ADHD: cessata la produzione di Cylert, un farmaco epatotossico.

Abbott Laboratories ha dichiarato di aver cessato la produzione di Cylert (principio attivo: Pemolina), dopo aver registrato la morte di diversi pazienti. 

La Pemolina è gravata da epatotossicità. L’FDA aveva infatti ricevuto 15 segnalazioni
di insufficienza epatica acuta, a seguito delle quali i pazienti erano stati costretti a sottoporsi a trapianto di fegato. La tossicità del farmaco è tale da aver causato il decesso di alcuni pazienti, in cura con assunzione del farmaco a normale dosaggio terapeutico. Il rischio di insufficienza epatica tra le persone sottoposte a Pemolina era dalle 4 alle 17 volte superiore rispetto a quello della popolazione generale. 



  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Multiterapia Di Bella
Congresso a Milano il 19 novembre, preceduto da conferenza stampa il 16 novembre. Evidenze scientifiche e conferme cliniche
24-10-2005 - Fonte: www.metododibella.org

La scientificità del Metodo Di Bella (MDB) è ormai ampiamente documentata, così come l’invalidazione della sperimentazione. Nel National Library of Medicine www.nlm.nih.gov digitando i componenti del MDB, ad esempio “Somatostatin or Octreotide in cancer therapy”, si reperiscono oltre 23.000 pubblicazioni sull’effetto antitumorale della somatostatina, così come estendendo la ricerca ad ogni componente del MDB (Retinoidi Melatonina, Vitamina E, D3 Ecc…) emergono migliaia di conferme.
Studi sul MDB sono ormai pubblicati su riviste italiane e straniere, documentati in congressi e reperibili sul sito ufficiale della terapia Di Bella www.metododibella.org.

Il 19 novembre si terrà a Milano il 2° Congresso Nazionale SIBOR-MDB sul tema “Somatostatina e melatonina in oncoterapia”.

Tema congressuale: “Somatostatina e melatonina in oncoterapia”


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Arriva il decreto per salvare l’omeopatia
Monica Marcenaro

da Milano

Medicinali omeopatici: in arrivo una legge in linea con l'Europa. È stato modificato infatti il decreto legislativo di recepimento della direttiva europea in un punto sostanziale: se in un primo tempo era prevista una procedura identica per la registrazione di questi farmaci e di quelli di produzione industriale, fatto che avrebbe messo in ginocchio l'intero settore in Italia, mettendo fuori mercato buona parte delle sostanze, è stata accolta la possibilità di adottare un iter specifico che tenga conto,


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Arriva proposta-shock: depenalizzare gli errori medici

A cura de Il Pensiero Scientifico Editore
19/10/2005 12.52.00

Depenalizzare gli errori medici: la proposta-shock arriva da Catania, dove è in corso il XXVI Congresso della SIFO (Società Italiana dei Farmacisti Ospedalieri), dedicato al tema del rischio clinico a 360°. La proposta, come è intuibile, è destinata a suscitare un acceso dibattito.

Antonio Colicchia, Direttore del Dipartimento del Farmaco della USL Roma C e componente della Commissione Tecnica del Rischio Clinico del Ministero della Salute fa notare: “La SIFO, occorre segnalarlo, è la prima Società italiana a dedicare un Congresso al rischio clinico.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

IL COMILVA LOMBARDIA Organizza

SABATO 12 NOVEMBRE 2005, ALLE ORE 15,00
Presso la Sala Grande di Palazzo Granaio
a Settimo Milanese (Milano), Largo Papa Giovanni XXIII

Un incontro sul tema:

“VACCINAZIONI: ASPETTI MEDICI E LEGALI DI UNA SCELTA CONSAPEVOLE”

Interverranno
Dott. Dario Medico (medico legale ed epidemiologo)
Dott. Giorgio Villa (medico pediatra)
Avv. Fabio Pitton

Dopo le relazioni, seguirà dibattito.
Ingresso Libero
Scarica la locandina da distribuire con le indicazioni su come arrivare

È fondamentale il contributo di tutti!!!
per informazioni potete contattare Vanda 02/96248890 oppure giuseppe.altobelli@comilva.org


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

L’America tira il freno: mai più psicofarmaci ai bambini
EUGENIO OCCORSIO

La notizia è arrivata sui tavoli delle redazioni in modo indiretto, e perciò ancora più inquietante: le aziende farmaceutiche americane hanno annunciato di aver subito un brusco calo delle vendite il 20 per cento dei farmaci antidepressivi per uso pediatrico. Il motivo sta in una serie di studi allarmanti, finanziati con denari pubblici e perciò indipendenti, che hanno sovvertito quanto precedentemte acquisito da altre ricerche, pagate però dalle aziende stesse: gli antidepressivi per i bambini, è venuto fuori adesso, non sono indicati, anzi in qualche caso è provato che hanno indotto "comportamenti suicidi". Anche se non sono arrivati a togliersi la vita, i bambini da 7 a 12 anni hanno sorprendentemente e preoccupantemente cominciato a fare "strani" discorsi che a quello potevano far pensare. La vera notizia non è però questa, o non solo questa: è che in America veniva comunemente accettato il fatto che ai bambini si dessero gli antidepressivi. In Europa la situazione è fortunatamente del tutto diversa, e in Italia è scritto chiaramente in tutti i foglietti illustrativi: tenere alla larga dai bambini minori di 12 anni.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Virus H5N1, influenza aviaria

VACCINARE È INUTILE, ANZI DANNOSO
(MA È UN AFFARE)

Se la pandemia è un rischio concreto, ha senso lanciare una campagna di vaccinazione di massa?

Dopo una colossale campagna mediatica volta a convincere gli italiani che sta per arrivare la Peste nera, ora si passa... all'incasso: ai milioni di euro già stanziati per acquistare farmaci e vaccini se ne preventivano altrettanti da destinarsi agli spot che devono convincere gli under-65 a vaccinarsi. Senza alcun senso di responsabilità vengono sparati numeri da capogiro, inventati di sana pianta oppure veri ma fuori contesto - che indicazione forniscono sei decessi in Indonesia, paese con 200 milioni di abitanti? - secondo le ben note strategie di quel marketing della paura su cui sono concentrati ormai quasi tutti gli sforzi dell'industria farmaceutica. Cerchiamo quindi di fare un po' di chiarezza, sia per smarcarci dall'allarmismo strumentale agli interessi di big pharma che dal rischio di ignorare un problema reale.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

APA: Informazioni fuorvianti e contraddittorie sulla teoria dello “Squlibrio Biochimico”

Nopsych, 5 Agosto 2005

CcduItalia scrive:
"LOS ANGELES: Sono 36 milioni gli americani a cui sono prescritti farmaci che la Food and Drug Administration (o FDA) sta indagando per i loro effetti collaterali (l'insorgere di istinti suicidi o l'aggravio dei sintomi depressivi).
Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Internazionale (CCDU) accusa pertanto la American Psichiatric Association (APA) di promuovere in malafede la teoria, mai dimostrata scientificamente, dello “squilibrio biochimico”, al fine di sostenere il fatturato annuale di 14 miliardi di dollari dell'industria farmaceutica.

(Il Comitato dei Cittadini per i Diritti dell'Uomo è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology per investigare e denunciare le violazioni dei diritti umani nel campo della salute mentale. )


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (4 votes cast)
Share |

Stiamo raccogliendo testimonianze sull'esperienza della chemioterapia e di altre pratiche di stato contro i tumori. Invitiamo tutte le persone (o i loro congiunti) che sono passate attraverso il calvario di questa pseudo terapia inutile, dannosa e controproducente a scrivere la storia delle loro sofferenze, degli inganni, delle promesse non mantenute, delle speranze deluse e ad inviarcela corredata di documentazione clinica e di dichiarazione firmata che ci autorizzi ad usare i loro dati per pubblicazioni.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

"La sindrome da iperattivita e deficit dell'attenzione puo essere spia di un disturbo alla tiroide, se si pensa che il 30% delle persone con alterazione dellormone tiroideo Tsh ha problemi di iperattivita. Infine i traumi cranici: Negli adulti, ma molto probabilmente anche nei bambini, il 30% di chi ha sperimentato un trauma cranico anche lieve sviluppa problemi allipofisi. Queste persone vengono etichettate come depresse o con turbe psicologiche, invece hanno dei deficit ormonali."

Questo è quanto dichiarato dal dott. Gianni Bona in un articolo apparso ieri su Yahoo! Notizie. In effetti a quanto pare esistono diverse situazioni in cui problemi fisici non diagnosticati corrano il rischio di essere scambiati per problemi psichici. A questo proposito, di seguito un'estratto dall'opuscolo dossier a cura del Comintato dei Cittadini per i Diritti Umani dal titolo "Drogare i bambini":

"Studi scientifici hanno dimostrato che è possibile che problemi fisici non diagnosticati possono manifestarsi come "sintomi psichiatrici".


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.