Risultati con il tag “Aspartame”

Quando si tratta di influenzare le politiche internazionali e nazionali, Big Food, Big Drink e Big Sugar non sono da meno di Big Pharma.(1) Succede anche in Italia: chi tra i NoGrazie non ricorda l’acqua della salute?(2) Più recentemente, un gruppo di ricercatori australiani ha cercato di capire come funzionano le cose nel loro paese.
maria grazia bruzzone    @mar__bru 06/10/2016 Le autorità preposte alla regolamentazione devono ancora dare il via libera, ma già sull’annunciato acquisto per $65 miliardi della molto discussa americana Monsanto da parte dell’apparentemente innocente e meno contestata tedesca Bayer si levano dubbi, critiche e preoccupati allarmi . Anche perché la fusione fra i due giganti della chimica e dell’agro-business, che controlleranno i mercati delle sementi e della chimica, non è la sola . I DUBBI del Financial Times . La concentrazione
Una nuova ricerca australiana rivela che, come per lo zucchero e i danni a cuore e arterie nascosti dalla ‘scienza corrotta’, la stessa sorte è più o meno toccata agli edulcoranti o dolcificanti artificiali SYDNEY – Non si è ancora spenta l’eco della notizia riguardante lo zucchero e i danni che può causare al cuore e all’apparato cardiovascolare, fatti tacere dall’industria dello zucchero che avrebbe corrotto alcuni ricercatori. E mentre ancora ci si domanda il perché di tutto ciò, ecco
Salute: diabetologi, occhio al fruttosio anche nei sani Dolcificanti alla sbarra al Congresso Sid, meglio l'aspartame. Rimini, 5 mag. (AdnKronos Salute) - "Via libera all'aspartame, ammesso dalle Linee guida per la gestione del diabete, no al fruttosio". Al 26esimo Congresso nazionale della Società italiana di diabetologia (Sid), in corso a Rimini, finiscono alla sbarra anche i dolcificanti. "Non tutti sono uguali", avverte il presidente eletto della Sid Giorgio Sesti, che sconsiglia il fruttosio "non solo perché produce un rapido aumento
Intervista a Paul Anthony Taylor Ottobre 2006 – Il Codex non è un soggetto semplice da comprendere. Con oltre 20 comitati che si riuniscono ogni anno, e verbali pubblicati comprendenti oltre 1.400 pagine solo per il 2005, la maggior parte delle persone è assolutamente ignara della misura in cui le attività del Codex influenzano la salute di tutti. Continuate a leggere per scoprire tutti i dettagli del sostegno che la Codex Alimentarius Commission fornisce al "business con la malattia".
Se il nemico pubblico numero 1 sta diventando lo zucchero, spesso dei suoi sostituti, specie quando nelle bevande e nei cibi per bambini, si sottovalutano i pericoli. È quanto emerso nell’inchiesta di copertina del Test-Salvagente di questo mese, dedicata alle aranciate gassate, che ha svelato come in molti casi proprio ai bambini vengano proposte bevande con edulcoranti. Con quali rischi? “Fino a dieci anni fa non se ne sapeva molto, ma oggi grazie ai nostri studi non ci sono più

Lang ASPARTAME: ALLARME DIABETE

|
Per anni hanno rappresentato una valida alternativa agli zuccheri nelle bevande e nei dolci, ma una recente ricerca sembra minare la sicurezza dei dolcificanti artificiali, come aspartame, saccarina e acesulfame k. Uno studio condotto da Jotham Suez, docente di immunologia presso il Wolfson Building for Biological Research (Israele), e pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature, ha messo in evidenza una correlazione tra l’abuso di alimenti contenenti dolcificanti (edulcoranti) e lo sviluppo della intolleranza al glucosio, elemento fondamentale per lo sviluppo

Lang INDIA: Liquore assassino fa decine di morti

|
ASPARTAME: MUMBAI - Avvelenamento da alcool ha causato la morte di 41 persone fra ieri ed oggi, mentre altre 24 sono ancora ricoverati in gravi condizioni. Decine di indiani di una baraccopoli di Mumbai sono finiti in ospedale dopo aver acquistato in una rivendita governativa un liquore contraffatto. "L'ipotesi allo studio con ulteriori test tossicologici sui sopravvissuti è che le morti siano state provocate da metanolo".
Diciannovenne uccisa dalla sua ossessione: la gomma da masticare Samantha Jenkins è morta a 19 anni per aver ingerito troppa gomma da masticare: fino a quattro pacchetti al giorno che le hanno provocato un infarto GRAN BRETAGNA - Si può morire a causa della gomma da masticare? Samantha Jenkins è morta a soli diciannove anni per aver mangiato troppe gomme da masticare, che le hanno provocato prima delle convulsioni e poi un infarto. La madre, Maria Morgan, è rimasta sconvolta
Salute, l'istituto di ricerca convince la Pepsi: via l'aspartame dalle bibite Un'indagine del Ramazzini, che si occupa di studi sul cancro, costringe il colosso a togliere il dolcificante dai prodotti "Diet": una decisione storicadi VALERIO VARESI BOLOGNA - Un’indagine dell’istituto “Ramazzini” di Bologna fa vacillare il gigante delle bevande Usa Pepsi costretto dalle pressioni dei consumatori a eliminare l’aspartame come dolcificante dalle celebri bibite “Diet”. A darne l’annuncio in diretta è stata nientemeno che la britannica Bbc citando le ricerche
Nota: Così funziona. Non ammetteranno mai l'errore altrimenti sarebbero costretti a chiudere per i risarcimenti dovuti. L'unica cosa che possono fare è ritirare dal mercato ciò che è divenuto sconveniente, in maniera controllata. Sta succedendo con l'aspartame, gli antibiotici usati negli allevamenti, i coloranti chimici ed è già successo in passato in altre situazioni. Pepsi, Kraft e Nestlé, stop ad aspartame e coloranti Sono sostanze innocue (ah ah ah, ndr) ma danno a queste multinazionali una cattiva immagine Da Pepsi
  Sulla cancerogenicità dell’aspartame ci sono sempre stati accesi dibattiti. Eppure i consumatori sono molto più attratti dall’acquistare prodotti che recano la scritta “senza zucchero” (e quindi con aspartame) piuttosto che prodotti contenenti zucchero. L’aspartame, il dolcificante più utilizzato dalle industrie alimentari, si trova in caramelle, bibite, biscotti dietetici, dolciumi e in tantissimi altri prodotti. Si trova anche in bustin, per dolcificare il caffè.
Il commento dell’Istituto Ramazzini al verdetto di EFSA che ha mantenuto il livello di assunzione giornaliera di 40mg/Kg di peso come limite di sicurezza. (english version)
Saccarina, ciclamato e aspartame. Verità e leggende degli edulcoranti più usati I dolcificanti artificiali sono ritenuti un’invenzione moderna. Niente di più errato. L’ E954 o saccarina, per esempio, ha visto la luce nel lontano 1879 grazie ai ricercatori della Johns Hopkins University. L’idea dell’edulcorante nasce da una nobile intenzione: sostituirlo allo zucchero nei pazienti diabetici per motivi di salute. E il passo successivo è stato: se sono estremamente dolcificanti e tanto salutari perché non metterli un po’ dappertutto? E così
Lancet, adottano strategia simile a industria del tabacco
«Quel che non sapevo è che l’incontro con la Dottoressa Belpoggi, avrebbe cambiato per sempre le mie abitudini alimentari.» Avete presente gomme da masticare e caramelle senza zucchero, dentifricio, dolcificanti, yogurt, bibite senza calorie? Molti di questi prodotti contengono aspartame: una sostanza chimica usata per sostituire lo zucchero. Sono anni che la comunità scientifica s’interroga e dibatte sulla tossicità di questo additivo ma se così fosse, se l’aspartame fosse nocivo, come mai è introdotto in più di seimila prodotti alimentari
Contrariamente a quanto si pensa i dolcificanti non hanno davvero proprietà migliori di quelle dello zucchero, anzi, alcuni elementi contenuti in quelli artificiali, quali aspartame, saccarina e sucralosio possono provocare serie alterazioni metaboliche. Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature e presentato al congresso dell’European Association for the Study of Diabetes di Vienna, alcuni edulcoranti artificiali possono provocare l’aumento della glicemia.
Studio italiano: allarme per l'aspartame nelle merendine di Redazione di ilGiornale Allarme per i risultati di una ricerca sulla sostanza dolcificante contenuta in tanti prodotti per l'infanzia Nuovi sospetti per l'aspartame, dolcificante contenuto in diversi prodotti light, dolciumi e alimenti per l'infanzia che già in passato è stato al centro di polemiche come presunto responsabile di danni alla salute. Uno studio italiano sui topi rilancia l'accusa di provocare il cancro, indicando un significativo aumento di tumori al fegato e

Lang EFSA: più dannosa che inutile

|
EFSA: più dannosa che inutile Dice qualcuno: è l’ente più inutile del mondo. Magari fosse solo inutile! Il guaio è che l’EFSA, l’autority alimentare europea che con tanta pompa si appresta ad insediarsi nell’edificio più rappresentativo di Parma, è anche dannosa! “Becchina del prodotto tipico”, l’ha definita più o meno la scienziata indiana Vandana Shiva, di passaggio a Parma. Decretando sempre e comunque la salubrità del prodotto industriale e fissando standard fasulli di sicurezza, non solo fa trionfare sulla nostra

Lang 7 modi segreti con cui ci stanno avvelenando

|
7 modi segreti con cui ci stanno avvelenando Articolo tradotto da Ivan Ingrillì 7 Secret Ways We Are Being Poisoned Activist Post L'oggettività del metodo scientifico sembra essere stata dirottata dalle corporazioni che spesso pagano gli scienziati e i ricercatori per supportare i loro prodotti, così come i politici che si muovono attraverso la porta girevole tra il settore pubblico e privato. Ancor peggio quando alcune agenzie per la protezione del consumatore sono complici. La fiducia dei consumatori negli studi
2