Riso ogm sugli scaffali, è allarme

| | Commenti (1)

Dagli Usa le partite illegali: subito ritirate, saranno distrutte
L'etichetta garantiva che il prodotto non fosse geneticamente modificato
Riso ogm sugli scaffali, è allarme
Test positivi e sequestri in Italia e Olanda
Su otto campioni analizzati dai Nas, la metà è risultata contaminata

di ANTONIO CIANCIULLO


ROMA - Doveva essere una libera scelta dei consumatori: su uno scaffale i cibi etichettati come transgenici, dall'altra quelli selezionati secondo le tecniche tradizionali. La parola al mercato. Non è andata così. Il riso americano geneticamente modificato, con la certificazione ogm free, ha bucato i controlli, ha beffato le leggi, ha ignorato le dogane e si è presentato illegalmente sulla nostra tavola. Ieri sono state scoperte quattro partite di riso geneticamente modificato. Una quantità di per sé esigua, ma percentualmente significativa: sugli 8 campioni analizzati, 4 sono risultati positivi, 1 negativo e gli altri 3 sono ancora sotto analisi.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Esaminati campioni di aliementi comuni in sette paesi europei Europa
Wwf: «In Europa mangiamo anche il veleno»
La ricerca, durata dieci anni, ha rilevato 119 sostanze tossiche in latte, carne, pesce, pane, olio d'oliva e succhi d'arancia

ROMA - Non c'è dieta che tenga: il menù è all'insegna della chimica, anche sulle nostre tavole. Dai prodotti caseari, al pesce, al pane, all'olio di oliva fino alla tradizionale lasagna. E' un allarme alimentare che attraversa tutti i confini europei, frutto di dieci anni di ricerche condotte dal Wwf, di cui si sono fatti portavoce anche diversi europarlamentari in apposito spot. Il nuovo dossier, realizzato in vista del voto finale sul Reach, il regolamento Ue contro l'inquinamento chimico, ha rilevato 119 sostanze tossiche nei 27 campioni di alimenti di largo consumo presi in esame in sette paesi europei. Secondo il rapporto, quindi, la principale via di esposizione alla maggior parte delle sostanze chimiche, in particolare quelle persistenti e bioaccumulabili (come il DDT e i PCB banditi da decenni) è l'alimentazione. La «catena di contaminazione è un percorso complesso che i composti chimici compiono intorno al mondo dai produttori ai prodotti di consumo, alla fauna selvatica fino agli esseri umani. Sono presenti nelle case, nei luoghi di lavoro e anche a tavola.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Gentili telespettatori,

Vi comunichiamo che domenica 24 Settembre alle 21.00 su RAI 3 andra' in onda una puntata speciale di Report. 

Verrà trasmessa l?edizione italiana di "Confronting the evidence", il primo filmato americano che mette in luce i punti oscuri dei fatti dell'11 Settembre e tutte le omissioni prodotte dalla Commissione d'indagine. Il filmato è stato prodotto nel 2004 da Jimmy Walter, un miliardario che ha investito 7 milioni di dollari di tasca propria per chiedere la riapertura della Commissione. Il DVD è stato distribuito in centinaia di migliaia di copie gratuitamente in tutto il mondo e l'utilizzo è libero da diritti, però nessuna tv pubblica e nessun network nazionale lo ha mai trasmesso.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO E TELEFONI CELLULARI:
QUALE IMPATTO SULLA SALUTE?
28 OTTOBRE 2006

Le più comuni sorgenti di campi elettromagnetici sono rappresentate da linee elettriche, strumenti dotati di motore elettrico, schermi per computer, apparati per telecomunicazioni e diffusione radiotelevisiva, telefoni cellulari e relative stazioni radio base.
Sono molte le incertezze sui potenziali rischi dei campi elettromagnetici, soprattutto sulla correlazione tra l'esposizione a campi elettromagnetici (in particolare, quelli della telefonia mobile) e líinsorgere di patologie nell'uomo. Non si sono ancora evidenziati rapporti certi di causa-effetto, tanto che líOrganizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel dubbio, ha raccomandato di attenersi comunque al "principio di precauzione" (prudent avoidance), che è una politica di gestione del rischio applicata in situazioni con un alto grado di incertezza scientifica.
Ma se la ricerca scientifica tarda ad esprimere giudizi definitivi come dobbiamo comportarci nei confronti dei campi elettromagnetici e dei telefoni cellulari?


  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.7/5 (3 votes cast)
Share |

Amazon.com diventa pusher di farmaci?

| | Commenti (0)

Amazon.com diventa pusher di farmaci?
Di Mike Adams, tratto dalla newsletter di www.newstarget.com
Tradotto e adattato per
www.disinformazione.it da Stefano Pravato
Vedi anche questa pagina originale on line

Questa settimana, Amazon.com ha cominciato a spingere farmaci per l'ADHD sulla sua home page mediante un “Amazon survey” che promuove farmaci ADHD (Disordine da Deficit di Attenzione con Iperattività: presunta malattia "inventata" dagli psichiatri statunitensi intorno agli anni '80, ndT) che hanno note controindicazioni. L'annuncio non è visibile a tutti, in quanto sembra che Amazon stia testando la reazione del mercato. Potete vedere una copia dell'annuncio a questo indirizzo:
http://www.newstarget.com/gallery/articles/amazonadhd.jpg

Perché Amazon.com, inizialmente solo libreria, presta il suo nome a una campagna commerciale che promuove farmaci anfetaminici per bambini? Per soldi, ovviamente! Si tratta di un nuovo punto di minimo per Amazon.com e Jeff Bezos.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

E' appena finita la fiera SANA a Bologna che raduna il mondo della vita e la salute naturale, dall'agricoltura biologica alle medicine emergenti, dalle erbe e l'integrazione nutritiva ai materiali di costruzione per la casa.

Come tutti gli anni, La Leva c'era con uno stand per informare e raccogliere consensi per un nuovo modo di vedere la malattia e - soprattutto - la salute.

Sana06.jpg

Amanda e Sepp nello stand de La Leva


Ma parliamo di medicina - nello specifico della Nuova Medicina Germanica del Dr. Ryke Geerd Hamer. Lo stand informativo dell'ALBA, Associazione Leggi Biologiche Applicate di Genova-Voltri, era sempre assediato da chi voleva saperne di più.

Hamer è reduce di una prigionia estenuante in Francia, dove era stato giudicato in sua assenza per il reato di aver ideato e promosso una forma di medicina non riconosciuta e perlopiù in opposizione diametrale a quella "ufficiale", a partire dalla diagnosi e dal trattamento delle malattie cancerose. Abbiamo scritto più volte su questo sito del calvario di Hamer alle mani della giustizia francese.

Molti hanno firmato - anche al nostro stand - la petizione per portare la Medicina Germanica in Italia e riconoscerla a livello di insegnamento nelle università. Il testo della petizione da firmare e spedire è disponibile qui.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

LE NUOVE TECNICHE PUBBLICITARIE DELL'INDUSTRIA FARMACEUTICA
RAY MOYNIHAN e ALAN CASSELS (Le Monde Diplomatique)

Forte dei suoi cinquecento miliardi di dollari all’anno di fatturato (!), “big pharma” affina sempre più le proprie spregiudicate tecniche di vendita: i super pagati esperti di marketing americani si confessano e ci spiegano come inventano nuove malattie per vendere più farmaci…anche ai sani! L’ADHD è tra le sindromi che sono state oggetto dell’attenzione di questi specialisti delle pubbliche relazioni, il cui scopo finale è far aumentare i dividendi dei produttori condizionando marcatamente l’area sanitaria ed implementando i consumi di farmaci anche quando non necessari.

Scarica l'allegato
Fonte: Giu Le Mani dai Bambini


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Questa è l’Europa?
Assurdo: anche un semplice seme di ortaggio tradizionale e contadino, solo perché non registrato, diventa un seme proibito!

Partecipa alla petizione lasciando la tua firma http://www.biodiversita.info/modules/petizion3/index.php?id=1

Ciao! Io che abito in campagna vivo stupendamente e sono ogni giorno più contento della mia scelta. Il diventare "contadino" mi ha fatto scoprire alcune realtà che prima da "cittadino" non sospettavo nemmeno, e che non mi toccavano.

Adesso sono più consapevole di certe assurdità e, con le forze che ho a disposizione, cerco di portare il cambiamento necessario.
Ma ciò richiede anche l'impegno e la partecipazione di altre persone. Da solo sono una zolla di terra in un campo, ma insieme a tanti altri possiamo formare un campo.
Ti chiedo di essere una zolla di questo campo, e di partecipare ad una semplice petizione.
Nulla di impegnativo.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Continuano le raccomandazioni internazionali contro gli psicofarmaci per bambini
07 settembre 2006 - CCDU
Un avvertimento della FDA a conferma che farmaci per ADHD causano morte improvvisa, attacchi cardiaci e paralisi, segna il 22 esimo avvertimento internazionale sugli psicofarmaci registrato quest'anno

Nonostante i poteri forti dell'industria della salute mentale continuino a sminuire i rischi documentati dei farmaci per l'ADHD, l'autorità statunitense per i farmaci (FDA) ha infine stabilito che il pubblico ha il diritto di essere informato sui rischi mortali di questi psicofarmaci. L'FDA ha ordinato che la loro etichetta debba dichiarare che possono causare arresto della crescita, psicosi, aggressività e gravi effetti collaterali a livello cardiovascolare.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Allarme dalla Columbia University: un nuovo studio dimostra lo stretto collegamento fra l'uso di farmaci antidepressivi sui minori ed i suicidi infantili.
Comunicato stampa di "Giù le Mani dai Bambini"® - www.giulemanidaibambini.org

I risultati di un nuovo studio del dott. Mark Olfson (Collegio di Medicina della Columbia University e New York State Psychiatric Institute) rafforzano le evidenze del rapporto fra tentati - e riusciti - suicidi di bambini e adolescenti ed il loro trattamento con antidepressivi.

Il Dott. Mark Olfson, con il suo team, ha predisposto uno studio "case control", ovvero utilizzando i dati certificati dai centri di servizio medico, al fine di valutare il rischio di suicidi tra i giovani pazienti che hanno seguito una "procedura di scarico" (terapia di uscita) dopo l'ospedalizzazione per depressione. Lo studio ha utilizzato come criterio quello di misurare quei casi di tentato e riuscito suicidio che hanno precedentemente ricevuto o meno trattamenti antidepressivi di tipo farmacologico, unitamente ad una comparazione fra i vari livelli di gravità della malattia, al fine di tener conto anche di quella variabile.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.