News della categoria Economia alternativa

La struttura, in Etiopia, è stata ideata dall’architetto italiano Arturo Vittori. E’ ecosostenibile e produce 100 litri di acqua al giorno. Togliere la sete, in territori difficili per la siccità, con Warka Water costa solo 500 dollari.


Si chiama Warka Water ed è un albero che toglie la sete. Un albero per modo di dire, ma che comunque produce acqua, in Etiopia, regione del mondo in cui la siccità è molto diffusa e dove la grave crisi alimentare andrà a toccare nel 2016, secondo un rapporto Onu, oltre 10 milioni di uomini, donne e bambini. A 9 mesi dalla sua messa in opera nell’area di Dorze, Warka Water ha già prodotto oltre 29mila litri d’acqua e tolto la sete a 30mila persone.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Il denaro è uno strumento per facilitare lo scambio.

Il denaro segue, come tutto il resto su questo piano fisico, i principi di yin e yang. Vi è denaro "duro" (yang), e denaro "soft" (yin). In questo momento, il mondo è dominato dal denaro yang. Lo scopo di questo articolo è di convincervi che bisogna trovare un migliore equilibrio in materia di scambio e di economia.


Money.jpg


Ma servono veramente i soldi?

Ci sono due sistemi che sono stati utilizzati e che, in qualche misura, sono ancora in uso oggi, che ci permettono di scambiare i frutti della nostra fatica e quelli dei quali ci appropriamo dalla natura, senza l'uso del denaro.

C'è il dono, che non richiede un immediato ritorno. In realtà, non è così semplice. Alcuni doni vengono dati liberamente senza alcuna aspettativa di ritorno, ma se stiamo parlando di una "economia del dono", di solito l'aspettativa è che tutti, in un modo o nell'altro, stiano al gioco. Ciò significa che uno non può solamente ricevere. Anche in una economia del dono, vi è una certa aspettativa che tutti i partecipanti tirino il loro peso, nel senso che partecipino e a loro volta donino. Le persone che si limitano a ricevere e non dare mai si troveranno emarginate, ed è giusto così. I flussi hanno bisogno di essere equilibrati. Se si ha solo afflusso (ricezione) e non si arriva mai alla parte di deflusso (la donazione), le cose tendono a bloccarsi. L'afflusso si fermerà prima o poi. Il punto è che, anche in un'economia del dono, il principio dello scambio non può essere violato impunemente.


Sacred Economics with Charles Eisenstein - A Short Film from Ian MacKenzie on Vimeo.


Poi c'è il baratto. Anche in un'economia di baratto non abbiamo bisogno di soldi. Lo scambio è diretto. Le esigenze di uno si abbinano con le offerte di un altro. E' piuttosto difficile a volte per trovare una contropartita, e non è sempre possibile, ma il baratto è stato con noi nel corso della storia. Ci è servito nelle situazioni in cui il denaro non era disponibile o il suo uso non era pratico. Oggi, ci sono varie iniziative per rilanciare l'economia di baratto. I computer forniscono uno strumento migliore per mettere insieme le offerte e le esigenze. Alcuni di questi strumenti semplicemente consentono di scegliere tra un numero maggiore di offerte diverse. Altri estendono il concetto di baratto da uno scambio diretto uno-a-uno ad una cerchia di scambi collegati a catena. A dà a B, che dà a C, che dà a D, che a sua volta dà ad A. cerchio chiuso. Il baratto però ha un grosso problema perché in genere non ha la dimensione temporale. Non è facile, in un'economia di baratto, ricevere qualcosa oggi per dare magari la prossima settimana, o fornire i vostri frutti a qualcuno oggi, quando in realtà non necessitate niente di loro subito. Questo è dove il denaro entra in gioco ..


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |

Il giorno 8 settembre, 3 cittadini, a nome di Albamediterranea, hanno denunciato un "buco" fiscale di 6800 miliardi. 
Il link alla denuncia e il testo della descrizione del video:


6800 miliardi di EVASIONE fiscale denunciati da Albamediterranea, evasi non dal presunto "ladro di galline" ma dai grandi USURAI, quali la BCE, La banca d'Italia, il VATICANO, i detentori del gioco "d'azzardo legale", etc. 

Basta scagliare il canecerbero-esattore EQUITALIA contro gli inermi, mentre voi falsificate bilanci e irretite i popoli con la moneta-debito.

Invece di salassare i cittadini con la scusa del DEBITO-TRUFFA, le tasse facciamole pagare a questi zozzoni usurai non a chi la ricchezza la crea per davvero: NOI, i cittadini.

E' il tempo di agire. Fate girare e invitate le persone a presentare autonomamente la stessa denuncia. Devono sapere che sappiamo e non l'accetteremo più.

Link al testo della denuncia.









  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (3 votes cast)
Share |

Sanità e Moneta Pubblica

I Soggetti, le associazioni, le organizzazioni, le sezioni culturali, le redazioni, i gruppi operativi, desiderosi di conseguire il bene comune, in campo economico e sociale attraverso l’azione, la formazione e l’informazione, sono invitati a partecipare al

convegno organizzativo

Domenica 7 giugno ore 10,30

Hotel Punta Nord di Rimini
Via Tolemaide, 4 – Torre Pedrera di Rimini (RN) – Tel. 0541 720227
Uscita Autostrada Rimini Nord


  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4/5 (1 votes cast)
Share |

Lo SCEC è una moneta alternativa di nuova concezione, anzi, non è una moneta per niente.

"La Solidarietà ChE Cammina è un'economia basata sulla circolazione di valori, quali la solidarietà, la fiducia che si contrappone all'economia globalizzata creata sul debito infinito ed insostenibile. Un modo per essere protagonisti e non subire il tracollo del vecchio ed obsoleto sistema in questo periodo di grandi trasformazioni, non tutte negative per fortuna. Una strada che porta all'abbondanza e che apre il cuore delle persone."

L'ArcipelagoSCEC è costituito di "isole", così si chiamano le associazioni regionali impegnate nel diffondere l'idea. Per adesso le isole sono nove: Calabria, Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto, Friuli-Venezia-Giulia, Sicilia e Campania. Se la tua regione non ne ha non bisogna disperare. E' possibile organizzarsi. Le informazioni su come farlo sono in internet all'indirizzo www.arcipelagoscec.org

Qual'è allora l'idea di questa nuova moneta non moneta? Forse si potrebbe descrivere così: "Uniti siamo più forti."


  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.6/5 (10 votes cast)
Share |

FISCALITÀ MONETARIA - REDDITO DI CITTADINANZA

I due indici economici che caratterizzano la salute di ogni sistema sociale sono la regolarità dei consumi e la stabilità dei prezzi.
I consumi possono essere regolari se la popolazione dispone stabilmente di entrate economiche.
I prezzi sono stabili se non subiscono incidenze statali.

La costanza di entrate economiche di base, sufficienti ad una dignitosa sopravvivenza, indipendentementi da altri redditi, si potrà avere solo istituendo il Reddito di Cittadinanza Universale.

I prezzi saranno stabili se si sposterà ogni necessario prelievo statale dai redditi alla Massa Monetaria; istituendo cioè la Fiscalità Monetaria.
Il potere d'acquisto del denaro, diminuisce mediamente del 6% annuo, per lo scarico sui prezzi dei prelievi statali (fiscali e previdenziali).
Tale diminuzione (inflazione) da un lato impoverisce la popolazione e dall'altro riduce il potere d'acquisto della Massa Monetaria.
Stabilendo di prelevare dalla Massa Monetaria, in sostituzione di ogni precedente prelievo statale, una percentuale annua del 6%, è possibile, con tale prelievo, fare fronte ai Redditi di Cittadinanza nonché alle Spese Statali.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

I tedeschi sono fieri della valuta locale
Di Tristana Moore
BBC News, Magdeburg, Germania
Traduzione a cura di: Silvia Rubeo

La prossima volta che ci si avventura fuori per pranzo a Magdeburg, bisogna controllare la valuta degli spiccioli nel portafoglio.

Come qualsiasi altra città in Germania, la valuta in uso qui è l’euro. Ma bizzarramente, c’è anche un’altra valuta in circolazione: la valuta Urstromtaler.

Prima di dubitare della sua esistenza, non è denaro di "Monopolio" – è proprio reale. In una gioielleria al centro della città, Gerfried Kliems ha spiegato come le persone usano questa valuta regionale.

"E’ abbastanza semplice," ha detto. "Il denaro che si spende rimane nella regione. Quando io accetto la valuta Urstromtaler nel mio negozio, poi devo vedere come posso spendere le banconote locali. Si conoscono tutti i partecipanti in questo progetto, ed alla fine della giornata, si ha una sensazione positiva della vita."

Più di 200 attività commerciali stanno usando la valuta regionale, inclusi negozi, panetterie, fiorai e ristoranti. C’ è anche un cinema che accetta la valuta Urstromtaler.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Progetto moneta locale

| | Commenti (4)

Fonte: www.giubizza.tk
Progetto moneta locale

L'eco-consorzio bio-regionalistico Marque-eque (http://www.marche-eque.it/) ha avviato un progetto di moneta locale per favorire un'economia equa, solidale e sostenibile.

Il progetto ruota attorno a tre figure

1. l'utente finale, ossia il consumatore

2. l'attore di filiera ossia l'esercente, chi ha un attività o una ditta.

3. le associazioni ossia gli enti o associazioni beneficiarie che, scelte dall'utente finale, ricevono dagli esercenti una percentuale del denaro speso dall'utente finale presso di loro.

Le tre figure accedono al circuito moneta locale tramite la compilazione del modulo corrispondente che da diritto a ricevere la tessera a che viene letta dai POS (lettori di smart-card) forniti in dotazione agli attori di filiera, ossia gli esercenti..


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Cosa è Ithaca Hours
Chi è Paul Glover

Whole Ithaca Stock Exchange (WISE)
Ithaca Health Alliance
Green Party Usa


Cosa sono le monete locali

Quasi tutte le moderne società, oggi soffrono degli stessi problemi: la disoccupazione, la scarsa scolarizzazione, la crisi da sovrapproduzione che grava sui produttori, che non hanno a chi vendere ciò che producono, la concorrenza dei paesi emergenti come Cina e India, la globalizzazione della produzione.

L'effetto visibile di ciò, che molti di noi sperimentano quotidianamente, è la difficoltà di arrivare alla fine del mese, di trovare un lavoro stabile, di poter pagare affitti e bollette, la quasi impossibilità di poter accedere alla scuola avanzata, alla cultura ed all'intrattenimento. Tutti sintomi di uno stato di carestia.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

MONETALOCALE

Una settimana di incontri con Paul Glover, il fondatore di Ithaca Hours, la più importante esperienza di moneta locale degli Usa.
6-10 maggio 2006
Sito: http://www.socialforge.net


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

1° Forum Nazionale sulla Riforma Monetaria

|

"L'attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari. La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto" (Maurice Allais, Nobel per l'Economia)  

1° Forum Nazionale sulla Riforma Monetaria
Roma, Domenica 30 Gennaio 2005

Con la fine della convertibilità aurea si è manifestata la natura sociale della moneta: poichè siamo noi cittadini - con l'accettazione - a dare valore ad essa, dobbiamo essere noi, dal basso, a controllarne l'emissione e la gestione. Vogliamo raccogliere tutte le proposte operative che vadano nella direzione di una riforma monetaria: monete alternative, azioni legali, proposte politiche.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Sbilanciamoci! lancia il “Decalogo per l’economia diversa”
05/09/2004
Fonte: Metamorfosi - Comunicare il cambiamento sostenibile

“L’impresa di un’economia diversa”, il Forum organizzato a Parma dalla Campagna Sbilanciamoci! chiude oggi i suoi lavori: oltre 90 le organizzazioni rappresentate e oltre mille le presenze. Presentato il “Decalogo di un’economia diversa” con le proposte per la prossima finanziaria.

“Alle ricette del neoliberismo e di un modello di sviluppo fondato sul profitto e la centralità del mercato - che da trent’anni vengono presentate anche nel seminario di Cernobbio – ha dichiarato Giulio Marcon, a nome delle organizzazioni di Sbilanciamoci! - opponiamo le nostre alternative. Per noi sono centrali la promozione del welfare e la tutela dei diritti, l’uso della leva fiscale per la coesione e la solidarietà sociale, la difesa dei beni comuni, la sostenibilità di un’economia fondata sulla giustizia e la solidarietà, un’economia partecipata basata su esperienze in crescita e i cui principi sono sempre più condivisi dai cittadini: la finanza etica, il commercio equo e solidale, il turismo responsabile, il software libero, il consumo responsabile”.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

"Un'altra moneta" di Domenico De Simone

|

"Abbiamo la possibilita' di creare una societa' fuori dalla logica del profitto, e di farla subito. Ci sono i numeri, le risorse, la fantasia, le capacita'. Facciamola". Pubblichiamo l'introduzione a "Un'altra moneta", l'ultimo libro di Domenico De Simone che spiega come rovesciare il sistema finanziario che soffoca famiglie e stati, e far nascere un'altra moneta, solidale e solidarista, con le FAZ (Financial Autonomous Zones)


  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 1/5 (1 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

About this Archive

This page is a archive of recent entries in the Economia alternativa category.

Globalizzazione is the next category.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.