Mercurio al capolinea

| | Commenti (0)
The hazard symbol for toxic/highly toxic subst...

Image via Wikipedia

Mercurio al capolinea

Alessio Nannini
URL di origine: http://www.terranews.it/news/2010/06/mercurio-al-capolinea

IL CASO. A Stoccolma è iniziata la prima sessione di lavori per mettere al bando l'utilizzo del metallo tossico. Nel 2013 è previsto il pieno ritiro dal mercato, con agevolazioni economiche per i Paesi in via di sviluppo.

A Stoccolma si sta svolgendo la prima sessione dei negoziati internazionali per vincolare l'utilizzo del mercurio. Fino a venerdì 11 giugno, cinquecento partecipanti di centoquaranta nazioni cercheranno l'accordo per una convenzione finalizzata alla riduzione di offerta e domanda, di commercio, e all'identificazione dei bisogni di assistenza tecnica e finanziaria. Quella di questi giorni è la prima di cinque sessioni negoziali; l'ultima è prevista all'inizio del 2013 in Svizzera. In questo arco di tempo una commissione intergovernativa disporrà per un ritiro graduale del metallo dal mercato, con attenzione particolare alle fonti antropocentriche di emissione della sostanza e alle condizioni particolari dei Paesi in via di sviluppo.


  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.7/5 (3 votes cast)
Share |

Un fisico ed un ricercatore indipendente denunciano le scie chimiche in TV
di Corrado Penna - ScienzaMarcia


Cari amici, come forse saprete sono stato di recente ospite alla trasmissione Mistero (italia 1) in qualità di fisico che denuncia le scie chimiche.

Se non avete visto la trasmissione potete guardare il video al seguente link

e leggere gli approfondimenti citati in fondo all'articolo.

Quello che è stato detto in trasmissione mancava purtroppo della questione centrale, ovvero delle prove dell'esistenza delle scie chimiche, prove di cui avevo parlato a lungo nell'intervista.

TUTTA QUESTA PARTE, importantissima, E' STATA ELIMINATA NELLA FASE DI MONTAGGIO DEL PROGRAMMA,

Pare proprio che qualcuno abbia evitato che venissero mostrate in televisione troppe prove dell'orribile progetto con cui i governi ci avvelenano quotidianamente.

Ad ogni modo tutte le cose che "non mi hanno fatto dire in tv" le potete trovare negli articoli citati in fondo al video, nel dossier, nel power point, nell'articolo sulle contraddizioni dei negazionisti delle scie chimiche

http://scienzamarcia.altervista.org/dossier.html

http://scienzamarcia.altervista.org/ppt.html

http://scienzamarcia.altervista.org/contraddizioni.html

Nell'intervista avevo detto che la prova migliore consiste nell'osservazione del cielo ogni 10/20 minuti per qualche settimana, in maniera tale da verificare l'assoluta irregolarità del traffico aereo, che addirittura in certe giornate crolla da 200 aerei a 10 (senza che ci siano scioperi di sorta)


  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.8/5 (10 votes cast)
Share |

Una ricerca pubblicata dal Canadian Medical Association Journal afferma che prendere antidepressivi durante la gravidanza aumenterebbe il rischio di aborto spontaneo di più di due terzi, nei casi estremi, quando ci si trova di fronte all’assunzione di un mix di antidepressivi la probabilità raddoppia.

Lo studio dell’università di Montreal ha analizzato le condizioni di 5.124 donne che avevano avuto un aborto spontaneo, verificando l’associazione tra questo e l’assunzione di due inibitori della serotonina: la paroxetina e la venlafaxina.

Le analisi hanno dimostrato che il rischio di aborto cresceva fino al 68 per cento se si assumeva un solo inibitore della ricaptazione della serotonina, mentre aumentava del 100 per cento con l’assunzione di più antidepressivi.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

E' IN ATTO UNA DITTATURA TERAPEUTICA

| | Commenti (1)

E' IN ATTO UNA DITTATURA TERAPEUTICA

Di Barbara Boniardi, 1 giugno 2010 - barbara.boniardi@cheapnet.it

Fonte: LiberaMente Servo


Cari amici, vi chiedo cortesemente alcuni minuti per leggere quanto segue e se lo ritenete opportuno divulgare a tutti i vostri contatti.

L'8 Maggio (2010) presso l'Aula Magna dell'Università di Bologna si è tenuto un incontro tra i medici e i farmacisti che attuano il Metodo di Bella con lo scopo di fare il punto della situazione.

Io ero presente e da quanto emerso risulta chiaro che è in atto una vera e propria dittatura terapeutica con il controllo, da parte di chi sta ai vertici, di tutto il mercato farmaceutico.

Interessante la testimonianza di un oncologo neo-pensionato che ha fatto luce su come si svolge l'assurdo protocollo nei reparti di oncologia del nostro Paese e le intimidazioni cui sono sottoposti i medici che non si attengono scrupolosamente a tale protocollo.

I medici che hanno scelto di esercitare la loro professione per curare le persone dal cancro (non è così scontato purtroppo che tutti abbiano questa finalità) non possono rimanere inermi nel constatare il pressoché totale fallimento da parte dell'oncologia ufficiale (che impiega la chemioterapia), pertanto cercano di percorrere altre strade.

Secondo dati scientifici ufficiali , documentati e verificabili, non quelli mediatico-televisivi, oggi la guarigione degli ammalati oncologici nei tumori solidi, è indissolubilmente, unicamente e interamente legata al successo della chirurgia, ma questo dato è totalmente censurato nelle statistiche oncologiche diffuse al pubblico.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (11 votes cast)
Share |

John Rengen Virapen ha fatto carriera nel mondo dell’industria farmaceutica. Partito come semplice rappresentante di medicinali, è arrivato a dirigere la filiale svedese della Eli Lilly, uno dei colossi farmaceutici mondiali che compongono la cosiddetta Big Pharma.

Dopo aver vissuto una vita da nababbo, dove nessun lusso gli era negato, Rengen è andato in pensione, si è sposato ed ha avuto un figlio. Solo vedendo il modo in cui la medicina ufficiale trattava suo figlio – racconta lui – si è reso conto della mostruosità di un meccanismo criminale di cui lui stesso aveva fatto parte per 35 anni.

Da qui il suo pentimento, e la decisione di denunciare pubblicamente (tramite un libro e una serie di conferenze) la vera natura dell’industria farmaceutica.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (8 votes cast)
Share |

Interrogazione parlamentare dell'On. Scilipoti per la messa al bando del mercurio odontoiatrico

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-07377
presentata da
DOMENICO SCILIPOTI
giovedì 27 maggio 2010, seduta n.329

SCILIPOTI. - Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare.- Per sapere - premesso che:


il 20 febbraio 2009, a Nairobi in Kenya, più di 140 Paesi del consiglio direttivo del programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) hanno raggiunto un accordo storico per mettere al bando una sostanza altamente inquinante e neurotossica, il mercurio metallico;

si tratta di un accordo storico, raggiunto dopo sette anni di sforzi diplomatici, che consentirà di sviluppare nuove strategie per tutelare la salute di milioni di persone, soprattutto dei bimbi ancora non nati e dei neonati, che sono più suscettibili ai danni prodotti da questa tossina;

il primo incontro per questi negoziati si terrà dal 6 all'11 giugno 2010 a Stoccolma;

in Italia sono ancora in uso le otturazioni dentali in amalgama, contenenti una percentuale del 50 per cento di mercurio metallico, sebbene vietate per i bambini sotto ai sei anni, per i nefropatici e per le donne in gravidanza;



  • Currently 1.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 1.5/5 (2 votes cast)
Share |

UN FARMACO "STUPEFACENTE"

| | Commenti (1)

UN FARMACO "STUPEFACENTE"
di Davis Fiore

Negli Stati Uniti si abusa più di farmaci che di eroina, cocaina ed ecstasy messi assieme.

E' quanto emerge da un'inchiesta di CurrentTV sul farmaco OxyContin, praticamente eroina di laboratorio.

Gli spacciatori non sono trafficanti colombiani, ma medici della terapia del dolore. Al momento in America i casi di overdose dovuti a farmaci sono tre volte superiori a quelli causati dalle droghe illegali, con la Florida in pole position.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

COMUNICATO EQUIVITA 18/05/10

Olanda: principale stabilimento della Monsanto fatto chiudere dagli attivisti

Una manifestazione del gruppo “Round Up Monsanto” svoltasi ieri in Olanda davanti allo stabilimento di Bergeschenhoek (Rotterdam), a partire dalle 6 del mattino, è riuscita a far chiudere, temporaneamente, la principale sede olandese della nota multinazionale, fino al 2008 sede dell’azienda sementiera De Ruiter Seeds. Thierry Boyer, capo della divisione europea per l’agricoltura della Monsanto, ha cercato di evitare, non adottando un’opposizione forte, altra pubblicità negativa per la sua azienda, da tempo oggetto di contestazione nel mondo intero.

L’iniziativa rientra in un’azione di resistenza globale alla Monsanto, come pure in un’azione globale contro i brevetti sulla materia vivente. La Monsanto e altre aziende biotech stanno, infatti, facendo pressione sul governo olandese per ottenere modifiche legislative che facilitino il loro controllo del mercato sementiero e dell’alimentazione.

“NO al monopolio sul cibo, NO all’agricoltura tossica”, “Vogliamo un mondo senza veleni e senza Ogm, un mondo senza Monsanto”: questi alcuni degli slogan esposti sugli striscioni.

L’organizzazione “Round Up Monsanto” (che potrebbe tradursi “aggiriamo la Monsanto”, con un gioco di parole, poiché il Roundup è il famoso erbicida prodotto dall’azienda, che ha dato il suo nome a tutti gli Ogm ”Roundup-ready”, ovvero modificati per resistere al Roundup) chiede nel comunicato diffuso ieri che

“la Monsanto si ritiri dal mercato delle sementi” e che

“si metta fine ai brevetti sulle sementi, e su tutti gli organismi viventi”.


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (4 votes cast)
Share |

giulemanidaibambini®.org

CAMPAGNA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL DIRITTO ALLA SALUTE DEI BAMBINI

Cari amici, sostenitori e simpatizzanti,

in allegato un comunicato con dati sulla ricerca sui pesticidi pubblicata ieri in USA, che intossicherebbero il 10% della popolazione infantile.

Gli organofosfati furono originariamente sviluppati per la guerra chimica, e successivamente ampiamente utilizzati in agricoltura, nonostante i sospetti di tossicità per il sistema nervoso. L'epidemia di iperattività, secondo gli esperti della Scuola medica di Harvard, sarebbe imputabile in misura significativa all'inquinamento ambientale.

Nel comunicato - che vi preghiamo di diffondere sui vostri canali - le dichiarazioni degli esperti, incluso uno degli autori della ricerca.

COMUNICATO STAMPA DEL 18/05/10

NUOVO STUDIO USA SUI BIMBI IPERATTIVI: TROVATA CORRELAZIONE CON I PESTICIDI, A RISCHIO IL 10% DELLA POPOLAZIONE INFANTILE


L'epidemia di bambini iperattivi in USA e nel resto del mondo può essere causata da pesticidi (organofosfati), largamente utilizzati anche in Europa ed in Italia come insetticidi ed erbicidi. Ajmone (psicologo, esperto di ADHD): "L'Istituto Superiore di Sanità sapeva e non è intervenuto, la prima volta che abbiamo sollevato questo problema era il 2006". Roberti di Sarsina (Dirigente di Psichiatria): "Serve un'alimentazione sostenibile del bambino, basta merendine e coloranti artificiali". Poma (Giù le Mani dai Bambini): "Noi adulti causiamo queste sindromi ai bambini, e poi pretendiamo di curarli con psicofarmaci"


  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.8/5 (5 votes cast)
Share |

Cancro: una malattia che si può curare ma i responsabili della salute pubblica hanno creato delle regole che rende impossibile ai ricercatori indipendenti di dimostrarlo. Li ho visti ridere dietro le spalle e ho provato pietà nel vederli piangere dietro le bare o dentro le bare. A questi signori dico che: << il sistema che state proteggendo ucciderà voi stessi e i vostri figli>>. E a voi ricchi che finanziate questo sistema ucciderà anche voi, come già succede. Ricordatevi sempre che è dal 1998 che chiedo di poter dimostrare i meccanismi che portano al cancro e da quel giorno ad oggi sono morti ca. 1.450.000 Italiani.

Diceva Pasteur: "non importa che gli accademici ti attacchino importante è strappare la gente dalla morte"


  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.1/5 (13 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.