Bimbo narcolettico dopo il vaccino antinfluenzale: riceve maxi risarcimento

Bimbo narcolettico dopo il vaccino antinfluenzale: 150mila euro di risarcimento

La madre di Josh spiega al Mirror che i soldi serviranno per le cure e il futuro di suo figlio, che ha grossi problemi. La pandemia della febbre cosiddetta suina, sei anni fa, portò molte case farmaceutiche a produrre in breve tempo un vaccino



Bimbo narcolettico dopo il vaccino antinfluenzale: riceve maxi risarcimento
In Inghilterra un bambino che ha sviluppato una grave forma di narcolessia dopo aver ricevuto il vaccino contro l'influenza suina ha ottenuto un risarcimento di 120mila sterline, scrive la BBC.

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/rassegna/narcolessia-vaccino-influenzale.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Farmaci, tutti i brevetti della Sapienza all'amico di Renzi

Il fattaccio degli accordi Sapienza/Kcube di Carrai. Le politiche di privatizzazione dell'interesse generale ai tempi di Renzi: dall'università ai servizi segreti

i Maimonide.

Sulla Università La Sapienza e la via italiana alla privatizzazione dei saperi sapevamo da tempo: negli ultimi 10/15 anni le università hanno avuto da tutti i governi sia disposizioni di legge che atti amministrativi che hanno spalancato il portone all'entrata del privato senza se e senza ma.
Ma quello che è accaduto alla Sapienza col Giglio Magico di Renzi ha qualcosa dell'incredibile: è oltre. Un quotidiano nazionale ci ha informati che una società, la Kcube srl, era entrata alla Sapienza di Roma per fare affari coi farmaci. La Kcube, costituita nel 2014, non è una società qualsiasi; tra i nomi di spicco nel cda troviamo Marco Carrai e Alberto Bianchi, notoriamente vicini a Renzi.

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Ormai non si riesce più a prendere in mano un giornale o ad accendere la radio o la TV senza che si venga bombardati da consigli su come mantenersi in salute. Se andate dal medico, non solo vi sentirete dare più o meno le stesse raccomandazioni, ma spesso vi verranno prescritti dei farmaci di un tipo o di un altro: non perché siete malati, ma perché avete la pressione alta o il colesterolo alto. Se siete donne, vi esorteranno a sottoporvi a pap-test e mammografie, o se siete già in menopausa vi prescriveranno una terapia ormonale sostitutiva.
Se farete delle domande al vostro medico, probabilmente vi dirà che sta seguendo linee guida approvate, basate su ricerche scientifiche. Può anche darsi che qualcuno gli abbia fatto pressioni per convincerlo a coinvolgere tutti i suoi pazienti.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Roberta Doricchi intervista il dott. Stefano Montanari

Roberta Doricchi – Oggi vorrei iniziare la nostra conversazione entrando subito in un argomento molto delicato: la diffusione delle malattie attraverso i vaccini. Su Internet si trova un lungo articolo, apparentemente molto ben documentato, che tratta l’argomento (http://www.lolandesevolante.net/blog/2012/08/la-merck-ammette-linoculazione-del-cancro-attraverso-i-vaccini-di-lino-bottaro/ [N.d.R.]). Lei che ne dice?

Stefano Montanari – Le stesse cose le leggo da tempo anch’io su diverse fonti americane. Se io fossi uno scrittore alla Stephen King o come altri autori che scrivono di catastrofi, non mi lascerei scappare lo spunto. È opinione sostenuta da tanti che l’industria farmaceutica non abbia particolari interessi economici legati ai vaccini, visto che questi, in termini nudi e crudi, valgono una percentuale relativamente piccola del loro business, un business che compete per dimensioni con quello della droga o delle armi. In verità non è esattamente così, e, come sottolineato da Il Sole 24 Ore, gli investimenti proprio sui vaccini fatti ora in Italia smentiscono l’assunto (http://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/imprese-e-mercato/2016-04-13/vaccini-e-farmaci-glaxo-scommette-1-mld-italia-094838.php?uuid=ACzsSh6C [N.d.R.]). Ma ammettiamo che i vaccini non siano economicamente interessanti in prima battuta. Perché, se le cose stanno in questo modo, continuare a produrli? Lo scrittore, allora, risponderebbe che i vaccini sono farmaci di diffusione universale somministrati addirittura ai neonati, e, se attraverso quelli si può diffondere una malattia, meglio se cronica o, comunque, di lunga durata, che sia trattabile con i farmaci, quale miglior maniera per assicurarsi miliardi di clienti ognuno dei quali durerà potenzialmente diversi anni o anche decenni? Pensi a quanto sarebbe facile e per nulla costoso, persino con la benedizione dei benpensanti, diffondere forme di cancro, una malattia in ascesa vertiginosa che assicura introiti immani ai produttori di medicinali, o introdurre malattie con agenti patogeni costruiti in laboratorio. Qui ci si può sbizzarrire. Il limite sarebbe solo la fantasia.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

TOSCANA: FINANZIAMENTO DI 23 MILIONI DI EURO PER NOVARTIS PER UN PROGETTO CON LA FONDAZIONE GATES

Considerato che i politicanti non sanno, fanno finta di non sapere o dimenticano con una certa facilità le notizie scomode, vale la pena ricordare alcuni (solo alcuni) eventi fondamentali a livello internazionale che hanno visto coinvolti da una parte Novartis e dall'altra la Fondazione Gates:

Novartis:

1. Italia: scandalo contratto per la fornitura di un vaccino pandemico

2. Italia: Scandalo Influenza A, indagato dirigente novartis

3. Italia: scandalo Avastin-Lucentis

4. Italia:
scandalo prescrizioni pilotate

5. USA: scandalo prescrizioni pilotate

6. Giappone: scandalo Diovan

7. Italia: ritiro Fluad

8. USA scandalo corruzione

Potremmo proseguire a lungo....

Fondazione Gates:

1. India: presunte sperimentazioni illegali di vaccini sui bambini

2. USA: scandalo investimento in giacimenti fossili e petrolio

3. USA: scandalo trust e reinvestimento denaro

4. USA: scandalo affari con chi inquina

5. Africa: sperimentazione di vaccini sui bambini

6. OMS: Fondazione alla conquista dell’OMS

7. Fondazione e Monsanto

E, anche qui, potremmo continuare.

Possibile che politici, stampa e soprattutto procure non indaghino su questo strani intrecci?
Avvocato Roberto Mastalia, Auret


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

EPIDEMIA DI PAROTITE (ORECCHIONI) AD HARVARD – IL VACCINO SEMBRA UNA FRODE

Fonte: http://bolenreport.com/mumps-outbreak-havard-vaccine-fraud/

Per oltre tre decenni Merck ha ottenuto dalla FDA la licenza esclusiva per la produzione del vaccino contro la parotite negli USA. La licenza fu approvata la prima volta nel 1967 e lo stesso ceppo virale usato allora viene usato ancora oggi. All’inizio era un vaccino monovalente, ma dopo il 1971 è stato incorporato nel vaccino MPR (MPR Morbillo Parotite Rosolia o MMR Measles Mumps Rubella) e da allora ogni anno negli USA vengono vendute 7 milioni di dosi.

Per ottenere la prima licenza Merck ha dovuto dimostrare alla FDA che il vaccino era efficace almeno al 95%. Questo significa che più del 95% di quelli che ricevevano il vaccino mostravano una risposta anticorpale adeguata. Si presume che questa risposta anticorpale corrisponde all’essere immunizzati, ma non è sempre così: il solo fatto di avere una risposta anticorpale ad un vaccino non significa che uno sia poi immune alla malattia, ma questo è un fatto spesso ignorato e lasciato in secondo piano. Sia come sia, non è questo l’argomento del mio post.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

«Autistico per un vaccino» La denuncia di una mamma

In un libro la madre del bimbo, una giovane goriziana, racconta il suo calvario «Siamo in tanti e abbiamo test che certificano che è colpa del sistema sanitario» di Vincenzo Compagnone

«Ho vissuto spensierata la gioia della maternità sino al giorno in cui un camice bianco, in una stanza sterile e priva di calore umano, ha presentato alla mia famiglia quello che sarebbe diventato un indesiderato compagno di vita: l’autismo».


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

di Roberto Turno (da Il Sole 24 Ore)


GlaxoSmithKline (Gsk), la multinazionale britannica del pharma, raddoppia e decide di scommettere ancora un miliardo in Italia nei prossimi quattro anni. Un investimento sostanzioso e forse addirittura sottostimato rispetto ai programmi mondiali di Gsk, che proprio dalle attività nel nostro Paese conta di incrementare il business del gruppo. A partire da quelle del polo toscano dei vaccini di Siena e di Rosia, il cuore rispettivamente della R&S e della produzione di settore, dopo il mega scambio di attività (vaccini contro oncologia) con Novartis perfezionato l'anno scorso. Non a caso proprio ai vaccini, col business strategico anti meningite, sarà riservato il 60% degli investimenti (600 mln), contro il 40% dedicato al pharma tradizionale.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Le quattro sostanze nemiche del nostro cervello

Queste quattro sostanze tossiche sono in molti cibi e bevande che puoi trovare al supermercato o nei ristoranti, quindi è importante riconoscerle per evitare di assumerle.

Il problema principale è che queste sostanze che danneggiano il cervello, una volta che entrano nel corpo non è facile espellerle, è consigliato quindi avere uno stile di vita sano in grado di farle fuoriuscire gradualmente come:

- fare una dieta sana;

- bere molta acqua;

- fare attività fisica;

- passare almeno qualche minuto al giorno all’aperto per prendere un po' di sole e aria fresca.

Nei casi più gravi è necessario un digiuno o una cura disintossicante a base di estratti naturali specifici.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

5 SCANDALI STORICI CHE SONO STATI SOPPRESSI DALL’ESTABLISHMENT

La ripubblicazione è permessa con la piena attribuzione e link all’originale. (Originale qui, traduzione a cura di II)

“L’89% dei dottori si basano sulle informazioni provenienti dagli informatori farmaceutici” - The Australian Doctor 1989

5-historical-vax-scandals-1024x538.png


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (8 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.