Article reference: http://www.laleva.org/it/2007/01/allarme_ritalin_-_appello_per_i_diritti_dei_bambini_contro_le_etichette_psichiatriche_ed_abuso_di_psicofarmaci.html

Allarme Ritalin - Appello per i diritti dei bambini contro le etichette psichiatriche ed abuso di psicofarmaci

Allarme Ritalin! Entro febbraio l'Agenzia italiana del farmaco si pronuncerà sulla registrazione del metilfenidato (Ritalin), anfetaminico usato per il trattamento dell'Adhd, firma anche tu "l'Appello per i diritti dei bambini contro le etichette psichiatriche ed abuso di psicofarmaci" FIRMA LA PETIZIONE

COMUNICATO STAMPA

EPILOGO DELLA CAMPAGNA DI MARKETING PSICHIATRICA: IL RITALIN NELLE FARMACIE ITALIANE.

Nella giornata di ieri il direttore dell’AIFA, Nello Martini, ha annunciato che la casa produttrice del Ritalin ha terminato le procedure di registrazione e l’Agenzia Italiana del Farmaco si è impegnata a pronunciarsi in merito entro la fine di febbraio.

Tutti i bambini sottoposti a terapia farmacologica per la sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), saranno iscritti nel Registro Nazionale che dovrebbe garantire che i minori siano trattati in appositi centri regionali che sono stati già individuati e selezionati. Di questi centri autorizzati, dovrebbe essercene uno a Regione ma chissà come nella sola Regione Veneto ve ne sono addirittura 13 (http://www.aifa.it/veneto.htm).

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani da tempo sta lanciando l'allarme e sta cercando di fare breccia sul cliché così diffuso che "in Italia queste cose non possano mai accadere". Intanto 30.000 bambini sono già in cura psicofarmacologica (Ist. Mario Negri di Milano) e questionari epidemiologici sono stati distribuiti e compilati nelle scuole italiane (es. Progetto Prisma) ed altre iniziative similari continuano tutt'oggi.

Il Ritalin, è un'amfetamina, i suoi effetti possono essere paragonati a quelli della cocaina, nonostante ciò viene somministrata a bambini, nell'illusione di correggere problemi comportamentali.

Riteniamo che non sia sufficiente la soluzione di utilizzare un registro di controllo per monitorare l'utilizzo di psicofarmaci per l'ADHD nei bambini. Si tratta di una diagnosi che risulta a tutt'oggi oscura e si basa unicamente su questionari cui basta rispondere con un certo numero di risposte affermative perché il bambino sia etichettato.


Il nostro sistema di salute mentale ha il dovere di escludere ogni possibilità di abuso, frode o morte che possano derivare dai trattamenti psichiatrici o dall'uso di potenti psicofarmaci sui bambini. Dovrebbe invece promuove la ricerca di vere soluzioni, che peraltro esistono, e proteggere il diritto inalienabile di essere educati senza l'uso di psicofarmaci.


Se tuo figlio è stato sottoposto a questionari psicologici o psichiatrici, test, valutazioni o
programmi psicologici senza il tuo consenso, o conosci qualcuno che ha subito danni in
seguito a diagnosi e/o trattamenti psichiatrici contatta il:

Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus

Tel.: 0236510685

Email: linea.stampa@ccdu.org


sito: www.ccdu.org - www.cchr.org

Comments


Volevo inviarvi questa notizia che potete far girare tra i Vostri contatti contatti.

Invito a tutte le associazioni:

Dal 25 al 29 Agosto 2000 psichiatri da tutto il mondo si riuniranno in convegno internazionale a Firenze "Bridging the Gap".

Il tema-chiave del Congresso è quello dell'esposizione ad eventi traumatici di diversa natura e intensità: i bambini e gli adolescenti di tutto il mondo, infatti, sono esposti ad abusi, violenza domestiche, disastri naturali, attentati terroristici e guerre, che mettono seriamente a rischio la loro salute mentale.

Le principali istituzioni scientifiche della psichiatria e della psicologia clinica infantile dei paesi dell'Unione Europea si apprestano a varare un documento comune per la tutela della salute mentale dei bambini e degli adolescenti: una carta dei diritti e dei doveri, che si basa sulla cultura dei diritti umani e in particolare dei diritti del bambino disabile per malattia mentale.

Il documento, intitolato "Florence Declaration" o Carta di Firenze, verrà sottoscritto nel corso di una solenne cerimonia a Palazzo Vecchio il 24 agosto.

Ecco una dichiarazione dal loro documento di presentazione:

" I firmatari della "Florence Declaration" intendono dunque sollecitare

gli Stati dell'Unione Europa a uno sforzo di convergenza delle risorse [es. economiche ] ,

per migliorare il livello delle cure primarie – offrendo uguali cure a tutti

i malati - anche da un punto di vista farmacologico, prevedendo la

definizione di un formulario europeo per la regolazione dell'uso degli

psicofarmaci nel trattamento di bambini e adolescenti".

La storia si ripete. Stesse frasi dette in tempi e con termini diversi hanno determinato

nel passato l'inizio della tragedia per 20 milioni di bambini che attualmente sono su psicofarmaci e delle centinaia che non sono più depressi ne iperattivi ne autistici, sono solo morti.

Preoccupati di quello che queste parole significano veramente, invitiamo tutte le associazioni e singoli cittadini a manifestare il loro disaccordo partecipando al Corteo di Domenica 26 Agosto con ritrovo dalla Piazza della Stazione a Firenze ore 10.45 per poi muoversi verso il luogo del loro convegno. Il messaggio del corteo sarà: PSICHIATRIA PSEUDOSCIENZA.


Le associazioni e i privati cittadini, in accordo con il messaggio di tutela dei diritti dei bambini, sono invitate a portare i loro striscioni identificativi e le bandiere delle città di provenienza.


Oltre alla possibilità di visitare gratuitamente la grande mostra multimediale aperta dal giorno 20 al 29 Agosto presso la Sala Presidenziale della Stazione Santa Maria Novella a Firenze, il giorno 27 Agosto, sempre presso la sala si terrà un convegno su quando psicologia, psichiatria e giustizia s'intrecciano, quali violazioni dei Diritti?

Il Comitato promotore CCDU ONLUS

Forti e positivi saluti

Massimo Parrino
Vice presidente ccdu onlus
02-36510685



Volevo inviarvi questa notizia che potete far girare tra i Vostri contatti contatti.

Invito a tutte le associazioni:

Dal 25 al 29 Agosto 2000 psichiatri da tutto il mondo si riuniranno in convegno internazionale a Firenze "Bridging the Gap".

Il tema-chiave del Congresso è quello dell'esposizione ad eventi traumatici di diversa natura e intensità: i bambini e gli adolescenti di tutto il mondo, infatti, sono esposti ad abusi, violenza domestiche, disastri naturali, attentati terroristici e guerre, che mettono seriamente a rischio la loro salute mentale.

Le principali istituzioni scientifiche della psichiatria e della psicologia clinica infantile dei paesi dell'Unione Europea si apprestano a varare un documento comune per la tutela della salute mentale dei bambini e degli adolescenti: una carta dei diritti e dei doveri, che si basa sulla cultura dei diritti umani e in particolare dei diritti del bambino disabile per malattia mentale.

Il documento, intitolato "Florence Declaration" o Carta di Firenze, verrà sottoscritto nel corso di una solenne cerimonia a Palazzo Vecchio il 24 agosto.

Ecco una dichiarazione dal loro documento di presentazione:

" I firmatari della "Florence Declaration" intendono dunque sollecitare

gli Stati dell'Unione Europa a uno sforzo di convergenza delle risorse [es. economiche ] ,

per migliorare il livello delle cure primarie – offrendo uguali cure a tutti

i malati - anche da un punto di vista farmacologico, prevedendo la

definizione di un formulario europeo per la regolazione dell'uso degli

psicofarmaci nel trattamento di bambini e adolescenti".

La storia si ripete. Stesse frasi dette in tempi e con termini diversi hanno determinato

nel passato l'inizio della tragedia per 20 milioni di bambini che attualmente sono su psicofarmaci e delle centinaia che non sono più depressi ne iperattivi ne autistici, sono solo morti.

Preoccupati di quello che queste parole significano veramente, invitiamo tutte le associazioni e singoli cittadini a manifestare il loro disaccordo partecipando al Corteo di Domenica 26 Agosto con ritrovo dalla Piazza della Stazione a Firenze ore 10.45 per poi muoversi verso il luogo del loro convegno. Il messaggio del corteo sarà: PSICHIATRIA PSEUDOSCIENZA.


Le associazioni e i privati cittadini, in accordo con il messaggio di tutela dei diritti dei bambini, sono invitate a portare i loro striscioni identificativi e le bandiere delle città di provenienza.


Oltre alla possibilità di visitare gratuitamente la grande mostra multimediale aperta dal giorno 20 al 29 Agosto presso la Sala Presidenziale della Stazione Santa Maria Novella a Firenze, il giorno 27 Agosto, sempre presso la sala si terrà un convegno su quando psicologia, psichiatria e giustizia s'intrecciano, quali violazioni dei Diritti?

Il Comitato promotore CCDU ONLUS

Forti e positivi saluti

Massimo Parrino
Vice presidente ccdu onlus
02-36510685