Te li faccio vede' io gli "allarmismi inutili e dannosi"

Nel weekend tra giardinaggio e le pulizie primaverili decido di prendermi cinque minuti di pausa, apro il giornale online per vedere cio' che succede nel mondo. L'occhio cade subito su un articolo pubblicato sul giornale online de La Repubblica: Farmaci truffa, è "disastro colposo" - Ventidue specialità sotto controllo
Finalmente esce qualcosa, penso tra me e me... 5 minuti dopo inizia la propaganda di "smentita" si cerca di tranquillizzare le persone. Da una parte sono sorpresa di leggere la richiesta del Signor Garattini "Fuori i nomi" e dall'altra sono indignata a leggere le inutili e false parole di conforto del sottosegretario alla salute Ferruccio Fazio: "Mi preme sottolineare che non c'e' nessun pericolo per la salute e nessuna necessita' di ritirare i farmaci" e ancora afferma che questi sono "allarmismi inutili e dannosi".

Adesso basta! Se i nomi non li fanno loro inizierò con farne uno io:
Nell'articolo de La Repubblica si parla di "un antinfiammatorio che, nonostante potesse provocare "gravi danni al fegato" non è stato sospeso dal commercio". E' evidente che si sta parlando del NIMESULIDE, pricipio attivo dell'AULIN, Mesulid, Nimesil per fare solo alcuni nomi. Nel 2007 avevamo già riportato un articolo del Corriere della sera che ne "denunciava" gli effetti collaterali. La Finlandia, l'Irlanda, la Spagna ed altri paesi hanno già provveduto da anni ad eliminare dal mercato questo antinfiammatorio poiché ha provocato insufficienza epatiche così gravi da dover trapiantare il fegato in diversi pazienti.
Ma in Italia si sà, la sanità è una mafia dove a molti interessano solo i viaggi premio e dove il 78% dei farmacisti viola la legge vendendo un pericoloso farmaco (che non dovrebbe essere nemmeno sul mercato) sopra banco senza ricetta medica! Roba da pazzi!


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Nuovo filone nell'inchiesta sull'Agenzia per i farmaci. Istituita commissione ministeriale
Silvio Garattini: "Fuori i nomi". Ma per il ministero della Salute "non c'è pericolo"

Farmaci truffa, è "disastro colposo"
Ventidue specialità sotto controllo

TORINO - Disastro colposo per la messa in commercio di farmaci non perfetti. Si apre un nuovo filone nell'inchiesta piemontese sull'Agenzia per i farmaci. Ventidue medicine in commercio sono sospettate di essere dannose per la salute dell'uomo. Il farmacologo Silvio Garattini chiede che siano resi nomi i nomi delle specialità: "E' da incoscienti lasciare in giro farmaci a rischio per i cittadini e non dire quali siano".

Il ministero: "Non c'è pericolo". Ma il ministero della Salute getta acqua sul fuoco: "Sono specialità conosciute nel mondo, testate da anni. Non c'è pericolo alcuno" ripetono. Ammettono che su alcuni "bugiardini", i foglietti illustrativi contenuti nelle medicine, qualche controindicazione era stata soppressa per rendere più facile ottenere la licenza di vendita, "ma è stato messo già tutto in ordine". Temono la psicosi a Roma e non vogliono che nei cittadini si diffonda l'idea che in commercio ci siano farmaci che possono far male. "Non c'è pericolo", si ostinano a ripetere al ministero.


  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.5/5 (2 votes cast)
Share |

FARMACI: ARRESTI PER CORRUZIONE, ANCHE FUNZIONARI AIFA

TORINO - Otto ordinanze di custodia sono state emesse, nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla procura di Torino, nei confronti di altrettante persone, tra cui funzionari dell'Aifa, l'Agenzia italiana per il farmaco, e rappresentanti di case farmaceutiche. Il reato contestato è quello di corruzione.

Sono due persone dell'Agenzia per il farmaco, Aifa, e sei rappresentanti o procuratori di aziende farmaceutiche i destinatari delle misure cautelari emesse nell'ambito dell'inchiesta di Torino in cui si ipotizza il reato di corruzione.

Questi i nomi: Pasqualino Rossi, dirigente dell'Aifa e rappresentante dell'Italia presso l' Agenzia europea del farmaco, che ora si trova in carcere; Antonella Bove, funzionario dell' Aifa, per la quale sono stati disposti gli arresti domiciliari. Ordinanze di custodia eseguite anche per i rappresentanti o procuratori di aziende farmaceutiche Matteo Mantovani, Sante Di Renzo, Mario Umbri, Piera Campanella e Francesca Fiorenza. Un'ottava ordinanza è stata emessa e non ancora eseguita.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Nuovo allarme sull 'uso dei pesticidi: altererebbero il DNA, predisponendo ai tumori

I pesticidi danneggiano il Dna di chi ne rimane a lungo a contatto, aumentando notevolmente i rischi statistici di contrarre un tumore.

E' l'allarme lanciato da uno studio indiano effettuato dall'universita' Patiala, nello stato del Punjab (Assessment of genetic damage in workers occupationally exposed to various pesticides in selected districts of Punjab) . I ricercatori , guidati dal Prof. Satbir Kaur , hanno monitorato un gruppo di agricoltori della regione , dal Dicembre 2003, al Gennaio 2006. I primi campioni sono stati estratti da 210 agricoltori dopo un giorno di intensa esposizione a pesticidi . Per ottenere Il secondo campione , 60 agricoltori sono stati selezionati da un sottogruppo che mostrava danno del DNA , e sono stati presi campioni sei mesi dopo , durante una bassa esposizione , per determinare la frequenza di riparazione spontanea del DNA . La frammentazione del DNA è stata riscontrata nel 36 % dei soggetti sottoposti al primo campionamento e circa il 25% dei casi del secondo campionamento. La percentuale piu' elevata di danno al DNA è stata osservata in coloro che avevano usato erbicidi , organofosfati ed idrocarburi clorurati.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

La falsa storia della ragazza morta per omeopatia!
Scritto da DanieleMD
Fonte: Psiche e Soma

Riporto tramite degli stralci dell’articolo pubblicato su Repubblica la triste storia della ragazzina morta di diabete dopo aver interrotto la terapia insulinica sotto indicazione di un omeopata; questo caso ha fatto giustamente molto scalpore ma che credo vada analizzato un po’ più a fondo per non creare falsi allarmismi e per provare a dare un’informazione un po’ più corretta. Come potrete avere già riscontrato leggendo il blog sono favorevole alla medicine alternative ma in questo caso c’è qualcosa su cui riflettere e su cui prestare molta attenzione.
Questi sono alcuni pezzi dell’articolo in cui ho evidenziato alcuni punti salienti che analizzerò:

“Aveva 16 anni e mezzo. Dieci mesi fa le era stato diagnosticato il diabete. Era seguita dal centro specialistico dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Grazie all’insulina faceva una vita normale. Ma lei e i suoi genitori speravano in qualcosa di più, nella totale liberazione dalla malattia. E qualcuno, un medico o sedicente tale, un omeopata o sedicente tale, li aveva illusi. Basta insulina, non serve a niente. Il primo maggio l’insulina è stata sospesa.

Lunedì 12 maggio, alle ore 18,15, la ragazzina è arrivata al pronto soccorso del Meyer in condizioni disperate, con 450 di glicemia e gli organi vitali attaccati. E’ stata ricoverata in rianimazione e non è più uscita dal coma. Ieri alle 20,15 è morta.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

UN MILITARE MUORE DI LINFOMA E' GIALLO SULLE VACCINAZIONI

Fonte: Leggo

Un altro caso di morte sospetta tra militari di leva, colpiti da gravi malattie dopo essersi sottoposti a vaccinazioni, è venuto alla luce a Corridonia (Macerata). La vicenda risale al '96, ma i genitori del militare non ne hanno mai voluto parlare per ritrosia e «per non mettere il coltello in una piaga sempre aperta». A rompere il silenzio oggi, dopo essere venuto a conoscenza di casi analoghi, è Alberto Corradini, fratello di Corrado, morto per linfoma di Hodgkin a soli 27 anni. Alberto, 33 anni, parrucchiere a Civitanova Marche, assistito dall'avv. Luca Mezzabarba, ha deciso di aderire al Comitato che porta avanti la battaglia per scoprire le cause di questi decessi. È con lui Andrea Rinaldelli di Potenza Picena, padre di Francesco, l'alpino morto il 16 marzo scorso a 24 anni, sempre per un linfoma di Hodgkin. A sua volta Rinaldelli, che sta promuovendo una causa civile contro il ministero della Difesa, è in contatto con Santa Passaniti di Lecce (anche lei ha perso un figlio, alpino, per un tumore) e con altre famiglie che hanno patito lo stesso dramma. A loro sostegno c'è anche il Condav (Comitato nazionale danneggiati da vaccino) di Nadia Gatti.
Corrado, già avviato alla laurea in scienze informatiche all'Università di Pisa, nel '93 viene assegnato al Car di Pesaro, dove si sottopone alle prime vaccinazioni, ultimate nel suo reparto di stanza a Bologna. Dopo l'ultima somministrazione, il 4 agosto '94, va in congedo e torna all'Università a Pisa.


  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.3/5 (3 votes cast)
Share |

Carissimi amici de La Leva di Archimede,

vi scrivo perché vi siete iscritti alla m-list di La Leva di Archimede.

La Leva ha da poco creato un gruppo di Social Network, ovvero un sito per la nostra rete sociale dove potremo conoscerci meglio, ognuno potrà esprimere le proprie opinioni e fare domande sulla vita naturale e sulla liberta' di cura e di informazione.

Per farvi un idea eccovi il link al gruppo: http://archimede.ning.com

Per iscrivervi basta seguire il link soprindicato e cliccare su Registrati nella colonna destra


Creare un account è molto semplice, basta seguire i passi descritti nel modulo di registrazione.

Il gioco è fatto! Avrete a disposizione un profilo personale, un blog, una sezione per foto e video e un forum. Dopo che vi siete iscritti visitate la sezione forum dove ci sono chiarimenti e note per iniziare questo viaggio insieme. Se avete domande non esitate a scrivermi all'indirizzo amanda@laleva.cc

Buon divertimento!

Amanda


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

IL 15 MAGGIO 2008, APPUNTAMENTO A BRUXELLES ALLE 14,30 IN WETSTRAAT 175 DAVANTI ALL'EDIFICIO JUSTUS LIPSIUS .

Manifestazione pacifica di cittadini, provenienti da diversi paesi UE, a favore di una legislazione armonica delle CAM, della fine delle direttive comunitarie restrittive, contro le sperimentazioni sugli animali. Alla fine della manifestazione, intitolata "Libertà di terapia, salute e qualità della vita" verrà consegnata alle autorità europee una petizione, affinchè queste tematiche vengano prese in considerazione dal nuovo Commissario alla Salute, Androuilla Vassilou, che dall'inizio di aprile ha preso il posto di Kyprianou. Purtroppo la Signora Vassilou nel suo discorso di insediamento non ha neanche nominato le CAM !


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Quanti animali muoiono per produrre i vaccini?

I vaccini comportano una quantita' di test su animali molto maggiore rispetto agli altri farmaci.

Al contrario dei farmaci, che se non altro vengono testati solo al momento della prima messa in commercio, per i vaccini ogni lotto che esce dagli stabilimenti farmaceutici viene nuovamente testato su animali .
I pochi dati reperibili fanno pensare a un numero enorme di animali uccisi per questo scopo. Si potrebbero ridurre gli animali usati imponendo nuove linee guida per garantire un prodotto dalla qualita' piu' costante, usando i test in vitro già esistenti e sviluppandone di nuovi, e sveltendo le procedure burocratiche.
I vaccini sono purtroppo sempre più diffusi, specie nei paesi industrializzati, non solo a uso umano, ma anche ad uso veterinario, specie nella zootecnia: vengono così uccisi animali "di laboratorio" per consentire agli allevatori di sfruttare ancora di più gli animali "da macello".


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

COMUNICATO STAMPA DEL 23/04/08:

LA REGIONE PUGLIA AVVIA L'IMMEDIATA REVISIONE DEI PROTOCOLLI PER LA SOMMINISTRAZIONE DI PSICOFARMACI AI BAMBINI IPERATTIVI.

Nel corso di un affollato convegno presso il Comune di Lecce, dopo un intenso confronto promosso dall'Assessore Comunale alla Salute Alfredo Pagliaro, l'Assessore Regionale alle Salute dott. Alberto Tedesco prende l'impegno a rivedere la delibera che attua le linee guida nazionali per la somministrazione di Ritalin ai bambini, avviando un tavolo di confronto per rivedere in senso più restrittivo tutti i protocolli diagnostici e terapeutici.

L'Assessore Regionale Tedesco: "qui in Puglia vogliamo più garanzia per i piccoli pazienti, le linee guida nazionali sono da rivedere, quindi avviamo immediatamente un confronto e modifichiamo la delibera"


  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.2/5 (4 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.