svegliandovi una mattina, vi dicessero che l'AIDS è un virus 'inesistente', sostenuto da alcune case farmaceutiche al solo scopo di vendere in tutto il mondo il loro pseudo-farmaco-rimedio?
Magari pensereste che stiamo vaneggiando, e perchè no, può darsi... e magari adesso vi viene in mente che comunque sia, la gente di qualcosa muore.
Purtroppo è così e una malattia c'è ed esiste davvero, ma il problema che arriviamo ad affrontare è un altro, ovvero: che virus stiamo combattendo?
Perchè il mondo scientifico non è ancora riuscito a trovare una cura definitiva?

Detto fatto. La parola 'AIDS' purtroppo, oltre che a essere sinonimo di morte, è anche sinonimo di soldi, e di soldi e poi i soldi e i soldi e, manco a dirlo, ancora i soldi.

Andiamo con ordine. Prima di vedere il traffico economico e politico che respira intorno a questa faccenda, cerchiamo di capire bene cos'è l'AIDS, perchè non 'esiste' e cosa si potrebbe veramente fare.


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (4 votes cast)
Share |

Il farmaco anti-AIDS Nevirapina può causare grave epatotossicità
Fonte: farmaci.net

I dati di farmacosorveglianza postmarketing indicano che il farmaco Nevirapina ( Viramune ) può causare grave epatotossicità, in alcuni casi mortale.

Negli Usa la Boehringer Ingelheim in accordo con l’FDA ha inviato un warning agli “Health Care Professionals”.

La Nevirapina è un inibitore non-nucleosidico della trascrittasi inversa ( NNRTI ), che trova indicazione nel trattamento dell’infezione dell’HIV-1 in associazione ad altri farmaci antiretrovirali.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Libia, avrebbero fatto ammalare 426 ragazzini in un ospedale di Bengasi, 43 sono morti. Forse Gheddafi potrebbe graziarli
Contagiarono bimbi con Aids, condannati a morte 6 bulgari
Sono un medico e 5 infermieri. La vicenda risale al 1999. Il governo di Sofia definisce il verdetto "inaccettabile"
(6 maggio 2004)
Fonte: La Repubblica

TRIPOLI - Sei cittadini bulgari (cinque infermieri e un medico) e un sanitario palestinese, accusati di aver diffuso l'Aids tra i bambini ricoverati in un ospedale di Bengasi, sono stati condannati a morte con fucilazione. I sei avrebbero contagiato 426 ragazzini, ospiti di un orfanotrofio, iniettando sangue contenente il virus all'origine dell'Aids. Dei bambini contagiati, 43 sono già morti. Il tribunale ha invece assolto nove medici libici, accusati di negligenza. Una decisione della Corte che ha scatenato la rabbia dei familiari dei bambini presenti in tribunale che innalzavano striscioni con su scritto 'Grazie per l'Aids'.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

"Virus e Epidemie. I Retroscena"
di Claudia Benatti

Un momento storico di grandi paure e cupe profezie; un momento dove guerra, democrazia e terrorismo hanno assunto connotati del tutto diversi rispetto ai decenni precedenti; un momento in cui buoni e cattivi faticano a distinguersi perché giocano alle stesse regole e si prefiggono obiettivi non poi tanto diversi.
E’, questo, anche un momento (e speriamo si possa parlare soltanto di momento) in cui si assiste al diffondersi di paure più o meno irrazionali, di allarmi sempre meno sostenuti da dati concreti e attendibili, alla sistematica emarginazione ( e a volte soppressione) del ‘diverso’: nemmeno il pensiero ‘diverso’, o critico, è più tollerato. Vengono minimizzate o ignorate prospettive nuove, scomode; vengono criminalizzati scoperte, scienziati e pensieri che osino dirigersi verso lidi diversi da quelli convenzionali.


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (1 votes cast)
Share |

AIDS: Tutto quello che non vi hanno mai detto

|

Menzogna, mistificazione e montagne di dollari: AIDS, l’altra verità.
una ricerca scientifico/politica a cura di AnOK4U, del collettivo “Il Mondo Capovolto” di Chieri (TO)


  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.9/5 (41 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

About this Archive

This page is a archive of recent entries in the AIDS category.

Epidemie is the next category.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.