Questa mattina a Napoli, intorno a mezzogiorno, si è svolta la protesta dei pizzaioli partenopei contro i Mc Donald’s che in uno spot pubblicitario declassa la pizza napoletana, elogiando il cibo da fast food. Si tratta di un evento dalla portata simbolica eccezionale, in cui un gruppo di pochi “insorti” che hanno a cuore un simbolo della città di Napoli riescono a mettere in ginocchio un gigante dell’economia mondiale.

In comunicato stampa ricevuto da Italia Notizie si legge:


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

Studenti italiani i primi in Europa per consumo psicofarmaci

Sono utilizzati per migliorare la concentrazione quando si studia e per 'sballarsi' con l'alcol. La ricerca del Cnr di Pisa

di CATERINA PASOLINI

Li usano per migliorare le prestazioni a scuola e reggere alle lunghe notti in discoteca, per riuscire a dormire dopo aver preso troppi eccitanti o dimenticare la fame rincorrendo magrezze da carta patinata. Ma soprattutto per sballare "legalmente" mischiandoli con l'alcol. Il tutto all'insegna del fai da te, svuotando gli armadietti dei medicinali dei genitori o comprando in rete prodotti che stimolano la concentrazione, l'attenzione, il sonno o l'anoressia.

150135467-d1a5e621-251c-4462-9b54-d82265802fe8.jpg

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Corruzione, dossier Corte dei conti sulla sanità


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Piero Cipriano: "I manicomi ora si chiamano psicofarmaci"

Lo psichiatra denuncia: "Le terapie abusano della chimica"

di SIMONETTA FIORI

SI DEFINISCE uno "psichiatra riluttante", stufo di fare il giudice dei matti. Talvolta usa parole come "carnefice" e "tortura". Parla di pazienti legati al letto, di psicofarmaci somministrati non per curare ma per annichilire, di case di cura private che assomigliano ai "villaggi turistici della cronicità". È raro sentire un medico che si esprima con questa furente schiettezza sull'establishment psichiatrico e sui luoghi del disagio psichico. Quarantasette anni, irpino, brillante promessa (poi pentita) della psicofarmacologia, Piero Cipriano ha narrato in due libri la sua ventennale esperienza nelle "fabbriche della cura mentale": così chiama i Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura, ossia i piccoli reparti ospedalieri dove si affronta la crisi psichiatrica.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Juana - Una storia nell'erba.

Con questa pubblicazione ho voluto sottoporre la questione Marijuana evidenziando alcune contraddizioni del nostro sistema legislativo che pongono questa pianta tra i mali della società attuale sebbene siano note a tutti le sue proprietà terapeutiche.





Juana.jpg


  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.3/5 (3 votes cast)
Share |

Pediatri arrestati, gli agenti di commercio: «C'è chi ti costringe a far regali per lavorare»

I rappresentanti escono allo scoperto e raccontano: «A volte per battere la concorrenza il venditore deve sottostare alle richieste" di Corrado Benzio

FIRENZE. Esiste il sottobosco della prescrizione «assistita», ovvero del rappresentante che unge il medico. Ma non manca neppure «il medico squalo» che costringe quasi il venditore ad elargire regalie varie.

Parlano di «sottobosco» Simone Benci, 49 anni e (20 di carriera), Vittorio Corti (57 anni e 26 di lavoro nel settore) e Giacomo Navarra (57 anni, 30 di lavoro). Il «medico squalo» è una figura descritta da Massimo Viti, 50 anni, rappresentante della Mellin nella farmacie di mezza Toscana. Gente che ha deciso di metterci la faccia, il nome (e una fedina immacolata) per raccontare cosa nasconde il doppio scandalo che sconvolge la sanità toscana. Prima le accuse ai cardiologi per l’acquisto di pacemaker e stent e poi la “retata” dei 12 pediatri perchè spingevano – è l’accusa – sul latte artificiale.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

L'inchiesta dei pm di Verona e della Guardia di Finanza
sulla corruzione nel mercato delle medicine
Cento milioni di euro l'anno
per comprare 3000 medici
Viaggi, regali, mazzette a chi prescriveva i farmaci Glaxo
L'azienda aveva una ricca voce in bilancio per "promozioni mediche"
dal nostro inviato ROBERTO BIANCHIN

VERONA - "Noi siamo sempre qua, con il nostro misto mare di antibiotici, con i prodotti nuovi, e... soprattutto con i soldi!". Si presentavano così, gli "Informatori scientifici del farmaco" della Glaxosmithkline spa, l'azienda farmaceutica leader in Europa, davanti ai medici di base, a quelli ospedalieri e agli specialisti. Più farmaci Glaxo ordinavano, dal Pritor alla Lacipidina allo Zovirax, più guadagnavano. Mazzette da 5 milioni di vecchie lire per il camice bianco di medio prestigio fino a 50 milioni per il primario, il "barone" della clinica "che se lo corrompo faccio bingo", pagate in contanti sotto forma di collaborazioni e consulenze a una società di servizi collegata alla Glaxo per fittizi programmi di ricerca, convegni fasulli, inutili borse di studio, banali questionari.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (4 votes cast)
Share |
Si ringrazia Vacciniinforma.it per la segnalazione

Case farmaceutiche nell'occhio del ciclone per la divulgazione del database che dimostra le donazioni globali a medici e strutture sanitarie a livello mondiale.

Distribuiti 3,5 miliardi di dollari. Solo la Roche e la Novartis rispettivamente 174 e 78 milioni di euro

Lecce, 05/10/2014 (informazione.it - comunicati stampa - economia) Un database che è stato reso pubblico in Svizzera e che riguarda il mercato farmaceutico a livello mondiale, ha dimostrato che le aziende farmaceutiche con sede a Basilea Roche e Novartis hanno pagato decine di milioni di euro a medici e ospedali. Il gigante farmaceutico Roche si attesterebbe al primo posto avendo pagato più di tutte le aziende farmaceutiche attraverso dazioni in denaro o altri benefici a medici e ospedali negli Stati Uniti, vale a dire l'esorbitante cifra di 218.000.000 milioni di dollari pari ad oltre 174 milioni di euro. La ricerca é stata pubblicata su un quotidiano elvetico in virtù di un nuovo database che rivela per la prima volta l'entità di tutte le donazioni. Il gigante farmaceutico basilese Novartis, non é da meno avendo pagato 91 milioni dollari, poco meno di 78 milioni di euro.

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

È emergenza nel Regno Unito, ma non solo, per la diffusione di infezioni causate dai cosiddetti «batteri resistenti agli antibiotici» (Amr o Antimicrobial resistance infection) che potrebbero causare, in caso di una «epidemia», fino a 200mila casi di pazienti contagiati e 80mila vittime.

Il rapporto governativo
Il dato emerge da un allarmante rapporto del governo britannico, che per la prima volta rivela le stime delle possibili vittime dell'infezione da “super-batteri”, il cui contagio è diffuso soprattutto negli ospedali. Il rapporto è stato pubblicato lo scorso mese, ma i contenuti sono apparsi solo lunedì sul Guardian. Il testo lancia nuovamente l’allarme sulla necessità di sviluppare nuovi antibiotici perché, in caso contrario, anche operazioni di routine potrebbero diventare procedure ad altissimo rischio. Non solo. Secondo il rapporto il rischio di nuove infezioni da batteri antibiotico-resistenti è «destinato significativamente ad aumentare nel corso dei prossimi 20 anni».


  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3/5 (1 votes cast)
Share |

Un maxitraffico illegale di medicinali con cabina di regia in Italia e diramazioni internazionali, fino a Malta e Belize. E i nuovi «diamanti» sono i costosi farmaci rubati negli ospedali italiani. Una «pharmaconnection» svelata dai Nas di Milano che hanno ricostruito un articolato meccanismo basato anche su false fatturazioni, architettato per reimmettere i prodotti sul mercato europeo con una veste legale. Sono i dettagli dell'operazione «Pharmatraffic» che ha portato, in esecuzione di un'ordinanza del gip del tribunale di Monza, all'arresto di 19 persone (6 in carcere e 13 agli arresti domiciliari), al sequestro preventivo di beni mobili, immobili, titoli e conti correnti per oltre 23 milioni di euro, e al sequestro di farmaci per circa 3 milioni.


  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3/5 (1 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.