Gli Hunza, la popolazione più longeva al mondo

di Andrea Conti

Tempo fa iniziai una ricerca sul popolo più longevo al mondo e scoprii dati molto interessanti.

E’ il popolo degli Hunza: questa popalazione non solo vive in media 130-140 anni ma non conosce neppure le nostre tanto temute patologie degenerative, il cancro, malattie del sistema nervoso, ecc..
Vivono al confine nord del Pakistan all’ interno di una valle sulla catena Himalayana e sono la popolazione in assoluto più longeva della terra.
La nostra èlite medica si vanta di tenere in vita i nostri anziani fino agli 80 anni e oltre. Ebbene, gli Hunza, senza ricorrere ai prodigi della nostra scienza mendica, a cento anni sono vivi, incredibilmente attivi, lavorano ancora nei campi e curano i loro figli con estrema vivacità e vitalità. Gli uomini e le donne Hunza sono in grado di figliare anche a novant’anni. Chiaramente per riuscire a concepire a tale età, il loro fisico è ancora piuttosto giovanile e non ha nulla a che vedere con le nostre novantenni.
Gli strumenti indiscutibilmente più utili alla loro longevità paiono essere il semi-digiuno a cui sono sottoposti ogni anno, l’alimentazione vegetariana e l’acqua ricca di minerali presente nelle loro terre.


  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 1/5 (1 votes cast)
Share |

L’Italia è (davvero) OGM FREE?

| | Commenti (0)

L’Italia è (davvero) OGM FREE?


“Il ministro Martina dice che l’Italia è OGM FREE. Se non porta prove, è propaganda”

E’ questa una delle frasi più significative dell’articolo che la senatrice Elena Cattaneo ha pubblicato su Repubblica e inviato al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

A volte ritornano, altre volte vengono dimenticati dai riflettori per le loro posizioni scomode. Parliamo di attori famosi di Hollywood, come Jim Carrey, non nuovo a posizioni anticonformiste come quella contro le vaccinazioni obbligatorie. Di recente Jim ha commentato negativamente il provvedimento adottato dal governatore della California (USA), che costringe alla vaccinazione tutti i bambini in età scolare dello stato usa-ense senza tenere conto degli ormai noti danni causati dai vaccini, come i casi di autismo riscontrati in seguito alle vaccinazioni, ma anche l'indebolimento del sistema immunitario stesso. Per chi mastica un po' di inglese, a questo indirizzo un breve articolo sul provvedimento californiano e sul collegamento tra l'uso dei vaccini e i danni alla genetica umana che ne derivano. La presa di posizione del movimento anti-vaccinazione e anche di Jim Carrey contro il provvedimento avviene a qualche settimana di distanza, inoltre, dalla morte sospetta del dottor James Jeffrey Bradstreet, da anni impegnato nella denuncia dei vaccini come causa di autismo, nella Carolina del Nord (sempre in USA). [Redazione NEXUS]


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Cannabis terapeutica, arrestato il medico “coltivatore” di Forte dei Marmi. “Ora temo una pena che scoraggi i malati”


Fabrizio Cinquini è il simbolo della lotta per l'uso della pianta per scopi terapeutici. Nel 2013, dopo che si era autodenunciato, era già finito in carcere e condannato a 6 anni. E' stato sorpreso dai carabinieri mentre innaffiava 16 piante.

E’ il simbolo della lotta per la cannabis terapeutica in Toscana. In nome di quella battaglia, oltre a numerosi convegni, sta anche scontando 6 anni per aver coltivato canapa: si era autodenunciato. Ora Fabrizio Cinquini, il medico di Pietrasanta, in Versilia, è stato di nuovo arrestato. La sera di domenica 5 giugno i carabinieri di Forte dei Marmi lo hanno fermato in un campo del Comune versiliese, dove sta scontando la pena con l’obbligo di dimora. Cinquini stava per innaffiare 16 suoi vasi, ma è stato fermato, portato in caserma, registrato e rilasciato, in attesa di processo.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

NDR:

La questione è seria e veritiera, ma ci sentiamo di aggiungere un commento:
ci sembra che non sappiano più giustificare i continui scandali e le nuove ricerche che attestano l'inefficacia (e spesso la dannosità) delle vaccinazioni.
Inoltre ci impressiona leggere, a fronte di una cosa nota, una frase come "Scoperta untile per la prossima stagione influenzale". C'è da ridere o da piangere?

/NDR

Influenza, flop del vaccino dovuto a 10 mutazioni del virus

Scoperta utile per la prossima stagione influenzale


Il virus dell'influenza ha dato scacco matto al vaccino della scorsa stagione in sole 10 mosse: sono infatti bastate 10 piccole mutazioni nel suo genoma per farlo 'sparire' dal radar del sistema immunitario delle persone vaccinate, tanto che una su quattro è risultata comunque vulnerabile al contagio. Lo hanno scoperto i ricercatori del Wistar Institute di Philadelphia, che pubblicano il risultato sulla rivista Cell Reports.

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Ma che caldo!… Vaneggia-Menti fra scienza e coscienza


Seduta al sole si presenta alla mia mente un bellissimo elefantino.
E’ nato in una clinica privata per elefantini.

Ora è felice sulle sue zampettine barcollanti, nella sua casa pulita pulita, succhiando una super miscela doc per elefantini (ultima generazione: latte di origine umana). Ha già fatto la sua prima visita specialistica: è ancora un po’ piccino, per questo prende 3000 cc di vitamin-mix-3-plus (con tutte le vitamine esistenti sulla terra, dalla A alla Z, tripla dose fisiologica: per questo la formula si chiama 3-plus).
La mamma lo ha nutrito con il suo colostro (un po’ di riserva è ancora nel freezer), importantissimo, si sa… ma ora è stanca.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Residui di farmaci nei wurstel e nei cibi per cani, rischio infiammazioni

Uno studio dell'Università Torino sulle contaminazioni rilevate svela una situazione inquietante e rischiosa per gli uomini e gli animali


TORINO - Pericolo contaminazione da farmaci negli alimenti per cani e gatti, ma anche in wurstel, hamburger e più in generale cibi da fast food o street food. Una ricerca guidata dai dipartimenti di Veterinaria dell'università di Torino, in collaborazione con gli atenei di Napoli e Potenza e con il centro Ricerca e Sviluppo della società Sanypet, mette in guardia sui rischi portati dai residui di ossitetraciclina, un antibiotico usato comunemente negli allevamenti zootecnici intensivi.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Per migliaia di persone James Jeffrey Bradstreet è stato un salvatore: affermava chiaramente che i vaccini causano l’autismo e promuoveva terapie alternative con cui ha guarito tantissimi casi, incluso suo figlio e suo nipote. Ha anche testimoniato in tribunale a favore delle famiglie che chiedevano risarcimenti per i danni causati dai vaccini.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Risposta a una lettera piena d’insulti e priva di idee

Egregio Dottor Troiano,

dal momento che lei avanza accuse molto circostanziate contro un generico medico anti-vaccinista, e dal momento che quelle accuse non mi si applicano affatto, non sono certo di essere io l’oggetto della sua indignazione.
Questa abitudine di mostrare certezze ferree sulle malefatte di individui senza nome e cognome devo dire che non è di per sé indice di molta serietà, giacché è la serietà al centro del suo discorso, giusto? L’assoluta serietà di chi come lei denuncia la frode che è in persone come me. Corretto? Allora ammettiamo che la persona cui lei si riferisce sia io, dal momento che ho in comune con l’anonimo che lei ha accusato (dimostrando poco esercizio di quella virtù che si chiama coraggio) il fatto di non condividere le sue posizioni in materia di vaccini, di fare conferenze e di scrivere libri sull’argomento.
Non so se lei sia d’accordo, ma a me hanno insegnato che la prima regola per essere una persona seria è di informarsi sulle cose di cui si parla, specialmente se intendono screditare la reputazione di qualcuno, nel caso specifico un suo collega.


  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3/5 (2 votes cast)
Share |

Vaccini e autismo: l’esperienza del dott. Massimo Borghese
a cura del Dottor Massimo Borghese

Una delle domande più frequenti che mi sento rivolgere in questi ultimi anni, non solo da chi accompagna un bambino in visita presso un mio studio, ma anche da semplici amici o interlocutori d’occasione, che conoscono il tipo di attività che svolgo, è questa: “Ma è vero che l’autismo dipende o può dipendere dai vaccini?”.

Inutile negarlo, è un tormentone (legittimo) del momento, sia che si tratti di una problematica strettamente collegata alla ricerca delle cause di una delle patologie più gravi dell’età evolutiva, sia che si tratti di un argomento di conversazione, o di mera curiosità peraltro non più solo scientifica, ma ormai assurta a livello di tema di interesse sociale.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.