PrintVersione stampabile





Vitamina C: a che serve e come si usa

| | Commenti (22)

Vitamina C: a che serve e come si usa.
di Dario Pedicini

La Pianta Della Rosa Canina-1Negli anni '70 una ricerca condotta dal due volte premio nobel Linus Pauling ha stabilito che consumare grandi quantità di vitamina C porta a ridurre e poi eliminare i problemi cardiaci, di pressione sanguigna, di intossicazione da metalli pesanti; riduce ai minimi termini le possibilità di prendere malattie infettive o degenerative; in certi casi cura il cancro e comunque ne può rallentare lo sviluppo fino ad arrestarlo.[1]
Mangi tanta frutta e tanta verdura? Fai benissimo, ma non basta. Il super-inquinamento in cui siamo immersi e la comunque scarsa qualità dei cibi moderni, uniti al fatto che il fegato umano non produce piú da sé la vitamina C che gli serve, fanno sí che ci serva un integrazione che va, in media, dai tre ai tredici grammi di vitamina C al giorno.

Tutti gli animali infatti producono nel fegato diversi grammi di vitamina C ogni giorno, tranne l'uomo e la scimmia che hanno smesso quando hanno cominciato a nutrirsi di grandi quantità di frutta, in epoca preistorica. Poi però è arrivata l'agricoltura: abbiamo smesso di mangiare tantissima frutta e, da allora, ci ritroviamo senza saperlo vittime di una carenza cronica di vitamina C.

La vitamina C è un ingrediente fondamentale del collagene, che è la proteina principale del tessuto connettivo, il tessuto che lega insieme le cellule. La vitamina C è importantissima anche nel contrastare l'ossidoriduzione, cioè l'invecchiamento cellulare.

Che cosa significa in pratica?
Quando batteri e virus vogliono passare da una cellula all'altra nel nostro corpo devono attraversare, spezzandolo, il tessuto connettivo. Un corpo con un tessuto connettivo molto forte, quindi, impedisce alle malattie di propagarsi.[2] Questo spiega anche perché gli animali, quando sono ammalati, producono nel loro fegato molta piú vitamina C di quanto non facciano quando sono sani.

Nello stesso modo, una quantità sufficiente di vitamina C, e quindi di collagene, rallenta e in alcuni casi impedisce la proliferazione cellulare incontrollata tipica del cancro. A volte, dosi abbastanza alte di vitamina C hanno perfino portato alla regressione del cancro, e i malati hanno potuto vivere in salute e molto piú a lungo di quanto era stato promesso loro dai medici[3].

La vitamina C è efficacissima per prevenire e curare malattie cardiache acute, come l'infarto, e croniche, come l'aritmia, i problemi di pressione: ricordati che gli animali non soffrono mai di malattie cardiache! In questi casi la vitamina C, oltre a rinforzare il cuore e le vene stesse ricostruendo il collagene, spinge al massimo l'assorbimento dei grassi saturi in eccesso che invece, di solito, si depositano sulle pareti delle arterie aumentando lo sforzo necessario al cuore per pompare il sangue.[4]

Una parola va spesa anche sull'aterosclerosi che, secondo la medicina scolastica, è causata da un eccesso di colesterolo nel sangue; questo non è vero: gli orsi e molti altri animali che vanno in letargo hanno un tasso di colesterolo nel sangue cosí alto, 400 milligrammi per decilitro in media, che dovrebbero essere tutti estinti se il colesterolo fosse da solo la causa di malattie cardiache! Evidentemente non è cosí, e infatti il fegato di un orso produce altissimi quantitativi di vitamina C, sufficienti a fargli utilizzare senza danni tanto colesterolo.[4]

Ci sono molti altri casi in cui la vitamina C risulta importante ed utile: nel trattamento dell'artrosi contribuisce a ridurre e a far sparire infiammazione e dolore; nel diabete insulinodipendente riduce il bisogno di insulina nel tempo; contrasta Alzheimer e altre malattie degenerative drenando i metalli pesanti e gli inquinanti dal corpo, in particolare dal fegato; migliora la vista, ringiovanisce la pelle, fa sparire le varici; ma adesso voglio concentrarmi a spiegarti come usare la vitamina C:

Devi consumare vitamina C al massimo della tua capacità di assorbirla, perché in questo modo otterrai la maggiore efficacia. Inizi assumendo un grammo o due di vitamina il primo giorno, e poi ogni giorno aumenti la dose di un grammo, distribuendo l'assunzione nell'arco della giornata (uno/due grammi per volta). A un certo punto raggiungerai la soglia di tolleranza intestinale, cioè prenderai piú vitamina C di quanta te ne serve e avrai una leggera diarrea: allora dovrai sottrarre un paio di grammi di vitamina C dal totale e quella sarà la tua dose di mantenimento. In media questa quantità varia tra i tre e i tredici grammi al giorno, ma se sei malato potresti assimilare anche 25, 40 o 60 grammi di vitamina C al giorno. Non sorprenderti per questo: se il tuo fegato ne fosse ancora capace come lo era quello dei tuoi avi, produrrebbe questa quantità di vitamina C da sé!
Se sei un accanito consumatore di zucchero cerca di non esagerare, perché limita il potere della vitamina C. Cerca quindi di evitare troppi dolci, bevande zuccherate e altre schifezze chimiche: se vuoi, meglio un succo di frutta senza zuccheri aggiunti.

La vitamina C piú comoda, economica ed efficace si vende in forma di acido ascorbico in polvere: l'acido ascorbico sciolto in un bicchier d'acqua sa di limonata, va conservato al buio e all'asciutto, non scade mai, non ha controindicazioni di nessun tipo. Soltanto, se hai lo stomaco molto sensibile, potrebbe darti un leggero fastidio: in questo caso ci puoi aggiungere un pò di comune bicarbonato di sodio e sei a posto.

Gli effetti dell'assunzione di vitamina C sono piú evidenti sul medio/lungo periodo e sono validi sia in fase di prevenzione delle malattie, che in caso di cura.

Piccoli quantitativi di acido ascorbico, uno/due etti magari per fare una prova, può convenire comprarli in farmacia ma attenzione: possono costare 20 come 80 euro al chilo, non c'è una regola!
Per quantitativi piú grandi invece, ho trovato un rivenditore che vende a 17 euro al chilo:
http://www.arganiascorbile.it

Se ne trovi uno piú comodo o piú economico ti invito a segnalarlo nei commenti, cosí come ti invito a raccontare qui la tua esperienza con la vitamina C.

Il discorso sulla vitamina C rientra in un quadro piú grande di nutrizione ortomolecolare o "micronutrizione", di cui parlerò in un prossimo articolo. Tuttavia, la vitamina C rimane l'elemento in assoluto piú incisivo della micronutrizione, ed ecco perché ho voluto concentrarmi prima su questo.

Buona vita.

-----------
[1]Linus Pauling - How to Live Longer and Feel Better
[2]Matthias Rath - Cellular Health Series: Cancer
[3]http://www.newmediaexplorer.org/chris/2006/09/25/the_1982_letter_on_vitamin_c_and_cancer.htm
[4]Matthias Rath - Cellular Health Series: The Hearth



  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.1/5 (51 votes cast)




22 Commenti

Ciao a tutti, mi hanno riscontrato un'infezione da escherichia coli alle vie urinarie alte (cioé é asintomatica, no cistiti, ma solo un lieve dolore riflesso in zona lombare). L acido ascorbico potrebbe aiutarmi, magari addizionato di carbonato di magnesio? Ho visto che Argania vende acido ascorbico, ma non dice se é L-acido ascorbico (che in alcuni siti ho trovato essere indicato come l unico da utilizzare). se qualcuno potesse darmi delle chiarificazioni mi farebbe un grande piacere. grazie.

Avevo iniziato a prendere la vit. C in gocce quando son venuto a sapere che la vitamina C è efficace soltanto per via endovenosa. Sono rimasto perplesso per cui mi rivolgo a voi con la preghiera di farmi sapere se ciò risponde al vero e devo, quindi, ricorrere alla terapia endovenosa con la conseguenza, però, di un buco ogni giorno nelle vene delle braccia. grazie. cordiali saluti

Gradirei tutte le notizie in tuo possesso sui composti del dr. rath (prodotti - posologia - vantaggi.

Grazie

renzo

mail:r.terrosi@arpacampania.it

CIAO VERONICA SAREI INTERESSATO AI PARTICOLARI DI CUI PARLI IN RELAZIONE ALLE VITAMINE DEL DOTT. RATH
GRAZIE

Ad esempio quale vitamina C ? In farmacia mi hanno consigliato "aCerola 1000" 100% di vitamina C naturale (compresse da masticare) 1000 mg per compressa. Ingredienti: Estratto di Acerola, Sorbitolo, Destrosio, Aroma Frutti Rossi - Antiagglomeranti: stearato di magnesio,diossido di silicio - Edulcorante : saccarinato di sodio. Con Edulcorante. Aumentando le compresse fino alla tolleranza intestinale, queste possono andar bene ?
Grazie

Marianna, io ho acquisito info e libro sulla medicina cellulare del Dr. Rath nonche' il "programma di sostanze per un sano metabolismo delle cellule". Non ho ancora iniziato la cura per una questione di..."scetticismo".. Con tutti i rimedi che ci sono in giro....(??) A parte il discorso del costo mi pare che tutte le compresse abbiano un indirizzo piu' o meno simile. Es. Vitacor Plus e' la formula base, poi altre (Relavit per la pressione, pican per il collagene, Osteoforte per le ossa, ecc.) compresse che, volendo vedere, sarebbero tutte da prendere. (????)

Salve a tutti! Sono rimasta a dir poco a bocca aperta leggendo tutti i benefici che ne derivano dall'assunzione di acido ascorbico ..impressionante poi l'articolo di Pauling,con dosi massicce (10-13 gr7die e più) si possono arrestare cancri o cmq garantire una qualità e speranza di vita notevolmente superiori a quelli avuti dalle metodiche tradizionali.Ho da poco appreso anche della benefica associazione che ne deriva dalla combinazione di quest'ultimo con la lisina...e mi domando: Perché certe notizie uno se le deve cercare e un comune mortale non pò venire tranquillamente a conoscenza di tutti questi miracoli???Basterebbe così poco....

Salve, sono Cristiano da Foggia. Mi occupo di salute da tempo per me ed amici,e integro la mia dieta ormai da anni con prodotti di aziende serie.
Ho 52 anni e posso dire che finalmente mi sento bene. Mai stato così bene!
Assumo spesso alghe Klamath, fermenti da estrazione umana, saliminerali, oligoelementi e, da ultimo, di vitamina C pura, dalla quale sento gran giovamento. Avrò la mia misura dall'eventuale miglioramento della vista e della freddolosità; l'una è peggiorata, l'altra è sempre notevole. Vedremo. Intanto vi leggo e vi ascolto. Per la sign. che soffre di Herpes consiglio, oltre alla vit. C, urgentemente del rame-oro-argento olig., 5 ml al dì per 2 settimane e poi ogni domenica, facendo seguire ogni giorno del rame, sempre oligoelemento, bastano 2 ml. Costano, ma ci sono aziende che vendono a litri...
Baci

Prova ad usare l'olio melaleuca ovvero tree tea oil marca migliore la vividus lo trovi in farmacia in boccetta da 10 ml e costa intorno ai 13 euro. eè fenomenale!!!!

Caro Dario,
Anch'io assumo da anni regolarmente la vitamina C. Iniziai perchè soffrivo di sanguinamenti alle gengive.
Facevo e tuttora pratico anche un'intensa attività sportiva. Ho notato che quando interrompo l'assunzione ho qualche sintomo di carenza (per esempio le mie gengive riprendono a sanguinare).
La assumo in polvere, prendendone una punta/metà cucchiaino per volta, una volta al giorno. Ho notato anche che se sono raffreddato, aumento la dose e questo attenua i sintomi.

Una cosa sull'eccessivo dosaggio; mi sembra che su di me la vitamina C abbia un effetto eccitante. Appena la prendo la mattina mi dà una specie di carica come fosse caffè; se ne prendo troppa poi tendo a dormire male ed a soffrire maggiormente d'insonnia, tanto che ho smesso di prenderla la sera. Esistono studi che abbiano verificato un tale effetto eccitante?
Saluti

Fabio

Buondi,per gentilezza potete spiegarmi dove posso trovare in vendita il "bicarbonato di potassio"?
Potete per favore spiegarmi la differenza tra il "bicarbonato di sodio" e il "bicarbonato di potassio"?Io ho dei problemi di Herphes recidivante da tre anni,prima ho provato con la "falsa"medicina....da un pò mi sono messa a dieta evito la carne sia bianca che rossa bevo molta acqua,mangio solo frutta e verdura succhi di pomodoro carote se ho voglia di dolce mangio solo due cucchiaini di marmellata fatta da me,raramente mangio altro,;questa indisposizione "velenosa"mi rende + nervosa a livello epidermico mi sento strana.
Sto assumendo da 4 mesi semi di pompelmo sotto forma d'integratori,+ succhi naturali,mi sono riempita di cellulite dappertutto,anche se sono attenta all'alimentazione,sono da 4 anni in menopausa e prendo la soia come integratore per evitare le vampate,di recente ho preso anche il thè "Essiac"per dare una mano al mio sistema immunitario....sono un pò adirata con me stessa
non sò come mai mi continua ad apparire questa lesione herphetica,una nasce muore ed ecco subito spuntare l'altra sono disperata.
Per fortuna si è localizzata sulla zona pubica o monte di "venere"le vescicole si annidano tra gli ostio-follicolari dei peli,la prima sensazione è il prurito incredibile,dopo poco minuti si gonfia e dopo un pò appena arrossate si manifestano "semi abbronzate"le vescicolette piene di siero o liquido trasparente.....siamo monogami e anche il mio compagno, subisce l'effetto ping/pong,sempre stessa più o meno collocazione ma, non così recidivante come me; abbiamo dei rapporti intimi attenti...da ieri sto lavando la parte con bicarbonato di sodio, e va benissimo,ma potete per favore darmi dei consigli in merito?
Vi ringrazio anticipatamente,
Cabiria,

tostissimo linus pauling,ha tutta la mia approvazione per quello che diceva tanta c per tutti fa solo bene

dal maggio 2003 assumo i composti vitaminici proposti dal dott. m. Rath.
ho risolto i miei problemi di salute, è sempre dalla stessa data che non assumo nessun medicinale (antinfiammatori,antibiotici, cortisone e chi più ne ha più ne metta)chi è interessato ai particolari mi può contattare via email. buone vitamine a tutti!!

Morgan sas, Via L. Ghiberti 30 zona industriale - 50028 Tavarnelle Val di Pesa (FI) vende:
- acido ascorbico a euro 13,97 al kg
- sodio ascorbato a euro 13,97 al kg (iva compresa)
ordini per fax 055-8059358; per e-mail: info@morgansas.it
internet: www.morgansas.it/carne (per ordini inferiori a euro 70,00 contributo di euro 6,00 per spese).

Sto leggendo vari articoli sulla medicina cellulare, dove si parla dell'importanza delle vitamine ed in particolare della vitamina C.
Se uno volesse assumere tutte queste vitamine, sali minerali, oligoelementi, lisina, prolina ecc, quante pillole dovrebbe assumere ogni giorno?
Mi chiedo se esiste un prodotto (se si quale) che le contiene tutte nelle giuste quantità. Mi riferisco naturalmente all'assunzione di queste sostanze a scopo preventivo e non per patologia che naturalmente merita una attenzione particolare.
gradirei cortesemente una risposta privata in quanto non so mi capiterà di leggere ancora questo sito.
ringrazio per la cortese attenzione

Sto promuovendo i risultati della FOndazione Pantellini a proposito dell'ascorbato di potassio e ribosio, vorrei che tutti li conoscessero nel mondo e a tal fine daccordo con le associazioni di italiani nel mondo sto portando avanti questa scelta: http://www.savemark.pantellini.org/

Spero che mi diate una mano a diffondere questa notizia: andate a vedere poi sul sito della FOndazione Pantellini come la vitamina C si compone per fare l'Ascorbato di Potassio

Un saluto a tutti volevo riportare la mia esperienza con la vitamina c.
Il mio utilizzo della medesima risale ormai a due anni, ne prendo una dose giornaliera variabile tra 5 e 8 grammi ed ho avuto benefici impensabili ad ampio raggio, (premesso che faccio un lavoro fortemente usurante in quanto lavoro tutto l'anno in mare in piattaforma quindi al freddo e al caldo)non mi sono più ammalato di nessuna patologia respiratoria, la mia pelle sempre squamosa a causa della salsedine si è risanata, le gengive sanguinanti sono guarite, alcuni piccoli angiomi della pelle riassorbiti,ho notato anche un miglioramento della vista, sono miope.
A volte ho riscontrato una lieve aerofagia e dissenteria, l'ultima spesso utile, a tal proposito è conveniente mescolare l'acido ascorbico con dei carbonati o bicarbonati ottenendo delle soluzioni quasi basiche,a tal proposito vi consiglio di documentarvi sul ascorbato di potassio ottenuto dalla semplice unione di acido ascorbico e bicarbonato di potassio, leggete le ricerche del professor pantellini rimarrete stupiti.Una domanda?Dove acquistare la vitamina c in polvere?
Ho visto il sito consigliato ma mi sembra che i prezzi siano aumentati, in oltre la qualità della materia prima e della lavorazione è certificata?
In questi anni di consumo del prodotto mi è capitato di acquistarne partite con qualita organolettiche variabili, come ad esempio l'odore, ora vi chiedo la sostanza deve essere inodore o puo avere anche aromi diversi?
Cordialmente Francesco
Grazie

gentilissimo Dario, è parecchio tempo che mi sto interessando al discorso Vitamina C ed altri integratori, leggendo del Dott.Pauling, Dott.Rath, Dott.Modini ecc.
si dice di fare largo uso della Vitamina C ma non si specifica se esistono differenze tra quella naturale che si trova in natura nella frutta ecc. e quella chimico/sintetica (tipo Cebion).
quali sono quindi le differenze sostanziali tra i due tipi di acido ascorbico?
quello che trovo negli integratori è tutto chimico/sintetico?
le sperimentazioni effettuate dai medici ricercatori di cui sopra sono state eseguite con quale vitamina C?
non vorrei che l'assunzione giornaliera di massicce dosi di vitamina C commerciale creasse solo una dipendenza da "farmaco" con la sensazione dello stare bene, ma che poi in sostanza tutto rimarresse invariato.
si andrebbe solo ad alimentare il mercato degli integratori così come si alimenta quello dei milioni di farmaci per sopprimere più che altro le nostre paure di ammalarci.
ti ringrazio per l'attenzione e ti auguro buone ferie considerato il periodo

gentilissimo Dario, è parecchio tempo che mi sto interessando al discorso Vitamina C ed altri integratori, leggendo del Dott.Pauling, Dott.Rath, Dott.Modini ecc.
si dice di fare largo uso della Vitamina C ma non si specifica se esistono differenze tra quella naturale che si trova in natura nella frutta ecc. e quella chimico/sintetica (tipo Cebion).
quali sono quindi le differenze sostanziali tra i due tipi di acido ascorbico?
quello che trovo negli integratori è tutto chimico/sintetico?
le sperimentazioni effettuate dai medici ricercatori di cui sopra sono state eseguite con quale vitamina C?
non vorrei che l'assunzione giornaliera di massicce dosi di vitamina C commerciale creasse solo una dipendenza da "farmaco" con la sensazione dello stare bene, ma che poi in sostanza tutto rimarresse invariato.
si andrebbe solo ad alimentare il mercato degli integratori così come si alimenta quello dei milioni di farmaci per sopprimere più che altro le nostre paure di ammalarci.
ti ringrazio per l'attenzione e ti auguro buone ferie considerato il periodo

alcuni medici dicono che la vitamina c presa da sola,soprattutto in questo periodo fa macchiare la pelle.é verò?

Ciao Carmelo!
Provo a rispondere alle tue domande. In effetti sono stati compiuti una dozzina di studi dopo Pauling sulla vitamina C, ma in nessuno di questi studi, almeno a quanto ne so io, sono state rispettate le condizioni fondamentali richieste da Pauling e cioè:
1) il consumo di vitamina almeno all'80-90% del limite di tolleranza intestinale, che si scopre come ho indicato nell'articolo
2) un ridotto apporto di zucchero raffinato e simili (miele)
In altri casi gli studi sono stati compiuti su numeri di persone statisticamente non rilevanti e per periodi di tempo troppo brevi (meno di sei mesi), mentre un effetto visibile si ha con utilizzi prolungati, circa un anno.

La grande quantità di vitamina C che si riesce ad assorbire varia molto tra una persona malata e una sana. Questo rispecchia il comportamento del mondo animale e cioè la sovrapproduzione in caso di malattia (anche lì si parla di diverse decine di grammi al giorno). Questo mi fa pensare che il nostro corpo usa, e anche bene, tutta quella vitamina: se non fosse di qualche utilità perché l'intestino di un malato dovrebbe assorbirne molta di piú di quello di una persona sana? Non ce ne sarebbe alcun bisogno, non trovi?

Per quanto riguarda l'acidità, è evidente che la vitamina C dovrebbe venire dal fegato, non dall'intestino, e questo introduce una certa difficoltà di assunzione, ma solo per quella ristretta minoranza che di persone che hanno lo stomaco particolarmente sensibile: per la maggior parte delle persone l'assunzione di grandi dosi di vitamina C non è un problema. Per i sensibili poi, il rimedio può essere anche diverso dall'aggiunta di bicarbonato: si può variare la dieta (in generale fonte primaria di acidità), oppure si può usare ascorbato di sodio anziché acido ascorbico, anche se questo non provoca mai la reazione alla tolleranza intestinale e quindi non ci aiuta a scoprire la dose "giusta" per noi. Anche questo, comunque, non rappresenta un problema visto che non esistono dosi "massime" di vitamina C: quella che non serve semplicemente non viene assimilata.

Ultima nota sul costo: se compri il Cebion, certo che vai a mare con tutti i panni! Costa troppo. Se invece compri la vitamina C in polvere, ad esempio dal produttore che ho indicato nell'articolo, a 17 euro al chilo, con 50 euro all'anno, in media, hai risolto il problema.

Per ulteriori informazioni puoi contattare il dottor Mondini, dell'Alleanza della Salute (www.aerrepici.org), lui saprà darti maggiori riferimenti scientifici (potresti postarli quí a beneficio di tutti). Comunque, già i testi di Rath e Pauling danno sufficienti informazioni a mio avviso. Qui ci sono ulteriori spunti e informazioni

Tornando a Mondini, il look & feel del suo sito appare amatoriale, ma i contenuti sono assolutamente validi; c'è anche un forum dove puoi chiedere informazioni a persone che fanno uso di vitamina C a grandi dosi da anni.

Spero di essere stato utile. Un saluto,
Dario

Caro Dario ciao, prima di tutto ti ringrazio per l'interessante articolo.
(interessante la spiegazione "paleo-etologica" sull'origine della carenza autoproduttiva...)
Seguivo la teoria ortomolecolare legata a Pauling già una ventina di anni fa (mi occupo di Salute e Alimentazione Sana da una trentina d'anni... non sono un medico, ma sono un Educatore-Formatore, ergonomico, nel senso di Cura ed Attenzione verso tutte le Strategie di Ben-Essere Globale).
Sono fondamentalmente d'accordo su quanto hai scritto, però mi sorprendono un paio di cose:
- le dosi così massicce di cui parli... dai 60 mg ufficiali avevo "accettato" culturalmente gli 1-2-3 g di Linus... ma parlare di 13 o più grammi mi sorprende... D'accordo che è idrosolubile, però... vista anche la sua acidità (capisco il bicarbonato, ma non so quanto il tutto sia equilibrato...)
- ancora, mi risulta che studi scientifici, seppur alternativi, abbiano dimostrato sempre più l'inefficacia (o, quanto meno, il suo dubbio) delle versioni chimico-sintetiche (tipo Cebion...), di fatto non assimilate dal corpo, vista la differente composizione chimico-strutturale (mi pare levogire, invece di quella naturale... o al contrario...);
- per ultimo, soprattutto se vero il punto precedente, l'altissimo costo quotidiano del reperire così tanta Vitamina C Naturale... costerebbe cifre... da ammalarsi... he he he...

A parte gli scherzi, se leggi ovviamente questo messaggio, ti sarò grato se mi rispondi, dandomi cortesemente se possibile qualche ulteriore riferimento scientifico (anche "alternativo") relativo a questi iperdosaggi.

Ringraziandoti ancora per l'informazione e l'attenzione, ti auguro una bellissima giornata ed un buon lavoro.
Cordiali saluti

Carmelo Latino "Elo" :-)
Educazione e Formazione - Ergonomia e Qualità Totale
Scuola di Crescita Personale "Elo"
Via Pascoli, 46 - 34129 Trieste - Italy
Cell.: +39 392 7171717
Tel.: +39 040 367696 (segr.tel.-fax)
www.formteam.it - E-mail: carmelo.latino@tre.it

"Che la Verità affiori - con Amore - nella nostra Coscienza!"

Lascia un commento

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole

Ultimi commenti

Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Letture consigliate

Guida alle vitamine e ai minerali

Amanda Ursell
Integratori naturali per essere in buona salute e pieni di vitalità
Almanacco Della Nutrizione

G.J. Kirschmann
"Esercizio fisico, erbe, aromaterapia, omeopatia, tabelle degli alimenti e molto di più "

Supercibi Naturali per la Salute

Gillian McKeith
Il vostro corpo vi ringrazierà


Altri libri sulla medicina naturale

About this Entry

This page contains a single entry by Archimede published on 24.05.07 11:16.

Legambiente: troppi pesticidi nella frutta degli italiani was the previous entry in this blog.

I CONSERVANTI DEI SOFT DRINKS ALTERANO IL DNA is the next entry in this blog.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.