Salute, l'istituto di ricerca convince la Pepsi: via l'aspartame dalle bibite

Un'indagine del Ramazzini, che si occupa di studi sul cancro, costringe il colosso a togliere il dolcificante dai prodotti "Diet": una decisione storica

di VALERIO VARESI

BOLOGNA - Un’indagine dell’istituto “Ramazzini” di Bologna fa vacillare il gigante delle bevande Usa Pepsi costretto dalle pressioni dei consumatori a eliminare l’aspartame come dolcificante dalle celebri bibite “Diet”. A darne l’annuncio in diretta è stata nientemeno che la britannica Bbc citando le ricerche del centro di Bentivoglio fondato da Cesare Maltoni e oggi diretto da Morando Soffritti.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Abbiamo realizzato un video per "Il sentiero di Nicola", pagina Facebook alla quale vi invitiamo ad iscrivervi.

Nicola è un bambino danneggiato da una vaccinazione che ha trovato nella sua famiglia un sostegno per fa conoscere ad altri la sua storia.

Al richiamo della sua famiglia hanno risposto tantissime persone mostrando una grande solidarietà al contrario di quanto fanno istituzioni e media in generale che continuano ciecamente a sostenere l'insostenibile.

Purtroppo non è stato possibile inserire le foto di tutti i partecipanti per non rendere il video troppo lungo, in questo ALBUM FOTOGRAFICO trovate le foto collezionate.

Di seguito trovate il video, sul nostro nuovo canale youtube:


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

NDR: Visto che le istituzioni e i media non riescono ad essere obiettivi su questo tema ("non esistono studi", FALSO! "non esistono danneggiati" FALSO! ecc.) forse sono proprio quei medici che sanno che devono avere il coraggio di portare alla luce la verità. Questa non piuò essere una questione di solo guadagno.

Vaccini in calo, il 20% dei pediatri esprime perplessità su reale necessità

Società italiana Pediatria: «il 72% dei genitori nutrono dubbi»

ROMA. Anche i rilievi più recenti pubblicati dal Ministero della salute parlano chiaro e confermano una tendenza annunciata e temuta: si registra una flessione per quasi tutte le vaccinazioni, incluse quelle di legge, con valori che hanno raggiunto il livello più basso degli ultimi 10 anni e coperture a 24 mesi d’età di poco superiori al valore minimo previsto dall’obiettivo del Piano nazionale.
Questo, secondo gli esperti, dovrebbe far riflettere sul rischio che, in mancanza di contromisure, alcune malattie gravi, come la poliomielite e la difterite, scomparse dal nostro Paese ma tuttora presenti in alcune aree del mondo, potrebbero riaffacciarsi anche in Italia, con implicazioni sanitarie, sociali ed economiche a dir poco devastanti.

Come si spiega questo calo di attenzione e fiducia nei confronti della prevenzione delle infezioni?


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |
Sicuri i compensi ma non le responsabilità

Un accordo siglato che riconosce ai pediatri che aderiranno, un bel cachet fino a 3000 euro per il raggiungimento degli obiettivi imposti, oltre 15 euro a profilassi eseguita (molti sono vaccini facoltativi) ai loro assistiti presso il loro studio. Ora si deve comprendere se i pediatri firmeranno visto che sarà sotto la loro responsabilità la conservazione dei vaccini in un frigorifero apposito, secondo le norme vigenti in materia. Chi e come sarà valutata una causa per problemi di reazione avversa o danni all'assistito?

di Cinzia Marchegiani


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

L'USO E, SOPRATTUTTO, L'ABUSO DEGLI PSICOFARMACI NEI BAMBINI.

Avv. Roberto Mastalia

Premessa (doverosa)
Un'ennesima bellissima inchiesta della giornalista Cinzia Marchegiani (PSICOFARMACI PER BAMBINI: QUANDO PUO' ANDARE IN SCENA LA MERCIFICAZIONE DELLE MALATTIE) alla quale va il mio personale ringraziamento per le lodevoli iniziative e le inchieste di questi ultimi mesi.

In un paese "normale", dove ciascuno - medico, avvocato, politico, giornalista etc. - svolgesse correttamente il proprio compito, il proprio ruolo, l'attività di Cinzia Marchegiani potrebbe essere considerata anch'essa pressoché "normale" ma in un paese, come il nostro, nel quale nessuno sembra fare con professionalità e coscienza il proprio lavoro, professionisti come Cinzia Marchegiani dovrebbero essere tutelati e protetti come esemplari in via d'estinzione.
Spetta a tutti noi, seguendoli, aiutandoli, collaborando con loro, dando risalto al loro lavoro etc., far sii che non si trasformino in specie "estinte".


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (5 votes cast)
Share |

NDR: Fino a quando la nostra salute verrà trattata con la logica capitalistica del profitto, non avremo nessuna certezza di essere tutelati.

Premi di obiettivo ai pediatri toscani

E’ stato siglato il 9 aprile, ed è già in vigore, l’accordo tra le regione Toscana ed i pediatri di famiglia per migliorare la pratica vaccinale. L’assessore al diritto alla salute Marroni ha affermato “ Obiettivo di questo accordo è migliorare e ampliare i servizi assistenziali rivolti alla popolazione pediatrica, favorendo l’adesione da parte delle famiglie ai programmi vaccinali promossi dalla Regione, con l’implementazione del compito dell’esecuzione dell’atto vaccinale da parte del pediatra di famiglia nello studio dove di norma esercita la sua attività”.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |
L'intervista in diretta alle ore 19.00 (30/04/2015) su http://www.radiocolosseum.it
L'intervista può essere riascoltata QUI.

di Cinzia Marchegiani

Esiste una verità assoluta sui vaccini? Chi lo ammette non è corretto, perché questa pratica medica ha molti vuoti, la conferma di ciò è la sentenza della Corte Costituzionale 258/1994 al capo 5 bis che sancisce: "...proprio per la necessità di realizzare un corretto bilanciamento tra la tutela della salute del singolo e la concorrente tutela della salute collettiva, entrambe costituzionalmente garantite, si rendderebbe necessario porre in essere una completa e articolata normativa di carattere tecnico che, alla luce delle conoscenze scientifiche acquisite, individuasse con la maggior precisione possibile le complicanze potenzialmente derivabili dalle vaccinazioni, e determinasse se e quali strumenti diagnostici idonei a prevederne la concreta verificabilità fossero praticabili su un piano di effettiva fattibilità...eventualmente stabilendo criteri selettivi in ordine alla utilità di eseguire gli accertamenti in questione". Ma ad oggi, nonostante slogan propagandistici del Ministero della salute sulla sicurezza dei vaccini, non confermata comunque dai casi dei reports dei danneggiati, non risulta che vi sia stato alcun legislatore che abbia messo in agenda questa importante guida, nonostante sia un dovere la tutela del diritto alla salute della collettività, pur non essendo compatibili con una vaccinazione, ne subiscono l'insulto per esserne gravemente danneggiati.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

LA "STRAGE" DEGLI INNOCENTI

| | Commenti (0)

LA "STRAGE" DEGLI INNOCENTI

Avv. Roberto Mastalia

Come avrete potuto notare, oggi, primo maggio, giorno storicamente dedicato alla festa dei lavoratori, ho deciso di continuare come al solito a lavorare.
Ritengo infatti che, un po' per tutti ma soprattutto per un libero professionista, la vera "festa" sia legata ad avere lavoro.
Avrete notato inoltre che ho pubblicato una serie di articoli relativi a decessi di bambini come di adulti.
Qualcuno avrà pensato che sia andato a ricercare vecchi articoli pubblicati nei mesi o anni scorsi ed invece...sono tutti di questi ultimi giorni con la sola eccezione dell'ultimo, relativo alla richiesta di risarcimento danni avanzata a Rovigo per il decesso di una signora risalente al 2012 ; anche in questo caso, però, la notizia della richiesta è rigorosamente attuale (del 30.04.2015).

11193327_1058300094200004_2989943493027485666_n.jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Il business segreto della vendita dei virus che coinvolge aziende e trafficanti

Ceppi di aviaria spediti in Italia per posta. Accordi tra scienziati e aziende. L'inchiesta segreta dei Nas e della procura di Roma ipotizza un vero e proprio traffico illegale. E nel registro degli indagati c'è un nome eccellente: quello di Ilaria Capua, virologa di fama e deputato. Che respinge le accuse

di Lirio Abbate

Dentro, in una confezione termica, alcuni cubetti di ghiaccio molto speciali: contengono uno dei virus dell’aviaria, l’epidemia che dieci anni fa ha scatenato il panico in tutto il pianeta. Quando il postino lo consegna, il destinatario è assente: è il manager italiano di una grande azienda veterinaria. La moglie lo chiama al telefono: «Cosa devo farci?». «Mettilo subito nel congelatore». Sembra il copione di un film apocalittico, con la malattia trasmessa da continente a continente scavalcando tutti i controlli. Invece è uno degli episodi choc descritti in un’inchiesta top secret della procura di Roma sul traffico internazionale di virus, scambiati da ricercatori senza scrupoli e dirigenti di industrie farmaceutiche: tutti pronti ad accumulare soldi e fama grazie alla paura delle epidemie. Questa indagine svela il retroscena dell’emergenza sanitaria provocata dall’aviaria in Italia. E si scopre che i ceppi delle malattie più contagiose per gli animali e, in alcuni casi, persino per gli uomini viaggiano da un Paese all’altro, senza precauzioni e senza autorizzazioni. Esistono trafficanti disposti a pagare decine e decine di migliaia di euro pur di impadronirsi degli agenti patogeni: averli prima permette di sviluppare i vaccini battendo la concorrenza.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Expo, la Regione Lombardia alle scuole: "Portate gli alunni da McDonald's, il gelato è gratis"

Lettera ai direttori di istituto dell'assessore Aprea, che raccomanda agli insegnanti l'offerta del colosso sponsor della manifestazione. Protesta il M5S: "È inammissibile"

di MATTEO PUCCIARELLI

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.