Fonte: News-24h

Il Metodo Di Bella viene finalmente promosso dalla comunità scientifica e con Umberto Veronesi e l’Università di Firenze, confermano l’efficacia della somatostatina contro il cancro.

veronesi-riconosce-metodo-di-bella.jpg


  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.6/5 (11 votes cast)
Share |

 

Fonte: Come Don Chisciotte

DI MIKE ADAMS
naturalnews.com

Studio shock: Le mammografie sono una bufala medica, oltre un milione di donne americane danneggiate da "trattamenti" non necessari per tumori che non hanno mai avuto.

La mammografia è una crudele bufala medica. Come ho descritto qui su Natural News più di una volta, lo scopo principale della mammografia non è "salvare" donne dal cancro, ma reclutarle come falsi positivi per spaventarle e portarle a sottoporsi a trattamenti costosi e tossici come la chemioterapia, le radiazioni e la chirurgia.

Il "piccolo sporco segreto" dell'industria del cancro è che proprio gli stessi oncologi che terrorizzano le donne con la falsa credenza di avere un cancro sono quelli che realizzano enormi profitti vendendo loro i chemioterapici. Il conflitto di interessi e l'abbandono dell'etica nell'industria del cancro lascia senza fiato.

Ora, un nuovo studio scientifico ha confermato esattamente quello da cui ho messo in guardia i lettori per anni: la maggior parte delle donne con "diagnosi" di cancro tramite mammografia non hanno mai avuto il cancro, ed è solo l'inizio.

Il 93% delle "diagnosi precoci" non ha alcun beneficio per il paziente

 


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (5 votes cast)
Share |

Lina Agostini ha fatto l'antinfluenzale messo al bando. Gola e vene gonfie, collo rigido e un gran mal di testa: ho tutti gli effetti collaterali, ma il ministero non ha detto cosa fare e i medici non sanno come curarmi

di ELSA VINCI

053911630-f0d150c3-3ec8-4fb2-8c17-4871ba736e9c.jpg

ROMA - "Gola gonfia, collo rigido, febbre. Dolori muscolari e un gran mal di testa. Le vene delle mani sono grossissime, sento il sangue pulsare e questo mi fa molta impressione". Lina Agostini, 73 anni, giornalista in pensione, meno di 24 ore dopo avere fatto il vaccino antinfluenzale "Influpozzi adiuvato" della Novartis, uno di quelli messi al bando dal ministero della Salute, si sente "esattamente" come recita il foglietto delle avvertenze alla voce "effetti collaterali". Ce li ha tutti. "Sono un po' spaventata - dice - Data l'età, sa com'è". Ma ha disobbedito al medico curante, che l'ha subito spedita al pronto soccorso. "Non ci sono andata. Vedo come va la notte. Se non peggiora, vorrei evitare il ricovero". Lina Agostini, che di solito gode di ottima salute, non ha patologie legate all'età e va da sola in America, è stata particolarmente sfortunata. Era dal medico alla Asl RME a fare la puntura proprio nei minuti in cui le agenzie di stampa battevano la notizia sul divieto. "Misteriosa vicenda".


  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.7/5 (6 votes cast)
Share |

Lo stop del ministro Balducci e dell'Aifa che hanno disposto il divieto immediato a scopo cautelativo perché potrebbero presentare una aumentata capacità di indurre effetti collaterali

124217928-c2b2ce50-4bef-4b1f-be0a-cddb1521e1b6.jpg

Il Ministero della Salute e l'Aifa hanno disposto il divieto immediato a scopo cautelativo e in attesa di ulteriori indagini dell'utilizzo di alcuni vaccini antinfluenzali Novartis. "Ai cittadini - spiega una nota - è richiesto di non acquistare né utilizzare tali vaccini fino a nuova comunicazione". I vaccini sono prodotti in Toscana, ma la Regione non li ha ancora comprati, dall'azienda farmaceutica con sede a Siena. Si tratta dei vaccini Agrippal, Influpozzi sub unità, Influpozzi adiuvato e Fluad.

L'Aifa (Agenzia italiana del farmaco), sulla base della documentazione presentata dall'azienda, ha stabilito la necessità di ulteriori verifiche circa la qualità e la sicurezza degli stessi, dal momento che questi potrebbero presentare una aumentata reattogenicità, cioè la capacità di indurre effetti collaterali e reazioni indesiderate". Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, sta seguendo da vicino la situazione. Ulteriori informazioni, annuncia il ministero, saranno diffuse nel corso della giornata.

Fonte: repubblica.it


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Il cellulare può provocare il cancro. Lo ha stabilito, con una sentenza storica, la Corte di Cassazione, sezione lavoro, che ha dato ragione all'ex dirigente d'azienda Innocente Marcolini, 60 enne di Carpendolo. Secondo i giudici della Cassazione è stato l'uso continuo del cellulare per motivi di lavoro a determinare l'insorgenza del tumore benigno al nervo trigemino. La Corte di Cassazione ha stabilito che si tratta di una malattia professionale e per questo ha respinto il ricorso dell'Inail costretta a versare al dirigente una pensione per una invalidità all'80%.

cellulare-e-cancro-la-corte-di-cassazione-riconosce-il-legame_2618.jpg
Cellulare e cancro: la Corte di Cassazione riconosce il legame

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (4 votes cast)
Share |

I dottori, sia di strutture pubbliche che private, somministravano dosaggi al di sopra delle indicazioni terapeutiche anche ai bambini per aumentare i profitti della Sandoz. In cambio ricevevano denaro, regali o viaggi.

regali-e-soldi-da-azienda-farmaceutica-indagati-67-medici_2615.jpg

ROMA - E' un'operazione "medici puliti": 67 dottori in 15 diverse regioni sono indagati per aver ricevuto dall'azienda farmaceutica Sandoz somme di denaro, viaggi all'estero e oggetti di valore con l'obiettivo di incrementare le vendite di alcune tipologie di farmaci. L'inchiesta riguarda in special modo i pazienti pediatrici: i medici prescrivevano dosaggi ben al di sopra delle indicazioni terapeutiche per aumentare gli incassi. Tra i farmaci prescritti illegalmente ci sarebbero anche ormoni della crescita.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (4 votes cast)
Share |

Il ministero: ' Nessuna dose in circolazione'


17 ottobre, 14:19

3c5ddc6d2e3ea2b69db1a94080b53f2d_964182.jpg

ROMA - Il Ministero della Salute conferma il ritiro di 65 mila dosi di vaccini antinfluenzali prodotti dall'azienda Crucell. Il blocco di tutti i lotti di vaccino "è stato predisposto cautelativamente dall'azienda stessa prima della loro distribuzione". Nessuna dose, afferma il ministero della Salute, "è stata mai messa in circolazione".

Il ministero della Salute precisa inoltre "che l'azienda produttrice dei vaccini in questione non è tra le prime che riforniscono il mercato. In queste ore al Ministero e all'Aifa si sta affrontando il problema. Altre aziende hanno assicurato la garanzia delle dosi necessarie in modo che non vi sia alcun problema per i cittadini".

La campagna vaccinale, appena partita, aveva già registrato ritardi nelle forniture. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera il vaccino Inflexal V della ditta Crucell, avrebbe registrato, secondo una lettera della stessa azienda, "risultati inattesi nei test".

Il ministero della Salute però tranquillizza."I vaccini sono estremamente controllati. I controlli sono ferrei e quando si rileva un problema, che può accadere, perché comunque si tratta di prodotti biologici, le aziende ritirano non solo i lotti sospetti, ma l'intera produzione. E' una misura precauzionale - continua la nota del dicastero - che viene sempre adottata, quando si individua anche solo un minimo rischio. Il Ministero della Salute assicura che non vi sono rischi per la salute e che quello che si sta affrontando in queste ore è solo un problema organizzativo per reperire anche sul mercato estero da parte delle aziende produttrici tutte le dosi necessarie di vaccino antinfluenzale".

"Non c'è alcun problema di sicurezza per i cittadini", rassicura anche il direttore del dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Gianni Rezza. I lotti di vaccini in questione sono stati bloccati prima della loro distruzione, ha confermato Rezza, e gli "altri vaccini in distribuzione sono sicuri, grazie a un sistema di controllo molto rigido".

In Italia annualmente vengono infatti utilizzate tra 10 e 12 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale.

Fonte: ansa.it


  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.3/5 (3 votes cast)
Share |

radiation_therapy.jpg

In una ricerca rivoluzionaria appena pubblicata su Stem Cells, una rivista del settore riservata agli specialisti, i ricercatori del Jonsson Comprehensive Cancer Center Department of Oncology della UCLA, hanno scoperto che, benchè uccidano mediamente una metà delle cellule tumorali ad ogni trattamento, le cure con le radiazioni per il tumore al seno trasformano le cellule tumorali superstiti in cellule tumorali staminali che sono molto più resistenti al trattamento delle normali cellule tumorali. Questa nuova ricerca assesta un altro colpo al fallimentare protocollo di cura ufficiale appoggiato dai media ufficiali allineati; protocollo che cerca di tagliar via, avvelenare o bruciare i tumori, cioè i sintomi del cancro, invece di curare le cause dei tumori, cioè il cancro.

Ecco il link al documento completo: documento pdf


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Inoltre, all'atto dell'iscrizione scolastica, non è più obbligatorio presentare il certificato vaccinale, visto che la vaccinazione non è più un requisito per la frequenza. Lo ha deciso la giunta provinciale

vaccini-2.jpg

A partire da oggi, 13 gennaio 2012, i genitori e coloro che hanno la patria potestà sui minori potranno decidere in assoluta libertà se fare vaccinare o meno i propri figli senza incappare in sanzioni da parte dell'Azienda sanitaria. Un traguardo importante per chi - e sono tanti - crede che i vaccini possano fare più male che bene. Inoltre, all'atto dell'iscrizione scolastica, non è più obbligatorio presentare il certificato vaccinale, visto che la vaccinazione non è più un requisito per la frequenza scolastica.


  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.7/5 (6 votes cast)
Share |

di Roberto Gava

Messaggio urgente per tutti i genitori che pensano di vaccinare i loro figli con l’esavalente

pericolo-esavalente-vaccino-ritirato_2607.jpg
L'esavalente è il vaccino usato anche in Italia per vaccinare i neonati a partire dal 2°-3° mese di vita

Ha la data del 6 ottobre 2012, è una comunicazione dall’Istituto di Stato per Controllo dei Farmaci della Slovacchia e reca l’urgenza di classe 1: ritiro immediato del vaccino esavalente Infanrix Hexa per rischio contaminazione batterica pericolosa (1).

I fatti
Pochi giorni fa, il 6 ottobre scorso, l’Istituto di Stato per Controllo dei Farmaci della Slovacchia diffonde un documento urgente (riferimento n° 12/5541 - 389/2012/900) in cui impone il ritiro immediato dal commercio del farmaco Infanrix Hexa (Codice 34905) della ditta belga GlaxoSmithKline Biologicals s.a., lotto A21CB191B con data di scadenza 01-2014.

La motivazione ufficiale è che durante il controllo di qualità è stata riscontrata una contaminazione microbica dell’ambiente di produzione. È riportato che i prodotti finali della lavorazione (cioè il vaccino in oggetto) non sono microbicamente contaminati, ma, allo scopo di assicurare il mantenimento dello standard di qualità, l’ente di registrazione accetta il ritiro del farmaco Infanrix Hexa dalle farmacie e dai fornitori sanitari. Il documento ufficiale dice che: “I pazienti che sono stati vaccinati con questo vaccino non sono a rischio a causa del vaccino stesso che soddisfa tutti i requisiti di qualità”. Cioè, il vaccino va benissimo e soddisfa tutti i requisiti di ottima qualità … eppure l’hanno fatto ritirare immediatamente! È difficile comprenderne il motivo, almeno per noi comuni mortali.
Il ritiro è stato disposto con urgenza massima: classe 1.


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (8 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.