VACCINI PRO E CONTRO –

Il dibattito sui vaccini è sempre aperto. Ogni anno ci sono campagne mediatiche molto forti sulle raccomandazioni delle vaccinazioni.

La scorsa settimana sono stata invitata a diverse trasmissioni televisive per la mia scelta di non proseguire con i vaccini su mio figlio.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Parte la campagna vaccinale contro l’influenza

La profilassi è gratuita per soggetti di età pari o superiore ai 65 anni, donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza e operatori sanitari. Di questi ultimi 8 su 10 non si vaccinano

Comincia in questi giorni, con la consegna dei vaccini alle singole Regioni e Asl, la campagna vaccinale gratuita contro l’influenza, che, fatta eccezione per la passata stagione, interessa in media 10 milioni di italiani ogni anno. Intanto, in farmacia le dosi sono già disponibili per chi intenda difendersi contro il virus, pur non rientrando nelle categorie “a rischio”. Ma, nel momento in cui gli esperti ricordano ai cittadini l’importanza di non disertare l’appuntamento, a destare allarme è anche la mancata aderenza da parte degli operatori sanitari: solo uno su 8 si vaccina.  


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

I medici non fanno il vaccino antinfluenzale


Buoni consigli e cattivo esempio? Di certo, non c'è campagna di prevenzione che tenga se di mezzo ci sono i medici e i vaccini. «L'antinfluenzale? L'ultimo, lo ammetto, l'ho fatto 2 anni fa», dice Enrico Bartolini, presidente dell'Ordine dei medici di Genova.

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Vaccini: gl'insegnamenti scientifici dei ragionieri e dei gioiellieri


Certo la timidezza non rientra fra le patologie di cui soffre il regime di cui, invece, soffriamo noi.

Basta accendere la TV per trovare perfetti ignoranti dalla faccia di bronzo esprimersi su ogni lemma di qualunque enciclopedia. Non c’è argomento su cui un cantante, un giornalista, un attore, un politico, un intrattenitore di qualunque specie esiti a rendere note le sue opinioni, opinioni che, date in pasto ai milioni di “distratti” che affollano il nostro paese (non che il resto del mondo sia meglio) sono trasformate nella Verità con la v maiuscola. L’avere voce in questi salotti che nulla hanno di diverso dalle classiche osterie conferisce un’autorità popolare rocciosa a questi figuranti travestiti da protagonisti, tanto che c’è chi ottiene perfino una laurea ad honorem da una delle nostre università, peraltro classificate nelle posizioni di retroguardia a livello mondiale. Non sto scherzando: a tale Michele Mirabella, per esempio, l’Università di Ferrara ha conferito la laurea honoris causa in Farmacia, una decisione che, in modo del tutto personale ed appellandomi all’articolo 21 della Costituzione, trovo mortificante.

Ma c’è di peggio. Il Ministero della salute e l’Istituto superiore di sanità sponsorizzano un sito Internet chiamato VaccinarSì. Si tratta di un coacervo di fesserie avvilenti basate su chiacchiere basate su chiacchiere basate su chiacchiere basate su interessi non proprio limpidi che altro non fanno se non confermare la statura nanometrica delle nostre istituzioni e la loro etica. A mo’ di ciliegina sulla torta, la funzione di faro scientifico di quel sito è affidata a personaggi incredibili quali, ad esempio, una casalinga austriaca chiamata Ulrike Schmidleithner di cui invito a leggere il curriculum. Non che una laurea conti più di tanto (Guglielmo Marconi , Nobel per la Fisica, non riuscì mai a conseguirne una), ma la signora vanta un diploma di ragioneria e la cultura raccogliticcia tipica dell’autodidatta incapace di valutare le fonti. Comunque sia, il suo curriculum è riportato in http://www.vaccinarsi.org/comitato-scientifico/ulrike-schmidleithner.html. Ognuno si faccia la sua opinione.


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

CASSAZIONE: Il consenso informato è sempre scritto

(Il Sole 24 Ore 21 OTT)- Il consenso informato deve essere scritto. La Cassazione,conlasentenza19212,sièper la prima volta espressa sulla necessità che il consenso informato sia prestato per iscritto e sull'insufficienza di eventuali consensi verbali.
Il caso riguardava un intervento chirurgico eseguito per errore su un arto sano: una paziente straniera, che a causa di un incidente sugli sci aveva riportato una rottura di un legamento, si è risvegliata dall'anestesia con entrambe le ginocchia operate. Ciò ha di per sé avuto evidenti conseguenze dannose, in termini di aggravio del decorso post operatorio, a causa di una prolungata impossibilità di deambulazione.

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Pillole a chi non ne aveva bisogno
Le truffe milionarie della sanità

Le truffe nella sanità sono costate allo Stato più di un miliardo, tra false esenzioni e prescrizioni inutili Buco di 1,67 miliardi tra gennaio 2014 e settembre 2015


di Fiorenza Saracini
ROMA - Furgoncini utilizzati come ambulanze, centinaia di migliaia di farmaci per l’ipertensione prescritti anche a chi non ne ha bisogno, dipendenti di ospedali e cliniche convenzionate che timbrano il cartellino della presenza e tornano a casa. E poi strutture costate decine di milioni di euro e mai aperte come il «Centro cuore» della Calabria, appalti truccati, Isee falsificati per ottenere l’esenzione dai ticket. Se si esamina il dettaglio delle truffe e degli abusi nel settore della sanità pubblica si comprende che molto si può fare per riuscire a risparmiare. La quantificazione del danno è stata effettuata dalla Guardia di Finanza: un miliardo e 67 milioni di euro tra il 1 gennaio 2014 e il 30 settembre 2015. A tanto ammonta il «buco» nelle casse dello Stato provocato dagli illeciti compiuti da medici, infermieri, tecnici di laboratori, ma anche da quei cittadini che lucrano sulle prestazioni per ottenere vantaggio. Non a caso le indicazioni fornite ai comandi delle Fiamme Gialle di tutta Italia invitano ad aumentare i controlli «perché l’attività a contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica contribuisce all’aumento del livello di compliance della platea di soggetti a cui spettano le misure di agevolazione assistenziale e previdenziale».

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Vaccini, quale verità? - Convegno al Senato della Repubblica

18 Novembre 2015 ore 09:00

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Assis: «Vaccini, travisano le nostre parole. La gente ha diritto a un’informazione seria e corretta»

«Da settimane assistiamo alla pressochè sistematica manipolazione, da parte della maggioranza dei media, delle nostre dichiarazioni su un tema delicatissimo, quello delle vaccinazioni nei bambini, su cui oggi si sta concentrando in Italia una vera e propria guerra di religione senza precedenti». Così il dottor Eugenio Serravalle, presidente di AsSIS, dopo i recenti episodi di articoli e dichiarazioni riportate dai mezzi di informazione «in maniera travisata e distorta – dice – tanto da costringerci a presentare querele nei confronti di alcuni giornalisti».

«Non comprendiamo questa pervicace ostinazione alle storture. Perchè è così difficile fare in modo che commenti, dichiarazioni, riflessioni, che noi avanziamo con ragionevolezza e dati alla mano, vengano riportati in maniera corretta sui media? Forse perché si teme che motivazioni ragionate e lucide possano favorire il senso critico nei cittadini o mettere in luce le contraddizioni di altre affermazioni che invece oggi vengono presentate come dogmi e sui quali si chiede, a cittadini e medici, un atto di fede incondizionato?».

  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Vaccini. Bartelle (M5S): “No a obbligo per cittadini e medici. A rischio boom di denunce"

Per la consigliera 5 Stelle del Veneto, “in un clima di sfiducia verso le istituzioni, usare pratiche coercitive e antidemocratiche sarebbe poco utile. Solo puntando sulla trasparenza, la politica e la sanità potranno trasmettere fiducia alle persone e rendere efficaci le campagne di prevenzione”.


  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3/5 (1 votes cast)
Share |

Si prende spunto dal lungo articolo del dr. Montanari ospite della trasmissione Open Space andata in onda domenica 18 ottobre 2015

e che potrete trovare qui

http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2759-avvertimenti-per-chi-guardera-open-space.html

Sgombro il campo dicendo la mia sulla questione vaccinazione.

Il sottoscritto è per una corretta informazione sulla pratica vaccinale per mettere in condizione ogni genitore di poter fare SCELTA CONSAPEVOLE SIA IN UN SENSO NELL'ALTRO MA SCELTA CONSAPEVOLE.

Purtroppo quasi mai vi sono informazioni corrette e si assiste alla violenza psicologica e mediatica che incutono terrore in madri apprensive ed ansiose.

Tale metodo fa fare scelte non libere e consapevoli ma per il terrore che il figlio possa ammalarsi o addirittura morire.

Secondo il mio parere tale tecnica è assolutamente scorretta poichè la informazione dovrebbe informare i genitori su vantaggi e svantaggi delle vaccinazioni

mentre su tutti i media il messaggio è VACCINARSI E' ASSOLUTAMENTE SICURO E NON VI SONO PROBLEMI DI SORTA.

Fatta questa premessa si passerà alla analisi della trasmissione Open Space del 18-10-2015

La trasmissione è strutturata secondo il contraddittorio degli ospiti ed interviste varie

Inizia con la presentazione degli ospiti e la prima è una mamma Alice Pignatti promotrice di una petizione online per l'obbligo di vaccinazione ai bambini che vogliono iscriversi a scuola.

Tale scelta è stata motivata da questa madre perchè sua figlia ha contratto la pertosse a 40 giorni e si cita il calo delle vaccinazioni nel nostro paese si chiede al ministro di rendere obbligatoria la vaccinazione per i bambini che vogliono o iscriversi a scuola.

Ma Alice Pignatti lo sa che la pertosse è propagata proprio dalla vaccinazione e che tale vaccino è assolutamente inutile?


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.