LO SCANDALO EUTIROX: IL FARMACO ANALOGO GENERICO CREA GRAVI DANNI ALLA SALUTE

Paziente subisce reazione avversa (disfunzioni cardiache, confermate attraverso lettura dell’ECG, che rilevava extrasistoli sopraventricolari ed extrasistoli ventricolari) al passaggio di terapia con medicinale equivalente, un caso conosciuto, ma che molti medici fanno fatica ad informare e monitorare i propri pazienti

di Cinzia Marchigiani

Bergamo - Questa storia che stiamo per raccontare purtroppo non è un caso isolato e basta farsi una passeggiata sui siti internet di persone malate di ipotiroidismo, dove si scambiano riflessioni e problemi inerenti alla terapia, che trova conferma di quanto i malati non sono ascoltati dai propri medici, spesso presi per pazzi visionari. Chi soffre di ipotiroidismo viene trattato in Italia con l’Eutirox e da quando il mercato farmaceutico è stato invaso dai medicinali equivalenti generici, per far risparmiare il Sistema Sanitario Nazionale il medico prescrive questa seconda classe di medicinali, ma spesso queste terapie che sembrano identiche nascondono reazioni avverse trascurate, mai approfondite, mentre i malati non trovano assolutamente giovamento dalla terapia che spesso si prolunga per anni fin a quando lo stesso paziente comincia a fare ricerche personali, spinto dalla necessità di trovare una giustificazione al proprio malessere che nessuno indaga, che poi sfociano in gravi patoligie che compromettono irreversiblmente la salute.

  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 3.6/5 (5 votes cast)
Share |

Traduzione dal tedesco a cura di Mauro Grimolizzi


Dal 1° dicembre 1988 viene proclamata in questa data la Giornata mondiale contro l'AIDS. Come le ultime otto importanti ricorrenze da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) serve a richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale alla rispettiva campagna di salute. L'obiettivodell'iniziativa di quest'anno è stato quello di "sottolineare che l'espansione della terapia antiretrovirale (ARV) a tutte le persone che vivono con l'HIV è la chiave per porre fine alla epidemia di AIDS all'interno di una generazione". Sembra quindi che i funzionari responsabili di questa campagna non posseggano alcuna conoscenza circa la grande quantità di studi scientifici che documentano ad oggi l'efficacia delle vitamine e di altri micronutrienti nel controllo di HIV e AIDS. O è cosi, oppure questi "esperti di salute" portano deliberatamente fuori strada 35 milioni di persone che vivono nel mondo con l'HIV / AIDS, dati ufficiale dell'OMS, ed inoltre ingannano anche 1,5 milioni di persone affette da AIDS e con malattie collegate che ogni anno muoiono.

Mentre si può notare positivamente che l'OMS ha deviato leggermente negli ultimi dieci anni alcuni atteggiamenti rigidi, in particolare a favore di un controllo di HIV / AIDS utilizzando mezzi naturali: ma già dal 2005 l'Organizzazione è stata presente in prima linea in collaborazione con la BBC ed altri gruppi di media, quando è stato pesantemente denigrato il Dr. Rath e le sue campagne di educazione sanitaria sui benefici dei trattamenti vitaminici per i pazienti affetti da HIV / AIDS infangate .

Oggi, tali attacchi appartengono al passato, e l'OMS ormai richiede un approfondimento della ricerca verso micronutrienti, riconoscendo almeno che le prove sui benefici degli integratori alimentari sono ora di nuovo sul tavolo, e hanno anche preso coscienza che questo approccio per le donne incinte affette da HIV è assente da rischi.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

«Mazzette per evitare i controlli sull'Aulin»

Farmaci e tangenti, filmata la consegna di soldi al vice capo dell'aida


MILANO -- Tra i 30 indagati del nuovo scandalo farmaci c'è anche un neosindaco. Carlo Della Pepa, 46 anni, medico e ricercatore della farmacologia di Torino, eletto a Ivrea per una coalizione di centrosinistra. Il suo capo è il farmacologo di Torino Mario Eandi. Poi manager di primo piano della Bayer, Umberto Filippi e Roberto Ceresa (ex Lega Nord).

Incontri con il «numero uno» dell'Aifa (l'Agenzia italiana per l'approvazione e la sorveglianza sui farmaci) Nello Martini sono agli atti dell'inchiesta torinese guidata da Raffaele Guariniello. E che oltre alla corruzione ipotizza un sistema che potrebbe avare arrecato danni alla salute dei cittadini. Un esempio: il caso Aulin. Nimesulide è la molecola, Aulin è il farmaco più noto tra i molti in commercio che contengono questo principio attivo. Un anti-infiammatorio (Fans) che può anche avere gravi effetti collaterali sul fegato. Mai approvato negli Stati Uniti e in Giappone. Ritirato nel 2002 in Spagna e Finlandia. E nel maggio 2007 in Irlanda dopo che sei pazienti subirono un trapianto di fegato per sopravvivere alle lesioni causate dall'abuso del farmaco.

  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

IL CASO WAKEFIELD DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO



Chi mastica qualcosa di vaccinazioni e medicina non può non avere sentito nominare, almeno una volta, Andrew Wakefield, gastroenterologo travolto da un mare di polemiche e in accuse da spy-story alla fine degli anni ’90 e primi anni 2000 per le posizioni che assunse sul legame tra vaccino antimorbillo e autismo, frutto degli studi da lui stesso condotti.

Figura bistrattata, vituperata, crocifissa mille volte dai tantissimi detrattori e santificata altrettante volte da famiglie e movimenti. Ma, come spesso accade in questi casi, quando il rumore si fa assordante si dimentica di fare quel lavoro, unico utile, di riflessione ragionata basata sul buon senso, sui dati e sulle evidenze scientifiche, contraddittorie o meno che siano.

Ciò che ha fatto il dottor Carlo Alessandria, gastroenterologo torinese che dal 2010 tratta bambini con disturbi dello spettro autistico (qui il suo CV), è stato proprio quello di sottoporre il lavoro di Wakefield ad una minuziosa e rigorosa disamina dal punto di vista scientifico. Disamina dalla quale emerge chiaramente che Wakefield non è certo un eroe, poiché non sempre nitido e impeccabile in svariati passaggi della vicenda che lo ha riguardato; ma dalla quale emerge altresì che “dall’altra parte” molti hanno agito scorrettamente (a volte in modo palesemente criminale) facendo quello che volevano quando volevano, di fatto rovinando la vita sua e della sua famiglia.


Ecco l’intervento del dottor Carlo Alessandria:


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Vaccini: lettera alla professoressa Susanna Esposito


Gent.ma prof. Esposito,

Credo che molti tra coloro che leggeranno questa lettera indirizzata a Lei La ricordino. La parte che Lei interpretò nella trasmissione di Italia1 Open Space è, di fatto, impossibile da dimenticare.

Io non intendo ritornare qui sulla Sua spocchia, sulla Sua arroganza e sulla Sua ignoranza, né intendo ricordare le due signore che Le fecero da supporto commisurato al Suo livello. Vorrei solo informarLa che abbiamo analizzato un altro vaccino, questa volta un

antinfluenzale, trovandolo come tutti gli altri per uso umano inquinato da frammenti solidi. Pensi: questo riconduce ad una delle domande che non mi è stato possibile porLe per gli strepiti Suoi e della conduttrice. Ora la domanda glie La scrivo: perché quella roba?

Se Le è consentito, spenda qualche minuto della Sua preziosa esistenza a farsi un giretto attraverso Internet e, tra i tanti altri filmati, veda https://www.youtube.com/watch?v=Hg-YVtFIhcw

https://www.youtube.com/watch?v=eBLgOe2p4o4

https://www.youtube.com/watch?v=mLcI7umdq1c

Le assicuro che c’è molto altro, ma questo potrebbe bastare.


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

Nell'ordinanza i dialoghi fra i manager delle case farmaceutiche e i "controllori"
Telefoni intercettati, bustarelle e misteri. Chiesti in tutto una trentina di fermi

"Non cambiare quell'etichetta
farò finta di non accorgermene


TORINO - Le etichette dei farmaci erano fuori legge? Non indicavano rischi che potevano essere letali perfino sui bambini? Le amicizie dentro l'Agenzia italiana del farmaco erano talmente solide e radicate, che si chiudeva un occhio.

Sarebbe, secondo l'accusa, il caso del "farmaco Minirin della Ferring". "La grave incompatibilità - scrive il gip di Torino nella sua corposa ordinanza - con l'indicazione di enuresi (ndr, incontinenza) notturna dei bambini, resa evidente dal decesso di un bimbo in Francia, non impedisce al Walter Patriarca di chiudere un occhio circa il fatto che il farmaco sia in circolazione senza revisione delle etichette".  


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (1 votes cast)
Share |

Danni a seguito di vaccinazione: parla Thomas, papà di Nicola   

La pagina FB: Il sentiero di Nicola

Esiste un posto bellissimo chiamato “Il sentiero di Nicola”, dove decine di migliaia di persone seguono e sostengono il percorso di Nicola Ghidotti, un bimbo dolcissimo che ha subìto gravi danni a seguito di una vaccinazione. Sia chiaro fin sa subito: non state per leggere una delle tante storie “complottiste” che vogliono attaccare la “terribile lobby delle case farmaceutiche” o, peggio ancora, la scienza.

VACCINATEVI. E soprattutto VACCINATE I VOSTRI FIGLI. Perché solo tutelando noi stessi e gli altri riusciremo a debellare certe malattie in modo permanente. Con questo articolo NON vorrò esprimere un parere personale o una verità ASSOLUTA. Credo però che sia giusto raccontare anche l’altro aspetto della medaglia, quello rovesciato e “scomodo”, delicato, del quale purtroppo non si parla mai abbastanza per paura di creare confusione e allarmismo.ilsentiero.jpg


  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 5/5 (2 votes cast)
Share |
Da leggere attentamente.


Atto Camera

Risoluzione in commissione 7-00864
presentato da
COLONNESE Vega
testo di
Venerdì 4 dicembre 2015, seduta n. 536

  La XII Commissione,
premesso che:
il piano nazionale vaccini 2016-2018 prevede una spesa di 620 milioni di euro, ma non ha visto l'approvazione in sede di Conferenza Stato-regioni;
esiste una problematica relativa sia alla rilevazione statistica che alla certificazione dei vaccini. Difatti, da una parte le case farmaceutiche si dimostrano restie a mettere a disposizione i dati relativi agli studi clinici precedenti alla messa in commercio dei vaccini e successivi relativi agli effetti degli stessi a distanza di anni; dall'altra, non essendo istituito un sistema informatizzato nazionale e univoco, le informazioni pubbliche si limitano a quelle fornite dalle regioni dove in maniera autonoma sono stati realizzati sistemi di rilevazione e registrazione;
le stesse case farmaceutiche sono propense a non fornire integralmente i dati relativi agli studi clinici comprensivi di eventuali esiti o sviluppi negativi. A ciò va aggiunto che il Ministero della salute non fornisce informazioni esaustive e dettagliate in relazione ad eventuali casi avvenuti e agli indennizzi erogati a favore di soggetti danneggiati da complicanze, anche irreversibili, derivanti da vaccinazioni, in relazione a quanto disposto dalla legge 210 del 1992;
secondo gli ultimi dati, le malattie infettive prevenibili da vaccino, hanno un'incidenza oggi molto ridotta anche se sono tuttora esistenti. Per quanto riguarda lo streptococco pneumoniae va considerata la possibilità di insorgenza di fenomeni di antibiotico resistenza e di sostituzione di ceppi circolanti con comparsa e circolazione di nuovi sierotipi non inclusi nei vaccini attualmente in commercio, pertanto oltre alle vaccinazioni è necessario il monitoraggio della circolazione dei sierotipi circolanti e responsabili di malattie invasive. I dati aggiornati sulla sorveglianza postmarketing sui vaccini in Italia, anno 2012, relativi al morbillo indicano, tra il 1o ottobre 2010 e il 31 dicembre 2011, 5568 nuovi casi di morbillo verificatisi nel 95,8 per cento in soggetti non vaccinati o parzialmente vaccinati. Il 20,3 per cento di questi casi hanno manifestato complicazioni: 135 polmoniti, 7 encefaliti, un caso di sindrome di Guillain Barré, e un decesso di un paziente immunodepresso. Tra le complicanze segnalate più di frequente causate dal morbillo vi sono diarrea, cefalea, fotofobia, grossamento linfonodale e cheracongiuntivite. Nei casi di pazienti immunodepressi le complicanze possono condurre alla morte. Analogamente la varicella, può presentarsi con un quadro gravissimo, e se contratta da persone immunodepresse può condurre alla morte;


  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 4.7/5 (3 votes cast)
Share |

«Noi danneggiati dai vaccini». Il monito di Genitori per la Vita

Convegno a Civitanova. Il medico Giannotta: «Conflitto d’interesse delle case farmaceutiche»


Civitanova Marche (Macerata), 6 dicembre 2015 - Oltre 200 famiglie hanno partecipato, ieri all’Hotel Cosmopolitan di Civitanova, al convegno dal titolo “Vaccini: allarme giustificato?”, organizzato dal Gruppo Genitori per la Vita di Macerata insieme alle Associazioni Acu Marche, Anmic, Comilva, Condav, Assis, Genitori e figli per mano, RAV-Hpv. «Una sala gremita e in religioso silenzio – dicono gli organizzatori – hanno ascoltato medici, avvocati e genitori che hanno avuto i figli danneggiati a causa della pratica vaccinale e soprattutto testimoni della scarsa trasparenza sui rischi che i vaccini possono comportare».

  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 2/5 (1 votes cast)
Share |

Medici, grant e prescrizioni: un rapporto sospetto

Uno studio americano attesta come al crescere dei pagamenti effettuati da Big Pharma (es. assegni di ricerca, inviti ai congressi etc.) aumenti il numero di ricette da parte dei camici bianchi


  • Currently 0/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)
Share |

H1N1 -Petizione

Vaccino e Influenza Suina: firma per il diritto ad essere informato!

Macrolibrarsi.it presenta: L'INFLUENZA SUINA A/H1N1 - Un indagine accurata e scientifica per una scelta consapevole
Powered by Movable Type 5.13-en

Dizionario dei Codici E


SCARICA il pratico tascabile per riconoscere i Codici E
Dizionario dei codici E, Additivi negli alimenti, come riconoscerli FORMATO .PDF

EAdditivi - App per Iphone

Schermata1.png SCARICA GRATIS l'elenco dei maggiori additivi alimentari con descrizione e rispettivo grado di tossicità.
Un'applicazione utilissima per essere consapevoli degli additivi alimentari presenti in ciò che mangiamo.


Giornalino n. 16

Scarica il giornalino n.16 de La Leva di Archimede
Luglio 2012

G16.jpg
Scarica il PDF

Giornalino n. 15

Scarica il giornalino n.15 de La Leva di Archimede
Luglio 2010

G15.jpg
Scarica il PDF

Giornalini n. 14

Scarica il giornalino n.14 de La Leva di Archimede
Speciale Vaccinazioni - Novembre 2009

G14.jpg
Scarica il PDF

Ricevi Aggionamenti

Scrivi il tuo indirizzo email nel campo qui di seguito e clicca "Iscrivimi!" per ricevere notifiche di nuovi articoli pubblicati su questo sito

Inserisci la tua email


Powered by FeedBlitz

La nostra rete

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.